Moreno: "All'inizio non mi ero reso conto della grandezza della Roma. Voglio aiutare la squadra in qualunque posizione"

 di Gabriele Chiocchio Twitter:   articolo letto 19837 volte
Fonte: Radio Marca Claro

Héctor Moreno ha rilasciato un’intervista a Radio Marca Claro. Ecco le sue parole: “All’inizio non avevo realizzato cosa fosse la Roma. C’è un momento in cui non te ne rendi conto, ma poi firmi, sei dentro al club, arrivi al centro dell’allenamento e realizzi quanto sia grande. Ho avuto l’opportunità di svolgere la pre-season negli Stati Uniti, giocando contro la Juventus e il Tottenham, ho pensato che queste sono le opportunità che le grandi squadre ti possono dare, lavoro per continuare così. La mia crescita? Non so se sia stata perfetta o no, ma valuto quello che ho fatto per essere dove sono ed è bello pensare che se farò bene a Roma torneranno a vedere il calcio messicano, molto diverso rispetto a quello a cui sono abituati. Sono felice di giocare, se mi viene chiesto rispondo che lavoro per essere titolare. L’allenatore e il CT sanno dove posso dare il meglio, ma non ho la mentalità di giocare nella mia posizione e basta, perché spero di aiutare la squadra dovunque io giochi. La nazionale? Preferisco essere criticato, piuttosto che starne fuori”.