I numeri di... Roma-Real Madrid 0-2: si spezza l'incantesimo Olimpico in Champions dopo 8 partite. Seconda sconfitta consecutiva tra campionato e coppa segna segnare

28.11.2018 20:59 di Andrea Cioccio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Andrea Cioccio
© foto di Federico Gaetano
I numeri di... Roma-Real Madrid 0-2: si spezza l'incantesimo Olimpico in Champions dopo 8 partite. Seconda sconfitta consecutiva tra campionato e coppa segna segnare

Dopo 8 partite di Champions League giocate all'Olimpico tra questa stagione e quella passata, con un bottino di 7 vittorie e 1 pareggio, arriva la prima sconfitta a causa dei tre volte campioni d'Europa del Real Madrid davanti a 60.000 tifosi giallorossi (l'ultima sconfitta in casa proprio contro i blancos nel ritorno degli ottavi di finale del 17 febbraio 2016, sempre per 0-2, non contando il preliminare contro il Porto). Era una partita importante per provare a raggiungere il primo posto ed evitare agli ottavi diverse big, ma è un risultato (in parte) indolore per quanto riguarda la qualificazione, archiviata dopo la sconfitta del CSKA Mosca. Sicuramente, è rivedibile la prestazione della squadra nel secondo tempo, apparsa sfiduciata e senza voglia.

Avanti i blancos nel possesso palla, dato impennatosi nella ripresa, quando la squadra di Solari si è limitata a gestire il risultato: si registra un 59% per loro contro il 41% dei giallorossi. Tantissimi i tentativi di conclusione per gli uomini di Di Francesco, 17 - più di quelli del Real Madrid, 12 - che però non hanno portato i frutti sperati. Più precisi gli ospiti, che di quei 12 tiri ne hanno spediti ben 7 nello specchio della porta di Olsen, mentre la Roma solo 5. Altro dato che salta agli occhi è quello delle palle recuperate, soprattutto dai madrileni, che rispecchia la tanta imprecisione dei capitolini: 41(R) - 53(M).

Spostandoci sui singoli, sfida alla pari per i due portieri: entrambi hanno effettuato 5 parate, con Courtois impegnato di più nel primo tempo e Olsen nel secondo. Per lo svedese, con i 2 di stasera, salgono a 6 i gol subiti in Champions, di cui 5 tutti dal Real Madrid. Infine, da notare il fatto che, dopo l'entrata in campo di Kluivert al posto di un acciaccato El Shaarawy, l'età media tra i 4 uomini d'attacco giallorossi - che avevano di fronte una delle difese più forti del mondo - era di 20,25 anni: i giocatori in questione sono Ünder (classe '97), Zaniolo e Kluivert (classe '99) e Schick (classe '96).

ROMA-REAL MADRID 0-2 - MARTEDÌ 27 NOVEMBRE 2018 (21:00) - STADIO OLIMPICO DI ROMA

Durata incontro: 90' + 4'
Marcatori: 47' Bale (M), 59' Vazquez (M).
Ammoniti: Modric (M), Zaniolo (R), Varane (M).
Possesso palla: 59% (R) - 41% (M)
Tiri totali: 17 (R) - 12 (M)
Tiri in porta: 5 (R) - 7 (M)
Parate: 5 (R) - 5 (M)
Falli commessi: 14 (R) - 11 (M)
Falli subiti: 11 (R) - 14 (M)
Contrasti: 16 (R) - 13 (M)
Palle recuperate: 41 (R) - 53 (M)
Angoli: 6 (R) - 5 (M)
Fuorigioco: 0 (R) - 7 (M)
Passaggi riusciti: 322 (R) - 496 (M)
Cross totali: 22 (R) - 12 (M)