Roma-Fiorentina 2-1 - La moviola: inesistente il secondo rigore, ma non per il tocco di Chiffi. Ecco il perché

27.07.2020 13:17 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Roma-Fiorentina 2-1 - La moviola: inesistente il secondo rigore, ma non per il tocco di Chiffi. Ecco il perché

Vocegiallorossa.it vi propone la lettura di alcuni episodi del match. L'arbitro si può avvalere del VAR (video assistant referee) e del suo assistente per quattro tipologie di casi: controllo della regolarità dei gol, possibili falli da calcio di rigore, possibili cartellini rossi diretti e scambi di identità di destinatari di provvedimenti disciplinari.

SECONDO TEMPO

90'+4' - Da dietro Milenkovic su Perez, non arriva una chiarissima ammonizione per il difensore della Fiorentina.

85' - Non c'è il secondo rigore fischiato alla Roma: il contatto tra Terracciano e Dzeko arriva a tiro abbondantemente già scoccato dal bosniaco ed è decisamente fortuito. Chiffi lo fischia, il VAR non corregge la decisione dell'arbitro. Proteste anche per un tocco del pallone da parte dell'arbitro nel corso dell'azione: il regolamento spiega però che il gioco va interrotto solamente se dal tocco del direttore di gara inizia un'azione d'attacco promettente, cambia il possesso o arriva un gol. Non è questo il caso.

71' - Fischiata erroneamente una punizione alla Roma: è Bruno Peres che cerca il contatto con Milenkovic e non il contrario. Ammonito anche Caceres per proteste.

67' - Caceres para col gomito un tiro di Dzeko al limite dell'area di rigore: manca la punizione alla Roma, il VAR non può intervenire perché non si tratta di un episodio da penalty.

PRIMO TEMPO

45'+3 - Mancini è in fuorigioco sull'assist di Kolarov su calcio di punizione, non vale il gol del possibile 2-0 del difensore.

45'+2' - Manca un giallo a Ghezzal per una trattenuta su Dzeko.

44' - Ginocchiata sulla coscia di Bruno Peres da parte di Lirola: rigore netto fischiato in favore della Roma.

34' - Pezzella viene superato da Dzeko e lo stende col pallone fuori dalla sua disponibilità: arriva un meritato giallo per il giocatore della Fiorentina.