De Sanctis: "Dispiace per Strootman, puntava a fare un grande Mondiale. Rientro di Totti positivo"

13.03.2014 19:45 di Claudio Lollobrigida Twitter:    vedi letture
De Sanctis: "Dispiace per Strootman, puntava a fare un grande Mondiale. Rientro di Totti positivo"
Vocegiallorossa.it
© foto di Insidefoto/Image Sport

Le parole di Morgan De Sanctis, a margine dell'evento organizzato da Lotto Sport Italia: "L'infortunio di Strootman? C'è dispiacere soprattutto per Kevin perché era in una fase importante della sua carriera e della stagione della Roma, aveva anche l'obiettivo di fare un grande Mondiale. Questo è stato il peccato più grande per lui, se proprio uno deve infortunarsi in questa maniera e rimanere così tanto tempo fuori non c'è periodo migliore, con la considerazione che tra 60 giorni questa stagione finirà, ci saranno 3 mesi senza partite ufficiali e avrà tutto il tempo per recuperare bene. Abbiamo De Rossi fuori per squalifica ma la prestazione di Taddei è stata assolutamente positiva al San Paolo, la squadra riesce a far gioco indipendentemente dagli interpreti. Speriamo di regalarci e di regalare anche a lui un finale di stagione che consolidi la nostra classifica. Totti? Effettivamente non segniamo più come altre partite, però credo sia un momento e che ci sarà tutto lo spazio nelle prossime 12 partite per dimostrare che la nostra fase funziona, non devono essere messi sotto pressione solo gli attaccanti perché i gol li possono fare i centrocampisti e i difensori, se le partite non si possono vincere si può anche fare 0 a 0. Vale il lavoro di squadra che ci auguriamo di fare al meglio fine a fine stagione. Francesco rientra ed è positivo, in attacco è capace di fare un lavoro da suggeritore importantissimo e segnare, sa prendersi responsabilità con più facilità e confidiamo che da qui al 18 maggio tutto fili liscio. I napoletani che hanno gioito per l'infortunio di Strootman? Preferisco non dare risalto a queste manifestazioni, non dico niente. Magari posso dire che col Napoli dal punto di vista degli infortuni non siamo stati particolarmente fortunati, vorrà dire che il prossimo anno saremo più attenti".