Bologna-Roma - I duelli del match

13.12.2020 11:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Bologna-Roma - I duelli del match
Vocegiallorossa.it
© foto di PhotoViews

Alle ore 15 la Roma sarà in campo allo stadio “Renato Dall’Ara” per sfidare il Bologna.

Come di consueto, Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori i duelli che decideranno il match.

IBANEZ-BARROW – Fonseca ha risparmiato al difensore brasiliano la trasferta di Europa League contro il CSKA Sofia e sarà lui a guidare il reparto difensivo, in una giornata dove sarà l’unico “vero” titolare della retroguardia, a causa dell’assenza di Mancini e di Smalling che, probabilmente, siederà in panchina. Ibanez dovrà tenere a bada le sortite offensive di Musa Barrow, talento gambiano dei felsinei continuamente “pungolato” da Sinisa Mihajlovic, che gli chiede maggior concretezza sotto porta.

KARSDORP-HICKEY – Il laterale olandese è ormai il titolare in campionato della corsia di destra e, in attesa di eventuali colpi a gennaio, sarà tale per il resto della stagione, con Bruno Peres e Santon come alternative. Rispetto al suo arrivo nell’estate 2017, oggi Karsdorp non è più un oggetto misterioso (12 presenze in due anni prima del prestito al Feyenoord) e, con i suoi pregi e i suoi difetti, sta cercando di “prendersi” la Roma anche in futuro. Interessante sarà il duello che affronterà con Hickey, rivelazione di questa prima parte di campionato del Bologna. D’altronde Mihajlovic non è nuovo nel lanciare calciatori giovanissimi (Hickey è un 2002) nel calcio che conta: l’esempio più lampante è senz’altro Donnarumma quando l’attuale tecnico felsineo guidava il Milan nell’annata 2015/2016.

PELLEGRINI-DANILO – Il numero 7 ha recuperato dall’infortunio alla caviglia subìto contro il Sassuolo e sarà regolarmente in campo. Tuttavia, complice la squalifica di Pedro, Fonseca dovrebbe riproporlo sulla linea dei trequartisti accanto a Mkhitaryan, posizione dove in passato, come vertice alto nel 4-2-3-1, ha fatto bene. Pellegrini, inoltre, vorrà riscattare anche le critiche ricevute dopo lo sfogo social di una settimana fa, con quel “falliti” rivolto un po’ a tutti che ha scatenato non poche polemiche nell’etere romano. Dalle sue parti agirà Danilo, esperto difensore classe ‘84 in Italia dal 2011 che proverà a far valere la sua forza fisica per impedire al 7 giallorosso di creare pericoli.