ESCLUSIVA VG - Milanetto: "Perotti sta raccogliendo ciò che merita, ha qualità che hanno in pochi. Nulla di concreto nel mio accostamento alla Roma"

25.11.2017 12:28 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: VG Radio - Alessandro Carducci, Danilo Magnani
ESCLUSIVA VG - Milanetto: "Perotti sta raccogliendo ciò che merita, ha qualità che hanno in pochi. Nulla di concreto nel mio accostamento alla Roma"

L'ex centrocampista del Genoa Omar Milanetto è intervenuto ai microfoni di VG Radio su TMW Radio.

Vedevate timore nei vostri avversari a Genova?
“È uno stadio raccolto e caloroso, dà una mano a chi gioca in casa e mette soggezione. Parliamo di squadre importanti, con giocatori abituati a giocare in stadi importanti”.

Che Genoa si troverà di fronte la Roma?
“Credo che abbia recuperato un po’ di fiducia con la vittoria di uno scontro diretto fuori casa. Vorrà dare soddisfazione ai propri tifosi e avrà voglia di fare una grande partita”.

Come può fare male ai giallorossi?
“Per valori tecnici è una partita molto difficile per il Genoa, ma giocare in casa può dare fiducia per buttarsi oltre l’ostacolo, la Roma è una squadra più forte come valori tecnici, come punti, ma il Genoa può fare molto bene in casa”.

Qual è il giocatore più pericoloso del Grifone?
“Credo che in questo momento stia facendo molto bene Taarabt, ha qualità indiscusse e può creare superiorità numerica nell’uno contro uno”.

La Roma può superare il girone di Champions League da prima? Ci fai un’analisi delle italiane nelle coppe europee?
“Stanno facendo tutte molto bene, anche squadre come l’Atalanta sono riuscite a superare il turno con risultati importanti in trasferta. La Roma sta facendo bene, anche in Europa ha dimostrato di essere una squadra che può giocarsela con tutti, difficilmente fallirà il match-ball in casa”.

Chi lotterà fino alla fine per il titolo?
“È una cosa bella che ci siano quattro squadre in cosa, da tifoso di calcio spero che questo possa protrarsi fino a giugno, la Roma è potenzialmente a due punti dal Napoli. C’è lotta al vertice, speriamo duri fino alla fine”.

È vera la notizia dell’interessamento per la Roma per te?
“Nulla di concreto, adesso mi sto tenendo aggiornato, mi piace lo scouting”.

Che Italia ci puoi raccontare, dal punto di vista dei ragazzi?
“Credo sia una situazione talmente grande e complicata che è molto difficile farlo. Questo risultato ha portato a galla tanti problemi, che il calcio italiano si porta dietro da tanti anni. Chi di dovere deve ricominciare da zero e riportare il calcio italiano dove merita, non fare il mondiale non è un bene per tutto il paese”.

Domani Perotti tornerà da avversario, ha trovato la sua miglior stagione a livello di prestazioni?
“Su Diego sono di parte, è il primo giocatore che ha acquistato il mio gruppo di lavoro, siamo innamorati calcisticamente di lui. Quest’anno ha trovato qualche gol in più, è un giocatore straordinario, ha caratteristiche che pochi al mondo hanno, accelerazioni, dribbling, cambi di direzione. Sta raccogliendo ciò che merita, è un ragazzo d’oro”.

Che ricordo hai delle sfide contro la Roma?
“Ricordo la prima, è stato il mio primo gol in Serie A all’Olimpico, arrivavo dalla Serie B e giocare contro Totti e Batistuta fu pazzesco”.

Su chi punti nel Genoa per domani?
“Non so come finirà, spero che il Genoa faccia un’ottima prestazione. Penso che Taarabt possa spostare gli equilibri”.