L'arbitro - Roma senza vittorie casalinghe da 4 anni. 8 rossi per il Milan con Guida, attenzione ai penalty e al fattore 90° minuto

25.02.2021 17:15 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
L'arbitro - Roma senza vittorie casalinghe da 4 anni. 8 rossi per il Milan con Guida, attenzione ai penalty e al fattore 90° minuto
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

È Marco Guida l'arbitro designato a dirigere la gara valida per la ventiquattresima giornata di Serie A, Roma-Milan (domenica ore 20:45).

Per il fischietto della sezione di Torre Annunziata sono 21 i precedenti in campionato con la formazione giallorossa. Un bilancio complessivamente positivo con 9 vittorie romaniste, 6 pareggi e 6 sconfitte.

Disastrosi, però, sono gli ultimi 4 incontri consecutivi diretti da Guida allo stadio Olimpico con la Roma, dal momento che i giallorossi hanno perso tutte e 4 le partite, compresa l’ultima direzione in assoluto, Roma-Udinese 0-2, risalente al 2 luglio 2020 (a cui va aggiunto il pareggio per 1-1 in un derby Lazio-Roma, sempre giocato nell'impianto capitolino)

Tabù che sarebbe stato sfatato de Guida fosse stato confermato alla direzione, così come da designazione iniziale, nel match contro la Sampdoria di inizio anno, vinta 1-0 dai giallorossi. All'ultimo, invece su sostituito da Chiffi. 

Per quanto riguarda il borsino disciplinare sono 47 i cartellini gialli in 21 partite con una media di 2,2 ammonizioni per gara. 2, invece, i cartellini rossi estratti proprio nelle ultime due apparizioni (Cristante contro il Bologna e Perotti contro l’Udinese).

Positivo lo score dei calci di rigore: 5 concessi (tutti realizzati), 1 subito (Roma-Juventus 1-2 del 12 gennaio 2020).

Per Marco Guida di Torre Annunziata sarà il secondo incrocio tra Milan e Roma. L'unico precedente si giocò a Milano e vinsero i rossoneri con un gol di Cutrone al 90'. Di Kessié e Fazio le altre reti del match. 

Leggermente positivo anche lo score del Milan con Guida. Sono 24 le direzioni in Serie A che hanno portato a uno score di 9 vittorie, 8 pareggi e 7 sconfitte. 

L'ultima partita, unica fin qui stagionale con i rossoneri, è un Milan-Verona 2-2, con i rossoneri costretti a una doppia rimonta sull'Hellas. Una partita caratterizzata da due autogol (Calabria e Zaccagni) e il pareggio, sempre al 90' di Ibrahimovic. 

Fattore 90' da tenere in considerazione nei match in cui Guida e il Milan si sono incrociati: sono ben 5 le gare con un gol negli ultimissimi minuti del match. 

Positivo anche il borsino dei penalty: 5 in favore dei rossoneri, 3 fischiati contro. Nelle ultime 5 partite, esente da rigori è stata solo l'ultima Hellas-Verona, mentre Guida ne ha fischiati 4 (2 a favore, 2 contro) nelle altre 4 partite. 

Piovono cartellini per il il Milan, sono ben 8 i rossi (3 per doppia ammonizione, 5 diretti). 57 i galli in 24 gare (media 2,3). 

L'arbitro VAR sarà Irrati, il cui esordio con la Roma risale al derby vinto contro la Lazio nel 2017, con 2 rigori concessi. Nel primo è bravo a non intervenire sulla decisione di assegnare rigore per fallo su Kolarov, nel secondo è lui a richiamare l'attenzione, segnalando il fallo di mano di Manolas.
Nella sua ultima gara con la Roma è protagonista in questa situazione di gioco: netta trattenuta su Mkhitaryan in area di rigore; l'arbitro è spalle all'azione e non vede, il VAR suggerisce a Guida che Bruno Peres era in fuorigioco, si riprende giustamente con un calcio di punizione per il Bologna. 

Il bilancio totale prevede 3 vittorie e 4 sconfitte per la Roma con Irrati al VAR con l'ultima sua designazione in Atalanta-Roma 4-1 dello scorso 20 dicembre.