Toda Joya o solo la Joya?

18.07.2022 23:49 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: L'editoriale di Marco Rossi Mercanti
Toda Joya o solo la Joya?
© foto di Marco Rossi Mercanti

A metà luglio passato Paulo Dybala non ha ancora trovato un nuovo club dove proseguire la carriera dopo i 7 anni trascorsi con la Juventus. Un qualcosa di sorprendente per un giocatore del suo calibro, forse un po’ troppo condizionato dagli infortuni negli ultimi tempi, ma non per questo da rottamare, anzi. Dybala è uno di quei giocatori che alzerebbe il livello in tutte le top d’Italia e, se attualmente è ancora svincolato, una domandina andrebbe posta non solo a lui ma anche al suo entourage e alle loro richieste economiche.

Per l’ex numero 10 della Juventus il tempo trascorre inesorabile e, con un Mondiale che incombe a novembre, non può permettersi di restare disoccupato troppo a lungo, nonostante si mantenga in forma quotidianamente con allenamenti individuali che sta svolgendo con un suo preparatore di fiducia a Torino. Fino a poco tempo fa, solo accostare il nome di Dybala alla Roma sembrava fantacalcio. Perché un calciatore di questo genere dovrebbe accettare una squadra che da anni non è competitiva per la vittoria del campionato e che il prossimo non giocherà nemmeno la Champions League?

Infatti, tutti gli indizi sembravano virare in direzione Inter, ma i nerazzurri hanno intanto riportato a Milano un certo Lukaku e hanno un parco attaccanti completato da Lautaro, Correa, Dzeko, Sanchez e Pinamonti. Ovviamente, Marotta è al lavoro per sfoltire il reparto prima di tentare l’assalto a un nuovo giocatore offensivo, ma sarebbe rischioso per Dybala continuare ad attendere per i motivi di cui sopra.

E qui entra in gioco la Roma e, più nello specifico, Mourinho. Lo Special One ha chiamato direttamente l’argentino per sondare il terreno in merito a un possibile passaggio nella Capitale. La scorsa estate, il tecnico portoghese ha utilizzato la stessa tattica con Abraham, convincendolo a lasciare l’Inghilterra e sposare il progetto Roma, con risultati soddisfacenti.

In questo momento, la Roma sarebbe in pole position per accoglierlo, ma sappiamo che in sede di calciomercato tutto può cambiare in un attimo ed è giusto restare cauti. Per ambire a una squadra sempre più competitiva, però, si deve passare per giocatori come Dybala, ancor meglio se la società riuscisse a trattenere Zaniolo, capitano nella ripresa con il Portimonense.

Da qui a fine agosto ogni scenario è aperto: dalla toda Joya rappresentata dalla coppia Dybala+Zaniolo, passando solo per la Joya di avere l’argentino ma non l’italiano. Non resta che aspettare.