Fonseca: "Lasciamo crescere Zaniolo, non mettiamogli addosso tutta questa pressione"

27.07.2020 08:11 di Alessandro Pau   Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Fonseca: "Lasciamo crescere Zaniolo, non mettiamogli addosso tutta questa pressione"

Il tecnico giallorosso Paulo Fonseca ha parlato ieri sera nel post partita di Roma-Fiorentina. Ecco le sue parole:

Fonseca a Sky Sport

Cosa le è piaciuto di più questa sera?
“La Fiorentina non perdeva da 6 partite, hanno fatto sempre buoni risultati, è una squadra che chiude bene gli spazi. Penso che abbiamo fatto una buona partita, abbiamo creato tante azioni da gol, è stata una vittoria importante”.

Sul gol di Milenkovic errore analogo al gol di de Vrij con l’Inter?
“Vero, abbiamo lavorato per sistemare gli errori ma non è andata così. Nelle ultime partite abbiamo sbagliato nella stessa zona da palla ferma, vediamo adesso di correggere l’errore”.

La vicenda societaria può togliere serenità alla squadra?
“La squadra sta giocando bene, sta giocando con fiducia e le altre cose non sono un problema. Pensiamo solo al campo e a quello che dovremo fare con il Torino”.

La Roma sembra star bene fisicamente…
“Quando facciamo giocare regolarmente gli stessi giocatori, è normale che fisicamente stiano meglio. Abbiamo fatto una partita paziente, magari possiamo velocizzare la manovra ma penso che la squadra abbiamo trovato spazio contro una squadra che chiude bene. Abbiamo creato molte situazioni per fare gol”.

Zaniolo il calciatore sul quale costruire la Roma del futuro?
“Ha grandi qualità ma non possiamo dimenticarci che è un giovane. Penso che sia presto mettergli addosso tutta questa pressione, lasciamolo crescere normalmente perché ha grandi qualità. Può essere un calciatore molto importante per la Roma”.

Zaniolo titolare a Torino?
“Vediamo, il problema è che non possiamo allenarci perché giochiamo subito ed è più complicato per lui tornare al massimo della forma. Vediamo che succede”.

Fonseca a Roma TV

Nelle ultime partite la Roma sta segnando molti gol...
“Abbiamo molte occasioni per segnare, giocare contro la Fiorentina non è facile, loro non perdevano da 6 partite e fanno sempre bene contro le grandi. Chiudono gli spazi e hanno grandi giocatori, ma oggi con pazienza abbiamo creato molte occasioni da gol”.

La squadra ha avuto carattere.
“Non abbiamo avuto molti problemi dietro, se non sulle palle ferme. Abbiamo fatto bene in fase di recupero del pallone, ma penso che in attacco è difficile trovare spazio per fare contro una squadra come la Fiorentina”.

I difensori centrali stanno facendo bene, ma c’è da migliorare qualcosa sulle palle ferme...
“Non è normale sbagliare così tanto sulle palle ferme, l’abbiamo fatto anche con l’inter. Ci stiamo lavorando ma dobbiamo fare meglio. Con questo modulo abbiamo la possibilità di pressare più alto e di marcare con i nostri difensore centrali che sono forti. In attacco anche abbiamo qualità, con Mancini che è bravo in fase offensiva”.

Da quale reparto si aspettava che facesse un po’ meglio?
“A volte possiamo far circolare la palla più velocemente, magari giocandola più avanti e trovare la squadra avversaria più aperta: lo abbiamo fatto nel primo tempo. Poi non mi è piaciuto il gol che abbiamo preso, dobbiamo continuare a lavorare su questo e fare meglio, anche perché è lo stesso errore commesso con l’Inter”.

Ora la Roma sembra essere una squadra più fisica e brava a recuperare il pallone...
“Mi è piaciuta la squadra nel momento del pressing, non abbiamo mai lasciato la Fiorentina creare situazioni da gol. Siamo forti nei duelli, è importante farlo sempre, così i giocatori vincono i duelli. Ora abbiamo fiducia, la squadra sa che pressando alto ha più chance di recuperare il pallone. Con 3 difensori centrali è possibile lavorare così: possiamo fare bene. Ora pensiamo solo al Torino”.

Fonseca in conferenza stampa

Partita decisa da due rigore, ma con tanto volume di gioco creato. Soddisfatto?
"Si non era facile oggi. La Fiorentina non perdeva da sei partite e fuori casa fa bene. Chiude gli spazi ed è una squadra ostica. Abbiamo creato molto e devo dire che oggi era importante vincere oggi".

Il gol di Milenkovic da palla inattiva è uguale a quello di de Vrij, come mai?
"Non abbiamo mai avuto problemi su palla inattiva. Oggi abbiamo sbagliato, ma di solito non succede. Abbiamo lavorato su questo, ma analizzeremo ancora questa situazione".

Una vittoria subito a Torino può chiudere il discorso quinto posto
"La cosa più importante è sempre la prossima partita. Vogliamo giocare per vincere e chiudere al quinto posto".

Si parla troppo di Zaniolo?
"Quando un giocatore ha la qualità di Zaniolo è normale che se ne parli. Io, la stampa, tutti dobbiamo aspettarlo. E' giovane e ha una pressione molto grande. Deve crescere normalmente. Ha un grande talento, ma dobbiamo dargli tempo. Questo tipo di pressione non gli fa bene, ma lui è forte e può migliorare ogni giorno".