La Roma in Nazionale - Austria-Italia 2-0 - Il 2022 degli Azzurri si chiude con una sconfitta. Zaniolo in campo nel secondo tempo

21.11.2022 09:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
La Roma in Nazionale - Austria-Italia 2-0 - Il 2022 degli Azzurri si chiude con una sconfitta. Zaniolo in campo nel secondo tempo
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Nell’ultima partita amichevole del 2022, l’Italia di Roberto Mancini ha perso per 2-0 contro l’Austria a Vienna.

Pronti, via e subito un lancio di Verratti in profondità per Dimarco, l’interista mette in mezzo e trova la provvidenziale deviazione di Alaba in calcio d’angolo in scivolata. Al 6’, però, il centrocampista del Paris Saint-Germain perde palla a centrocampo, con l’Austria che parte in contropiede con Arnautovic che, penetrato in area, serve l’assist per X. Schlager che con il destro batte Donnarumma. L’Italia accusa il colpo e poco dopo è Seiwald a sfiorare il raddoppio, ma la sua conclusione viene deviata in angolo da Donnarumma. L’Austria domina e alla mezz’ora colpisce un palo esterno con Adamu, abile a sfruttare l’ennesima dormita difensiva degli Azzurri. Al 35’ ecco il raddoppio dei padroni di casa con una punizione dello specialista Alaba, che calcia potente ma centrale sorprendendo Donnarumma, non esente da colpe. Il portiere del Paris Saint-Germain si riscatta parzialmente sul tiro di Sabitzer, insidioso ma che riesce a deviare in calcio d’angolo. Al 42’ il primo acuto della Nazionale è di Politano, autore di una buona azione solitaria conclusa con un tiro di sinistro respinto in angolo da Lindner.

Quattro cambi per Mancini a inizio ripresa, ma è l’Austria ad andare vicina al 3-0 con il tiro-cross di Wöber su cui Donnarumma è attento. Poco dopo, l’estremo difensore si supera sul colpo di testa del bolognese Posch da pochi passi. La reazione dell’Italia è con un sinistro al volo di Zaniolo, che termina alto. Al 67’ è il turno di Chiesa che, con il destro da fuori area, non trova la porta di poco. Al 70’ lancio di Verratti in area per Raspadori, l’attaccante del Napoli aggancia ma trova l’opposizione di Lindner. All’81’ progressione di Zaniolo sulla sinistra e assist al centro per Chiesa che, di prima intenzione, spara alto.

ZANIOLO – Rimasto in panchina nel corso del primo tempo, il CT Mancini lo getta nella mischia a inizio ripresa al posto di Grifo, posizionandosi a destra nel tridente. L’attaccante giallorosso si è acceso a sprazzi, mettendosi in mostra con un tiro al volo di sinistro e, soprattutto, con una percussione delle sue quando si è spostato sulla corsia opposta, che ha portato all’assist per Chiesa. Nel complesso, ha portato un po’ di vivacità in un momento del match senz’altro complicato per gli Azzurri.



AUSTRIA-ITALIA 2-0 (6' X. Schlager, 35' Alaba)


AUSTRIA (4-2-3-1): Lindner; Posch, Lienhart, Alaba, Wöber (72' Mwene); Seiwald, X. Schlager; Baumgartner (81' Grillitsch), Sabitzer, Adamu (81' Schmid); Arnautovic (72' Gregoritsch).
A disp.: A. Schlager, Hedl, Cham, Kainz.
CT. Ralf Rangnick




ITALIA (3-4-3): Donnarumma; Gatti (46' Pessina), Bonucci, Acerbi; Di Lorenzo (46' Scalvini), Barella (90' Miretti), Verratti, Dimarco; Politano (46' Chiesa), Raspadori (72' Gnonto), Grifo (46' Zaniolo).
A disp.: Meret, Vicario, Provedel, Bastoni, Parisi, Ricci, Pinamonti, Pafundi.
CT. Roberto Mancini





Arbitro: Christian Dingert (GER)
Assistenti: Christian Gittelmann (GER) - Mark Borsch (GER)
Quarto Ufficiale: Sven Jablonski (GER)

Ammonizioni: Seiwald (AUT), Chiesa (ITA), Posch (AUT)