LA VOCE DELLA SERA - Polemica Roma-Juve, interviene Baldini. Totti torna ad allenarsi in gruppo, Rhodolfo piace in Russia

Il consueto riassunto del giorno!
13.08.2012 21:00 di Redazione Vocegiallorossa   vedi letture
LA VOCE DELLA SERA - Polemica Roma-Juve, interviene Baldini. Totti torna ad allenarsi in gruppo, Rhodolfo piace in Russia
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

POLEMICA ROMA-JUVENTUS -  Con una nota sul proprio sito ufficiale, il Direttore Generale della Roma, Franco Baldini, ha parlato in seguito alle dichiarazioni rilasciate da Zdenek Zeman in merito all'opportunità che un tecnico, squalificato per un lungo periodo, possa continuare ad allenare. Nella giornata di oggi era arrivata la risposta della Juventus, tramite l'ad Giuseppe Marotta: "Parole fuori luogo, intervenga l'Assoallenatori". E infatti ha parlato anche il presidente dell'Aiac, Renzo Ulivieri: "Ci sono delle regole. Solo a queste bisogna attenersi - le parole riportate da La Repubblica -  Non c'è un'altra posizione possibile, le norme esistono e tutti devono starci, sono obbligati a farlo, e inoltre, il momento che sta attraversando la Nazione imporrebbe di evitare le polemiche".

Ecco le dichiarazioni di Baldini:

"Un’opinione personale, ed in quanto tale da ritenersi legittima, fornita in seguito ad una domanda generica ed alla quale negli stessi termini è stata data risposta, tralasciando l’uso che della risposta è stato fatto, ha generato un’altra inutile polemica. Abbiamo appena finito di realizzare, attraverso le Olimpiadi, quanta bellezza lo sport sia invece in grado di generare, bellezza che la AS Roma davvero non vorrebbe rendersi complice nel disperdere. Una volta rilevata, da parte nostra, la profonda differenza tra regolamenti e sentenze con quelle che sono invece semplici ed inutili illazioni, ci auguriamo ed auguriamo a tutti un buon Campionato".

TRIGORIA - Oggi la Roma si è allenata prima di poter usufruire di qualche giorno di riposo. Assenti i nazionali mentre Totti ha lavora regolarmente in gruppo. Differenziato per Bradley e Bojan con Marquinho e Lucca che sono stati in palestra. Assente Osvaldo per motivi familiari, con il giocatore volato in Argentina (tornerà il 17). La squadra tornerà ad allenarsi il 16 agosto, di pomeriggio.

AS ROMA PREMIUM - Leandro Rossi, responsabile dei premium sales della Roma, è intervenuto ai microfoni di TeleRadioStereo: "Di cosa ci occupiamo? Noi nasciamo come As Roma Premium, con l'obiettivo di soddisfare l'esigenze di un target fondamentale: le aziende, gli imprenditori, i liberi professionisti. Noi vogliamo che tutte le fasce che fanno parte del sistema stadio, dal tifoso in curva fino all'imprenditore, abbia tutti i servizi di cui necessita. La zona ospitalità? L'As Roma Premium offre i posti migliori dello stadio Olimpico, dal punto di vista del comfort e della tecnologia. Da quest'anno gli ospiti della tribuna 1927 avranno a disposizione un monitor. Tecnologicamente nessuno stadio in Italia offre questo tipo di servizio. C'è anche il servizio di ristoro, finger food, nel pre e nel postpartita. Sull'ospitalità l'As Roma distanzia tutte le società italiane: noi non ci limiteremo a offrire un mero servizio catering, ma vogliamo rendere i nostri soci ospiti di eventi culinari unici, in un ambiente in cui la cura del dettaglio la farà da padrona. Il centro servizi? Vogliamo fare in questi ultimi giorni di vendita un ulteriore balzo in avanti oltre i 22mila biglietti. Il centro servizi è dedicato a tutti coloro vogliono sapere cosa succede nella Roma, per esempio anche dal punto di vista degli abbonamenti. Vorrei che i tifosi ci mettessero alla prova, dai tifosi più caldi al tifoso d'eccellenza. Questo è un nuovo modo di vivere il calcio in Italia. Da quest'anno l'As Roma torna a essere dei tifosi. Loro devono credere a questi colori e, se possono, investire in questo club che deve assolutamente tornare in cima. E per farlo c'è bisogno di approvazione, carica e voglia. L'open day? E' stato un po' il mio battesimo all'Olimpico. So cos'è l'As Roma, ma quel giorno mi sono trovato 25 mila persone con 38 gradi e ho avuto i brividi. Abbiamo creato un primo assaggio della corporate: abbiamo visto che si possono fare le prime chiacchiere informali sulla parte commerciale e sportiva. Abbiamo iniziato a creare questo primo meccanismo virtuoso. E' un circolo virtuoso di sostenitori. Tutti quelli che sono arrivati come nostri ospiti sono rimasti entusiasti: seppur in piccola parte hanno potuto assaggiare ciò che possiamo offrire. La partita di domenica? Invito tutti i tifosi che sono al mare a venire a vedere la partita. Sono sicuro che merita. Sarà una serata da ricordare. Siamo a disposizione per ogni informazione. Il webform? Invito tutti a cliccare sul nostro sito. Il webform è una raccolta di dati. Potete lasciare il vostro numero di telefono e noi cercheremo di accontentare le varie tipologie di fruitori che facciano richieste. E' un servizio dedicato non solo all'imprenditore e alla multinazionale ma anche alle famiglie che vogliono vedere il match in un ambiente esclusivo: vedere i giocatori che salgono dagli spogliatoi ed essere guardati da loro".

RHODOLFO E UVINI - La Roma è in cerca di un difensore che possa andare a rafforzare un reparto che, attualmente puà contare su Burdisso, Castan e il giovane Romagnoli. Sono infatti partita Kjaer, Juan e Heinze con il ds Walter Sabatini che ha promesso che arriverà un altro centrale. I nomi più gettonati sono quelli di Marquinhos del Corinthians, Uvini e Rhodolfo del San Paolo. Secondo quanto appreso da Vocegiallorossa.it, su quest'ultimo bisogna registrare l'interesse di un club russo, che ha mandato i suoi emissari per visionare il giocatore nel corso della partita di ieri della Serie A brasiliana (San Paolo-Gremio 1-2). Tra i due giocatori del club paulista, è più probabile comunque che parta Uvini, anche perché il club detiene la metà del cartellino e potrebbe quindi ricavare una cifra maggiore mentre possiede solo una piccola parte del cartellino di Rhodolfo.

CAPUANO - Il difensore del Catania, Ciro Capuano, ha parlato oggi in conferenza stampa, commentando tra le altre cose anche l'impegno contro la Roma, in programma per la prima giornata di campionato: "Sabato ci sarà la prima ufficilale. Tutti noi non vediamo l’ora di scendere il campo. A Roma ci aspetta un stadio pieno. Zeman ha portato entusiamo in una piazza che ne aveva di bisogno. Quando giochiamo contro le grandi abbiamo sempre fatto bene anzi, mi sembra che abbiamo fatto più punti con quelle che non con le piccole. Il campionato? Milan, Juventus ed Inter. Altre non ne vedo. Se qualcuno ne vede altre, allora anche il Catania è una grande squadra".

BORRIELLO -  Marco Borriello (attaccante, classe '82) interesserebbe a due club stranieri, uno dei quali è il Tottenham in Premier League. L'attaccante napoletano preferirebbe però una destinazione italiana e potrebbe interessare a Milan, Inter e Genoa, che lo vorrebbe però in prestito oneroso mentre Sabatini lo vuole cedere a titolo definitivo.

OKAKA -  "Allo stato attuale delle cose c'è una trattativa in atto fra Roma e Parma, con gli emiliani che lo stanno comprando del tutto perciò finirà il suo rapporto con la Roma" così si esprime Giampiero Pocetta riguardo al suo assistito, Stefano Okaka, ai microfoni di Tuttomercatoweb. L'attaccante, lanciato giovanissimo dai giallorossi, è pronto a iniziare una nuova avventura. Rimpianti per quello che avrebbe potuto dare alla Roma? "No, non c'è nessun rammarico. Parliamo di un ragazzo di 23 anni appena compiuti, che può diventare un giocatore importante. L'importante ora è che prosegua la sua crescita, a Parma o altrove valuteremo insieme". Sull'interesse dello Spezia: "Si, si sono dimostrati interessati al ragazzo ma non ci sono solo loro. Quello che conta è che si dia la possibilità a Stefano di poter intraprendere un percorso di crescita importante".

BOJAN -  Tramite il profilo di Twitter, Bojan ha salutato l'ormai ex compagno di squadra Heinze: "E'stato un grande piacere condividere questo anno con Heinze. Un vero esempio d dedizione e grinta. Mancherai! Fortuna".

CASTAN - Tramite il proprio profilo Twitter, Leandro Castan comunica la variazione del suo numero di maglia: non utilizzerà più il 44 indossato  nelle amichevoli, ma prenderà il 5 lasciato libero da Gabriel Heinze.