L'identikit - Matias Vina. GRAFICA!

26.07.2021 23:05 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
L'identikit - Matias Vina. GRAFICA!

È Matias Vina (23) il terzino sinistro prescelto per sostituire Leonardo Spinazzola, che dovrà rimanere out ancora parecchi mesi.

CARRIERA – Di nazionalità uruguaiana, ma con passaporto italiano, Vina muove i primi passi nelle giovanili del Nacional, con il quale fa il suo esordio a 19 anni nel match contro i Boston River. Nello stesso anno, viene convocato dalla Nazionale Sub20 con cui vince il campionato sudamericano di categoria. Nel 2019 fa il suo esordio con la maglia della Nazionale maggiore, con cui sarà protagonista della recente Copa America che si è disputata in contemporanea con gli Europei.
Nel 2020, lascia il Nacional e si trasferisce al Palmeiras per meno di 5 milioni di euro.

CURIOSITÀ - Nonostante la sua giovane età, ha un palmares di tutto rispetto avendo vinto un campionato uruguaiano e una supercoppa uruguaiana con il Nacionas, una coppa del Brasile con il Palmeiras ma, soprattutto, la Libertadores sempre con il Palmeiras lo scorso anno. Con la Nazionale, ha vinto il già citato campionato sudamericano Sub20.

PUNTI DI FORZA – Vina è un terzino con attitudini offensive ma con una buona disciplina tattica in fase difensiva. Predilige attaccare lo spazio e smarcarsi in sovrapposizione (a differenza di Spinazzola che, invece, preferisce ricevere palla tra i piedi). L’uruguaiano è molto rapido nei primi metri, mantenendo una buona velocità anche nel lungo per andare sul fondo e tentare il cross, il più delle volte basso. Va in dribbling sfruttando la sua rapidità e la sua buona conduzione del pallone, che gli consentono di non perdere troppa velocità palla al piede. Ha un ottimo primo controllo del pallone mentre la trasmissione della palla è abbastanza semplice, con una buona qualità nel passaggio lungolinea, sia alto che basso.
È molto aggressivo e determinato e, in fase difensiva, tenta spesso l’anticipo. Bravo a seguire il suo avversario, si applica molto in fase difensiva nonostante le sue caratteristiche offensive. Compensa qualche difetto in marcatura con una flessibilità che gli consente di cambiare direzione rapidamente (cosa utile anche nel dribbling) per fermare il suo avversario. Inoltre, la sua rapidità gli permette di recuperare dopo un eventuale errore.
Nonostante non sia altissimo (180 cm), è bravo nei duelli aerei grazie a un’ottima elevazione.

PUNTI DEBOLI – Come già accennato, può migliorare in fase difensiva. Ha la giusta attitudine ma nell’uno contro uno non ha sempre una corretta postura, rischiando di farsi passare l’avversario alle spalle. Si stacca spesso dalla linea difensiva per uscire sul giocatore avversario ma se sbaglia il tempo dell’intervento rischia di lasciare uno spazio dietro, come accade talvolta a Mancini.
Potrebbe migliorare nel cross alto in movimento ma, soprattutto, nel tiro in porta avendo segnato, dall’inizio della sua carriera, 11 gol tra campionato, coppe e nazionale, di cui 5 in una sola stagione, nel 2019, con la maglia del Nacional.

PERCHÉ SERVE ALLA ROMA – Con l’infortunio di Spinazzola, serve un giocatore valido che possa occupare la fascia. Vina ha giocato anche come centrale di sinistra di una difesa a tre, con la Roma che, in fase di possesso, potrebbe alzare molto un terzino (immaginiamo Karsdorp) e tenere tre difensori dietro. Pur non essendo un marcatore puro, Vina ha il temperamento, l’attitudine e la disciplina per migliorare parecchio in fase difensiva, oltre a essere un lottatore, come piace a José Mourinho.

Nome – Matias Vina
Ruolo – Terzino sinistro.
Età – 23
Piede preferito – Sinistro
 

Agilità 8
Aggressività 8
Cross 6,5
Rapidità 8,5
Fase difensiva 6
Dribbling 6,5
Primo controllo 7,5
Tiro 6