Pellegrini: "De Rossi mi sta stupendo molto, per come ci fa lavorare e per come cura ogni dettaglio. Il nostro percorso procede bene”. VIDEO!

02.03.2024 22:20 di Andrea Gonini Twitter:    vedi letture
Pellegrini: "De Rossi mi sta stupendo molto, per come ci fa lavorare e per come cura ogni dettaglio. Il nostro percorso procede bene”. VIDEO!
Vocegiallorossa.it
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com

Nel post partita di Monza-Roma ha parlato Lorenzo Pellegrini 

Pellegrini a DAZN

Una bella Roma, vi siete divertiti?
“Sì, era una partita difficile, con tante insidie. Rispettiamo il Monza, è una squadra a cui piace aggredire. Noi abbiamo fatto quello che ci ha chiesto il mister e direi che il nostro percorso procede bene”. 

Questa coesione non si vedeva da un po’.
“Noi lavoriamo tutti i giorni anche sotto questo aspetto, che è fondamentale. Quando non hai più energie, la mano al tuo compagno gliela dai per spirito di sacrificio e perché gli vuoi bene. Questo fa parte del percorso di crescita che stiamo facendo. Bisogna essere contenti e continuare così”.

Con De Rossi ti stai ritrovando. Cosa ti sta stupendo di De Rossi allenatore?
“Io mi sono sempre aspettato che sarebbe diventato un grande allenatore. Poi un conto è pensarlo e un conto è metterlo in pratica. Lui mi sta stupendo molto, per come ci fa lavorare e per come cura ogni dettaglio. Poi c’è il campo che parla, le cose bisogna farle andare bene perché si lavora tanto e bene. In questo momento i risultati stanno venendo, siamo felici ma siamo consapevoli che non abbiamo ancora fatto niente. Se questo è l’inizio, ragioniamo anche su cosa può essere la Roma in prospettiva con questa mentalità”. 

Il Brighton?
“Questo gol e questa vittoria danno fiducia, era importante vincere. Aiuta ad affrontare questa partita con la maniera giusta. In questi anni abbiamo fatto tante cose belle in Europa, sappiamo che è sempre difficile. Il Brighton è una squadra molto forte e a cui piace giocare, ma una cosa è certa: la Roma darà tutto in campo”.

Pellegrini ai canali del club

"Gioco a pallone, ed è quello che mi piace fare ed è quello che mi sta riuscendo. Poi il gol, l’assist, la giocata sono un po’ tutte conseguenze, quindi sono contento così. Penso che bisogna essere contenti e avere entusiasmo, ma bisogna continuare a lavorare forte, perché penso che lavorando forte ci possiamo divertire".

È un lavoro mentale, è un lavoro fisico, adesso sicuramente la continuità anche in classifica dà uno stimolo in più, bisogna rimanere molto concentrati:
"Diciamo tutte e due, perché abbiamo visto un po’ anche in questi anni andando avanti in Europa che inconsciamente ci mancava qualcosina in campionato. Ma penso che una grande squadra come noi, o comunque come noi che lavoriamo per esserlo, non debba avere questi cali fisici e mentali, quindi lavoriamo per questo, lavoriamo per spingere sempre di più, per migliorarci sempre di più come individualità e come collettivo, cercando di arrivare alla fine sia in campionato che in Europa dove vogliamo arrivare".

La sensazione è che la Roma abbia sempre in controllo la partita, che la gestisca, che sappia colpire nel momento opportuno. Ci troveremo contro in Europa una squadra simile, che gara ti aspetti anche a livello emotivo?
"Sarà una gara difficile a livello emotivo, ne abbiamo giocate tante in questi anni quindi sappiamo quello che magari ci aspetta. Loro sono un’ottima squadra, a cui piace giocare, avere il pallone e piace anche a noi. Sarà veramente una bella sfida da vedere e da domani inizieremo a pensarci, sarà una gara che si giocherà in due partite e anche questo è un aspetto molto importante. Noi continuiamo a lavorare sempre di più perché c’è tanto da migliorare individualmente e collettivamente e penso sia necessario farlo per tutte le nostre ambizioni che sono alte e tante".