11 Metri, documentario su Agostino Di Bartolomei - Sabatini: "Tra vecchi e nuovi c'è un'interazione proficua"

dall'inviato, Alessandro Carducci
31.10.2011 19:17 di Paolo Vaccaro   vedi letture
Alessandro Carducci
Alessandro Carducci
© foto di Voce giallorossa

Alle 18:00 di questo pomeriggio, presso la Sala Petrassi, verrà presentato al pubblico 11 Metri di Francesco Del Grosso. Il documentario è dedicato ad Agostino Di Bartolomei, capitano del secondo scudetto giallorosso, suicidatosi il 30 maggio 1994. Alla prioiezione, che sarà preceduta dalle introduzioni del regista, Mario Sesti, Massimo Sebastiani e Luca Di Bartolomei il figlio di Agostino, parteciperanno anche alcuni rappresentanti dell'A.S. Roma. Saranno presenti, infatti, Daniele De Rossi, Simone Perrotta,  Franco Baldini, Walter SabatiniAntonio Tempestilli, il preparatore dei portieri e compagno di squadra di Di Bartolomei Franco Tancredi, lo storico massaggiatore Giorgio Rossi e il responsabile della comunicazione Daniele Lo Monaco.

20.21 - L'evento si è concluso, i giocatori hanno lasciato la sala senza dichiarare nulla.

18.20 - Walter Sabatini risponde ad alcune domande, ecco le parole rilasciate ai cronisti presenti, tra cui quelli di Rai Sport: "Non ho nulla da dire, la Roma è una squadra normale che sta facendo il suo percorso, che in alcuni momenti della partita fa cose molto importanti e in altri momenti ha cali di attenzione. Ma non è una squadra né infantile né senile, è una squadra che di domenica in domenica sarà in competizione con le altre squadre. Nessun conflitto generazionale tra vecchi e nuovi? Forse mi sono perso qualcosa negli ultmi minuti? Non solo non è così, ma anzi, c'è un'interazione proficua, soprattutto a livello psicologico tra vecchi e nuovi, tra giovani e meno giovani. Il nostro problema non è di comunicazione o di dialettica quanto di calci d'angolo..."

18.15 - Presente Carlo Verdone: "Preoccupato per il momento della Roma? Un pochino sì, non riesco a capire l'assetto della squadra. Forse mi sbaglio. Non possiamo fare niente d'altronde, quest'anno le cose vanno così. Servirebbero un po' più di certezze e meno esperimenti"

17.46 - Per la Roma sono attesi i giocatori Perrotta, Caprari, Verre e Viviani, oltre a Sabatini, Baldissoni, Tempestilli e Baldini assieme a Giorgio Rossi. Con ogni probabilità il loro arrivo è previsto a ridosso dell'inizio della proiezione, quindi dovrebbero rilasciare dichiarazioni succesivamente.