Rudi Garcia: "Abbiamo mostrato carattere, dobbiamo migliorare in difesa"

19.08.2014 22:42 di Gabriele Chiocchio  Twitter:   articolo letto 22915 volte
Rudi Garcia: "Abbiamo mostrato carattere, dobbiamo migliorare in difesa"

Garcia a Roma Channel

"La squadra ha mostrato carattere ed è quello che dobbiamo mostrare per tutta la stagione perché ci saranno momenti difficili, ma li possiamo superare con questo atteggiamento. Diciamo che stasera ci sono da migliorare alcune cose sul piano difensivo, perché su quello offensivo abbiamo delle possibilità. Castan? Un problema muscolare, due volte allo stesso punto, speriamo non ci voglia troppo tempo per guarire, perché dopo che è uscito lui la difesa era tutta nuova questa sera. Dobbiamo migliorare in difesa ma è normale, dobbiamo capire meglio sul piano difensivo le posizioni quando attacchiamo. La rosa ampia sarà un vantaggio importante, quelli che sono entrati hanno fatto tutti bene. E' questo che mi aspetto, anche se uno gioca 10 minuti dà il meglio per la squadra. Abbiamo segnato coi nostri centravanti ed è una buona cosa. Abbiamo invece preso gol su due calci piazzati e questo è da rivedere. C'è entusiasmo, abbiamo approfittato di questa armosfera. Era una mia volontà giocare un'amichevole all'Olimpico, è stata una buona prova generale. C'è ancora tanto da lavorare ma è normale. Per la prima di campionato arriveremo più freschi e stasera giocare stanchi è stata una prova di grande intelligenza".

Rudi Garcia in conferenza stampa (a cura dell'inviato all'Olimpico Luca d'Alessandro)

"La difesa come nota negativa della serata? L’unico lato negativo è il nuovo infortunio di Castan. Dopo quando giochiamo senza titolari in difesa è normale che ci voglia tempo e che dobbiamo migliorare. Per essere efficaci dietro bisogna star bene sul piano fisico e non avevano gamba per contrastare Emenike e Sow che con me ha fatto 25 gol in Francia. Va bene la qualità del gioco nei gol e il carattere della squadra perché nella stagione ci saranno momenti difficili. Possiamo guardare il futuro con fiducia, Destro ritrovato in una stagione dove un organico numeroso sarà fondamentale. Ovvio che bisogna avere una rosa ampia, avremo tante partite ogni tre giorni e non è possibile giocarle con gli stessi giocatori. Ho una rosa ampia e dal punto di vista di caratteristiche di attaccanti Destro e Borriello sono centravanti d’area. Stasera andava bene Destro per come si era messa la partita. È un vantaggio per noi e preferisco avere scelte difficili da fare che non averle. Florenzi esterno basso? Non c’è Maicon, Torosidis non può giocare tutte le partite e Florenzi è una soluzione, specie quando dobbiamo attaccare, che sente molto il gioco, ha un bel cross e in attesa del ritorno di Maicon c’è lui. Queste partite sono ricche d’insegnamenti e questa sera vedo più chiaro. La Roma ritrova l’Europa dopo stagioni deludenti Una stagione non è mai un fiume tranquillo. In Champions saremo outsider e questa cosa può aiutare molto. I giocatori saranno al 100% al piano fisico e menatale. In campionato mi preoccupa l’atteggiamento dei giocatori nelle partite prima e dopo la Champions se non sarà al 100%. Il mio ruolo è di fare in modo che prima della Champions la squadra dia tutto sul campo. Non farò calcoli sulle partite perché è il miglior modo per mettersi in difficoltà. Squadra più forte dello scorso anno. Benatia? Siamo più numerosi e abbiamo più quantità. Anche se vediamo che senza Benatia e Castan in difesa devo trovare soluzioni nuove. Questa partita anche sul fatto che il Fenerbahçe assomiglia alla Fiorentina, ma ha un bel gioco è una buona prova. C’è ancora la partita di Atene e dopo ci saremo abbiamo voglia di giocare gare vere. Il Fenerbahçe era più aggressivo di noi e questa cosa la dà solo competizione vera. Non è il caso di parlare di Benatia. La Roma ha fatto fatica pressata dal Fenerbahce. Saremo più pronti sul piano fisico. Siamo ancora in preparazione per la gara che conta: la Fiorentina. La settimana prossima sarà una settimana normale di preparazione alla gara. Se qualcosa che ancora non mi convince sul piano della preparazione? Come ho detto siamo in casa e il risultato è sempre importante, ma per il momento non è il primo obiettivo. Dopo anche quando siamo stanchi mi piace vedere soluzioni diverse. Sul piano offensivo abbiamo fatto sempre bene ed è più facile sistemare le cose in difesa che in fase offensiva".