Rilanciati da De Rossi. Aggrappati alla classifica

10.04.2019 14:58 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
Fonte: L'editoriale di Luca d'Alessandro
Rilanciati da De Rossi. Aggrappati alla classifica

Finita la partita. La Roma ha vinto grazie al gol del proprio capitano. 90' intensi e lui nell'intervista flash a bordocampo è ancora a duemila, voglioso, lucido, quasi come fosse pronto a disputare un'altra gara. C'è un motivo per cui nei momenti decisivi (vedi il rigore della momentanea qualificazione a Oporto) la Roma si aggrappa o si identifica nel numero 16. Rilanciata da De Rossi dunque, aggrappata alla classifica. Una squadra sembrata più tonica, nonostante l'ennesimo infortunio muscolare, per tutta la gara. Ranieri continua col suo 4-4-2 mascherato da 4-2-3-1 più difensivo che offensivo, pochi fraseggi, ma molti cross dal fondo. Si gioca prima a non prenderle e, quando ci riesci, arriva la vittoria. Tutto è più facile se poi i cambi a disposizione portano i nomi di Dzeko, El Shaarawy con Jesus cambio forzato, altrimenti sarebbe entrato uno tra Nzonzi o Ünder. Tre punti per rilanciare le ambizioni europee, dopo partite che avevano messo in discussione anche la prossima partecipazione all'Europa League. Tre punti presi al Milan, due a Inter, Atalanta e Lazio (1 gara in meno) attesa nel prossimo turno proprio dai rossoneri. La situazione resta ancora deficitaria, basti pensare che contro l'Udinese Jesus farà il terzino sinistro al posto dello squalificato Kolarov e si tenterà il recuper in extremis di Florenzi con Santon out e Karsdorp uscito da valutare nei prossimi giorni. Serata positiva, in attesa di capire se per Pasqua (Udinese, Inter) la Roma avrà fatto il miracolo e sarà risorta in ottica Champions o si lotterà per l'Europa League.