L'identikit - Arkadiusz Milik - GRAFICA!

18.09.2020 10:22 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
L'identikit - Arkadiusz Milik - GRAFICA!

Negli ultimi giorni si sta parlando molto del possibile giro di attaccanti, con Edin Dzeko che potrebbe lasciare la Roma mentre Arkadiusz Milik che potrebbe venire nella Capitale.

CARRIERA – Milik nasce in Polonia, a Tychy, il 28 febbraio del 1994. Nelle giovanili si mette in luce con la maglia del Górnik Zabrze, con cui fa il suo esordio a 17 anni. Dopo aver fatto tutte la trafila delle selezioni nazionali giovanili, esordisce nella nazionale maggiore nel 2012 nell’amichevole contro il Sudafrica mentre, nel gennaio del 2013, fa il salto in Bundesliga vestendo la maglia del Bayer Leverkusen, che spende per il suo cartellino 2,6 milioni di euro. Ad agosto va in prestito all’Augsburg, con cui trova il primo gol in Bundesliga.
Nel 2014 passa in prestito con diritto di riscatto all’Ajax: con i lanceri disputerà 76 gare tra campionato e coppe, siglando 47 gol.
Nel 2016 si trasferisce al Napoli per 32 milioni di euro più 1 di bonus. In Campania la sfortuna si accanisce contro di lui e, nelle prime due stagioni, si procura due infortuni alle ginocchia, entrambi con la rottura del legamento. Salta così in due anni 52 partite mentre negli ultimi 2 anni ha dovuto dare forfait solo in 9 occasioni. Con gli azzurri ha quindi segnato 48 reti in 122 partite tra campionato e coppe.

PUNTI DI FORZA – Milik è un attaccante completo, un numero 9 che non si limita ad aspettare il pallone in avanti ma che è bravo a venire incontro per fare da sponda ed è bravo ad attaccare la profondità con una discreta rapidità nei primi metri. Quando viene incontro scarica poi il pallone scegliendo, solitamente, la soluzione più sicura. Se ha spazio, invece, può occasionalmente trasformarsi anche in uomo assist con discreta precisione. Milik ha un buon tiro, anche dalla distanza, ed è bravo ad attaccare lo spazio e trovare il varco giusto in area di rigore, segnando anche gol di rapina. Bravo nei colpi di testa e, nonostante la stazza, non risulta macchinoso nei movimenti e nei cambi di direzione.

PUNTI DEBOLI – Il principale riguarda la sua condizione fisica. I due gravi infortuni subìti a Napoli sono un campanello di allarme, soprattutto in una Roma che, nel recente passato, ha dovuto far fronte a diversi problemi legati ai legamenti del ginocchio. Quando riceve spalle alla porta, è bravo a difenderla ma è costretto al passaggio più sicuro avendo poche soluzioni per superare l’avversario quando è attaccato di spalle. Risulta più efficace in area di rigore e nell’attacco alla profondità.

PERCHÈ PUÒ SERVIRE ALLA ROMA – Se Dzeko dovesse partire, Milik sarebbe un buon sostituto. Rispetto al bosniaco, ha molta meno esperienza internazionale, è più fragile fisicamente ed è meno bravo nell’impostazione del gioco, cosa che Dzeko fa quando viene incontro e diventa quasi un trequartista aggiunto. È però molto più giovane dell’attuale centravanti giallorosso, avendo 8 anni di meno, e deve ancora raggiungere la sua completa maturazione. A Roma potrebbe definitivamente esplodere, trovando continuità e avendo la certezza di partire titolare.

Nome – Arkadiusz Milik
Ruolo – Attaccante centrale
Età – 26
Piede preferito – Sinistro 

Rapidità 6,5
Passaggi 6,5
Tiro 7,5
Aggressività 7,5
Fisicità 7
Colpo di testa 7,5
Dribbling 5,5
Attacco della profondità 8