Roma-Torino - I duelli del match

17.12.2020 18:15 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Roma-Torino - I duelli del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Questa sera la Roma scenderà in campo allo stadio Olimpico contro il Torino nell’inedito posticipo del giovedì.

Come di consueto, Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori i duelli che decideranno il match.

SMALLING-BELOTTI – Inizio di stagione molto complicato per il difensore giallorosso, fermato da alcuni problemi al ginocchio sinistro che gli hanno impedito di scendere in campo con maggiore continuità. Dopo il duplice spezzone di gara contro CSKA Sofia e Bologna, Smalling è pronto a tornare dall’inizio contro la formazione granata, peggior difesa del campionato con 27 reti. Il vero pericolo degli uomini di Giampaolo è rappresentato ovviamente da capitan Belotti, anima dei piemontesi e sempre l’ultimo ad arrendersi in ogni partita. Il Gallo è già a quota 8 reti, con Smalling che dovrà fare in modo di non “aggiornare” il suo score.

SPINAZZOLA-SINGO – Il numero 37, in questo momento, è probabilmente il miglior laterale sinistro italiano in circolazione, con Calafiori (fresco di rinnovo sino al 2025) destinato a restare ancora in panchina. Fonseca, infatti, non si priverà di Spinazzola nemmeno contro il pericolante Torino, anche perché è dalle sue parti che la Roma crea maggiori pericoli nell’asse con Mkhitaryan. Chi proverà a fermare Spinazzola sarà il classe 2000 Wilfried Singo, esploso nel post lockdown la cui sfida contro i giallorossi ha un sapore speciale, dal momento che l’unica rete segnata in A dal giocatore risale proprio all’ultima gara assoluta tra le compagini (Torino-Roma 2-3 del 29 luglio scorso).

PELLEGRINI-RINCON – Reduce dalla bella prestazione sulla trequarti contro il Bologna, con il rientro di Pedro il numero 7 capitolino arretrerà nuovamente il suo raggio d’azione stabilendo accanto a Jordan Veretout. Nell’ultima gara giocata in quella posizione, ossia quella contro il Sassuolo, errore a parte in occasione dell’assist a Dzeko, aveva disputato un’ottima partita prima di arrendersi al brutto fallo di Obiang. Questa sera, affronterà un altro calciatore piuttosto “rude” calcisticamente come Rincon, giocatore che fa della “garra” il suo punto di forza.