TRIGORIA - Bruno Peres: "Posso giocare a 4 o a 5 senza problemi. Voglio lo scudetto, basta veder vincere la Juve". FOTO!

18.08.2016 20:20 di Danilo Magnani Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - dall'inviato Alessandro Carducci
TRIGORIA - Bruno Peres: "Posso giocare a 4 o a 5 senza problemi. Voglio lo scudetto, basta veder vincere la Juve". FOTO!

Queste le parole di Bruno Peres, terzino destro classe '90 arrivato in giallorosso dal Torino, durante la sua presentazione alla stampa. L'evento è iniziato in ritardo rispetto all'orario previsto (18:20) perché il giocatore si è trattenuto con Spalletti sul campo d'allenamento al termine della seduta giornaliera:

Oggi primo allenamento, che impressioni hai avuto e hai parlato con il mister?
"Sono contentissimo. Mi hanno ricevuto bene e abbracciato quando sono arrivato. Ho parlato con il mister della tattica, se posso giocare a 4. Non è un problema per me, posso giocare a 4 o a 5. Mi ha chiesto di lavorare e migliorare sempre".

Perché hai scelto la Roma?
"Io non so se le squadre che mi volevano fossero vere o no. Sono andato in vacanza, ha lavorato il mio agente. Quando ha chiuso con la Roma ero contentissimo. Una squadra grande che può farmi crescere. Possiamo vincere lo scudetto, giochiamo anche la Champions League. Sono felice per questa maglia importante".

Arrivato Ventura a Trigoria in visita e la tua trattativa ha fatto un balzo in avanti. Pensi sia stato determinante?
"Sono contento che tutti siano felici di me. Non posso dirlo al 100% ma credo che Ventura abbia avuto importanza. Ha parlato bene e mi ha aiutato a fare questo salto di qualità".

Pensi che avrete la possibilità di dare fastidio alla Juventus?
"Sono sicuro che loro saranno sempre mie rivali. Abbiamo una squadra fortissima, tanti calciatori fortissimi, possiamo fare un anno diverso. Si può lavorare e vincere lo scudetto perché per me basta veder vincere la Juve. Io non ce la faccio più, ho detto a loro che lo scudetto deve essere nostro. Con il nostro allenatore possiamo fare bene".

L'infortunio di Mario Rui ha accelerato la trattativa? Puoi giocare a sinistra?
"Io non sapevo nulla della trattativa. Sono andato a dormire, quando mi sono svegliato ho trovato cento mila chiamate. Il mio agente mi ha detto di andare a Roma ed era una cosa che aspettavo da tanto tempo. Siamo riusciti a chiudere bene. Posso giocare anche a sinistra, l'ho fatto anche al Torino, per me destra o sinistra è lo stesso".

Quali sono le tue condizioni fisiche? Puoi giocare contro l'Udinese?
"Le mie condizioni sono al 100%. Ho fatto il ritiro con il Torino, ho giocato anche. Sono a disposizione del mister contro l'Udinese".

Cosa hai pensato quando ti ha preso la Roma? Il 13 l'hai preso per Maicon?
"La trattativa è stata veloce come ho già detto. Sono contentissimo di stare qua. Ho preso la 13 non solo per Maicon, che per me è un idolo. Volevo la 33 che però è di Emerson, che è un mio amico. L'importante non è il numero".

Vocegiallorossa.it - Anche Cafu ha militato nella Roma oltre a Maicon. senti la responsabilità di ereditare la loro maglia?
"Per me è un grande piacere stare qua. Cafu e Maicon sono due grandi giocatori, voglio fare come loro e aspetto di fare il mio meglio e la mia storia".

Puoi garantire copertura a centrocampo sia a destra che a sinistra?
"Si, l'importante è aiutare la Roma, indipendentemente dal ruolo. Ho già giocato a 4, a 5, a centrocampo, mediano, per me non c'è problema".

 

 

Bruno Peres
Bruno Peres © foto di Alessandro Carducci
Bruno Peres
Bruno Peres © foto di Alessandro Carducci
Bruno Peres, Baldissoni
Bruno Peres, Baldissoni © foto di Alessandro Carducci