La Roma in Nazionale - Italia-Austria 2-1 d.t.s. - Spinazzola sontuoso. Cristante entra e dà una mano in difesa

27.06.2021 21:00 di Marco Campanella   vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Campanella
La Roma in Nazionale - Italia-Austria 2-1 d.t.s. - Spinazzola sontuoso. Cristante entra e dà una mano in difesa
Vocegiallorossa.it
© foto di Image Sport

Gli Europei entrano nel vivo con la sfida tra Italia e Austria che apre il turno degli ottavi di finale della competizione. Gli Azzurri adesso devono fare sul serio dimostrando che le tre vittorie consecutive nel Girone A non sono state un caso. 

Il primo tempo si apre con un'intensa fase di studio da parte di entrambe le squadre e con poche occasioni da gol nei minuti iniziali. Il primo squillo azzurro è arrivato grazie ad una discesa sulla fascia di Spinazzola che, con un cross basso, trova Barella al centro dell'area di rigore ma è bravo Bachmann a respingere il tiro a colpo sicuro del centrocampista. L'occasione più nitida della prima frazione di gioco è arrivata con un tiro dai 20 metri di Immobile che si staglia sull'incrocio dei pali. Nonostante un'Italia più pericolosa sotto porta, i primi 45 minuti si sono chiusi senza reti.

Il secondo tempo inizia con una occasione per l'Austria: una punizione dal limite dell'area di rigore di Alaba che sfiora la traversa. Gli austriaci prendono convinzione e trovano il gol con Arnautovic bravo a sfruttare una sponda di testa di Alaba, ma il VAR interviene annullando la rete per un fuorigioco del numero 7. Gli Azzurri, sotto pressione austriaca, hanno dato segni di nervosismo per tutta la seconda metà della seconda frazione sbagliando tanto negli ultimi 30 metri di campo. Chiusi anche i secondi 45 minuti, si va ai supplementari.

Nel primo tempo supplementare arriva il gol di Chiesa bravo a sfruttare un'apertura di Spinazzola e a ingannare la difesa avversaria con uno stop orientato prima di battere Bachmann. Con il vantaggio, l'Italia si sblocca mentalmente mostrando tutte le sue qualità: Insigne incanta tutti con una splendida punizione che impegna il portiere avversario, ma il raddoppio arriva poco dopo con Pessina bravo a girare in rete una palla sporca in area di rigore. Nel secondo tempo supplementareKalajdzic riapre il match sfruttando bene un calcio d'angolo.

Con sofferenza, l'Italia vince contro un avversario tosto grazie ai gol dei subentrati dalla panchina. Adesso, bisognerà aspettare la vincente tra Belgio e Portogallo per scoprire chi affronterà gli Azzurri ai quarti di finale fissati in data 2 luglio presso l'Allianz Arena.

SPINAZZOLA - Uno dei migliori per gli Azzurri. Per distacco, il più continuo dal punto di vista della prestazione: corre, spinge, aiuta e crea superiorità numerica dal primo all'ultimo minuto dei supplementari. Un'altra serata europea da incorniciare per l'esterno della Roma che sta stupendo tutto il mondo a suon di prestazioni di altissimo livello. Già dalla prima frazione di gioco, il romanista si è fatto vedere sotto porta avversario arrivando alla conclusione nello specchio. Spinazzola è stato fondamentale anche per i due gol azzurri: una sua apertura in area di rigore trova Chiesa che realizza il vantaggio; l'esterno ha anche dato inizio all'azione che ha portato Pessina al raddoppio. 

CRISTANTE -  Il numero 4 della Roma inizia la partita dalla panchina entrando nel corso del secondo tempo supplementare al posto di Insigne. Con il romanista in campo per gli ultimi minuti, Mancini ha voluto dare alla squadra più copertura difensiva con una gestione del pallone mirata a mantenere il possesso. Anche Cristante ha dato il suo contributo per la vittoria azzurra soffrendo e dando una grande mano a Bonucci e Acerbi.


ITALIA-AUSTRIA 2-1 (95' Chiesa, 105' Pessina, 114' Kalajdzic)


 ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Acerbi, Bonucci, Spinazzola; Barella (65' Pessina), Jorginho, Verratti (65' Locatelli); Berardi   (84' Chiesa), Immobile (84' Belotti), Insigne (108' Cristante).
 A disp.: Sirigu, Meret, Bastoni, Toloi, Emerson, Bernardeschi, Raspadori.
 CT: Roberto Mancini






AUSTRIA (4-2-3-1): Bachmann; Laoner, Dragovic, Hinteregger, Alaba; Schlager, Laimer; Baumgartner (90' Schopf), Grillitsch, Sabitzer; Arnautovic (95' Kalajdzic).
A disp.: Schlager, Pervan, Ulmer, Posch, Ilsanker, Gregoritsch, Lienhart, Trimmel, Schaub.
CT: Franco Foda




Arbitro: Anthony Taylor (ENG)
Assistenti: Gary Beswick (ENG) - Adam Nunn (ENG)
Quarto Ufficiale: Sandro Schärer (SUI)
VAR: Stuart Attwell (ENG)
AVAR: Chris Kavanagh (ENG) - Lee Betts (ENG)

Ammonizioni: Arnautovic, Di Lorenzo, Barella, Hinteregger