I numeri di... Roma-Napoli 2-1 - Terza vittoria consecutiva in una gara complicata. Il solito Zaniolo, Mancini maratoneta

03.11.2019 22:20 di Simone Valdarchi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Simone Valdarchi
© foto di www.imagephotoagency.it
I numeri di... Roma-Napoli 2-1 - Terza vittoria consecutiva in una gara complicata. Il solito Zaniolo, Mancini maratoneta

Prosegue la striscia positiva della Roma, che all'Olimpico batte il Napoli per 2-1 con una prestazione da grande squadra, sapendo anche soffrire in alcuni frangenti della gara. Gli uomini di Fonseca chiudono così la settimana perfetta, dopo le vittorie contro Milan e Udinese. Ora testa all'Europa League, con la trasferta in Germania, per poi chiudere la serie di partite contro il Parma domenica prossima al Tardini.

LE STATISTICHE - Gara abbastanza equilibrata, come dimostrato dai numeri, decisa da episodi. I giallorossi partono subito bene, controllando il gioco, ma il rigore sbagliato di Kolarov, su situazione di vantaggio romanista, riaccende i partenopei che nell'ultimo quarto d'ora della prima frazione si rendono pericolosi a più riprese. Alla fine i tiri totali sono 13 per la Roma e 12 per il Napoli, che ha però creato più occasioni da rete: 9 a 7 per gli azzurri. Possesso palla quasi in parità: 49% per la Roma, 51% per gli ospiti. Curioso il dato sui cartellini gialli: 8 sanzioni - compresi i due cartellini a Çetin - dal 76' in poi.
Rilevante il dato sul baricentro delle squadre. A fine primo tempo, Veretout ha spiegato ai microfoni di Sky di aver notato una difficoltà della Roma nel gestire le offensive napoletane, a causa di una linea difensiva troppo bassa. Al rientro dagli spogliatoi, il baricentro della Roma si è effettivamente alzato, raggiungendo i 53,58 metri, contro i 48,07 dei primi 45 minuti. Nonostante la squadra di Fonseca abbia giocato tutta la ripresa in vantaggio, questo atteggiamento ha costretto il Napoli ad indietreggiare, con un baricentro di 47,68 metri nel secondo tempo.

I SINGOLI - Partiamo da una considerazione: Nicolò Zaniolo non si ferma più. Il numero 22 sigla contro il Napoli il quarto gol di fila, indirizzando sul binario giusto la partita al minuto 19.
Altra grandissima prova da parte di Gianluca Mancini. La posizione avanzata dell'ex Atalanta è una delle chiavi che hanno portato la Roma al successo negli ultimi tempi, donando equilibrio alla squadra. Il classe '96 è risultato il pù veloce in campo, 7,4 km/h di media, e il calciatore che ha corso di più con i suoi 11,8 km percorsi. Oltre alla quantità, Mancini ha messo a disposizione dei compagni la qualità, impostando il gioco dal basso e compiendo ben 44 passaggi, solo Pastore ne ha effettuati di più nella Roma. Degno di nota anche il passaggio chiave di Mancini al flaco nel primo tempo, il pallonetto dal limite che denota una buona tecnica individuale.
Sugli scudi anche Jordan Veretout, autore del secondo gol, il primo da quando è a Roma. Il francese ha creato 2 occasioni da gol ed effettuato 13 contrasti in recupero, alcuni determinanti.

ROMA-NAPOLI 2-1 - SABATO 2 NOVEMBRE 2019 (15:00) - STADIO OLIMPICO DI ROMA

Durata incontro: 90'+7'
Marcatori: 19' Zaniolo (R), 55' rig. Veretout (R), 72' Milik (N).
Ammoniti: 76' Kluivert (R), 77' Di Lorenzo (N), 78' Mario Rui (N), 86' Spinazzola (R), 88' Milik (N), 90'+3' Ünder (R), 90'+3', 90'+5' Çetin (R).
Espulsi: 90'+5' Çetin (R).
Possesso palla: 49% (R) - 51% (N)
Tiri totali: 13 (R) - 12 (N)
Tiri in porta: 7 (R) - 6 (N)
Occasioni da gol: 7 (R) - 9 (N)
Parate: 2 (R) - 4 (N)
Falli commessi: 23 (R) - 14 (N)
Contrasti: 23 (R) - 28 (N)
Palle recuperate: 14 (R) - 14 (N)
Palle perse: 16 (R) - 13 (N)
Angoli: 10 (R) - 4 (N)
Fuorigioco: 4 (R) - 2 (N)
Passaggi riusciti: 297 (R) - 392 (N)