At Home - Fonseca: "La Roma è più di un club di calcio, voglio restare per tanti anni. Zaniolo con noi alla ripresa? Vediamo". VIDEO!

08.04.2020 08:11 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
At Home - Fonseca: "La Roma è più di un club di calcio, voglio restare per tanti anni. Zaniolo con noi alla ripresa? Vediamo". VIDEO!

Paulo Fonseca, tecnico della Roma, è il protagonista di ieri della rubrica "At Home" di Roma TV. Ecco un'anticipazione delle sue dichiarazioni che andranno in onda integralmente alle 19:30:

Come si allenano i calciatori in questo periodo?
“I giocatori hanno un programma essenzialmente fisico, hanno un programma per fare un lavoro fisico tutti i giorni e ovviamente sono controllati da Nuno Romano, poi io ci parlo tutti i giorni con i calciatori e solo così si può fare il momento. Ognuno di loro fa anche la cyclette, è un lavoro costante”.

La Roma è molto attiva nel sociale…
“Io sono molto orgoglioso di stare qui alla Roma e fare parte di questa famiglia. In questo momento lo sono ancora di più, quello che la Roma sta facendo è motivo di orgoglio per me e per tutti i romanisti, in questo momento difficile la società sta facendo di tutto per aiutare le persone in una forma che mi lascia molto orgoglioso. Penso che la Roma sia più di una squadra di calcio, è evidente, stiamo facendo una lavoro fantastico”.

Contento di stare nella Capitale?
“Mi piace il club, mi piacciono le persone che ci lavorano, mi piacciono i tifosi che sono fantastici, voglio rimanere alla Roma tanti anni”.


Ecco l'intervento integrale del mister:

Come sta vivendo questo periodo?
“Sono a casa, sto bene con la famiglia e i bambini, sto in compagnia della mia famiglia”.

Che calcio sarà alla ripartenza?
“Questa è una situazione nuova per tutti, dobbiamo lavorare pensando solo alla settimana perché in questo momento è difficile immaginare quando dovremo tornare in campo. Il giorno del rientro sarà importante ma ovviamente parliamo tutti i giorni di quello che possiamo fare, ma è una situazione che è difficile da immaginare perché non sappiamo niente in questo momento, è importante capire quando giocheremo. È importante anche capire quando iniziare la nostra stagione, se recuperi questa magari non c’è tempo per iniziare la prossima, bisogna pensare anche a questo. Al momento siamo preoccupati per la condizione fisica, non per la tattica, dopo ci saranno penso meno giorni di vacanza alla ripresa ed è difficile immaginare il futuro quando non sappiamo quando torneremo a giocare. Dal punto di vista fisico stiamo facendo un gran lavoro, stiamo controllando i giocatori quotidianamente”.

Esiste un tempo limite di preparazione?
“Penso che serviranno 3-4 settimane di allenamento per ricominciare. In Bundesliga si stanno allenando con restrizioni, anche noi ci abbiamo pensato ma per il momento non possiamo pensare di lavorare con tutti i giocatori, dobbiamo creare un gruppo di 6-7 giocatori al massimo, devo lavorare scaglionati e distanti tra loro, magari si faranno la doccia a casa o nelle camere individuali, non è una situazione facile. A Roma comunque stiamo lavorando bene, non ci sono tanti contagi”.

Se il campionato dovesse riprendere, potrebbe tornare a disposizione anche Zaniolo…
“In questo caso possiamo dire che sia stato fortunato. Sta lavorando bene e sta recuperando bene, vediamo se sarà possibile lavorare con noi quando torneremo in campo. Al momento non è possibile, magari più avanti sì”.

Un augurio ai tifosi giallorossi per la Pasqua?
“So che non è la Pasqua che tutti vogliamo, ma penso che in questo momento sia importante dire che stiamo bene e che le cose in Italia possano migliorare. Dobbiamo passare questa Pasqua con salute, con allegria, con serenità e speranza, penso che a breve saremo di nuovo tutti insieme allo stadio. Non dobbiamo essere negativi ma positivi perché in questo momento è importante”.