COVID-19 - Un morto ogni cinque minuti in Romania. Draghi: "In Italia campagna di vaccinazione più spedita della media UE". Ok a tamponi in farmacia oltre l'orario di chiusura. Lettonia in lockdown, solo metà popolazione vaccinata

20.10.2021 22:35 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    vedi letture
COVID-19 - Un morto ogni cinque minuti in Romania. Draghi: "In Italia campagna di vaccinazione più spedita della media UE". Ok a tamponi in farmacia oltre l'orario di chiusura. Lettonia in lockdown, solo metà popolazione vaccinata
Vocegiallorossa.it

La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati individuati 3.702 nuovi positivi al COVID-19 su 486.813 tamponi processati. Sono 33 le vittime, per un tasso di positività dello 0,8%.

22:35 - "Oltre 700mila terze dosi. Valuteremo ampliamento". Lo ha sottolineato il ministro della Salute, Roberto Speranza, rispondendo al question time alla Camera. "Siamo arrivati all'85,76% di prime dosi tra gli over 12 anni e all'81,55% di vaccinati con ciclo completo a stamani", ha aggiunto.

22:11 - Torna a crescere l'incidenza dei contagi di COVID-19 in Spagna dopo il lieve calo registrato ieri: ora l'indice su 14 giorni è di 43,15 casi ogni 100.000 abitanti, mentre ieri era di 41,9, secondo il Ministero della Sanità. Negli ultimi giorni in diverse regioni è stata registrata una tendenza stabile o in leggero aumento. Si tratta comunque di una situazione generale di "basso rischio" di trasmissione del coronavirus, secondo i parametri stabiliti dalle autorità nazionali. Da inizio pandemia sono stati notificati quasi 5 milioni di contagi e 87.082 morti.

21:46 - "Se c’è una lezione appresa dalla pandemia è quella di esser ben preparati, i mezzi in alto biocontenimento sono importanti per trasportare in sicurezza le persone e, come è stato dall’inizio dell’emergenza sanitaria, i malati Covid senza rischio per gli operatori". Lo ha detto Francesco Rocca, presidente della Croce Rossa italiana nel corso del Charity dinner a Villa Miani con madrina Sarah Ferguson. Inaugurato, infatti, un nuovo mezzo che sarà a disposizione degli operatori della Croce Rossa su tutto il territorio nazionale. "Grazie alle donazioni alla Croce Rossa,è stato possibile arricchire la nostra flotta con questo tipo di trasporto speciale - spiega - Stiamo lavorando sulla prevenzione, ci auguriamo che non torni una situazione come quella nella quale ci siamo trovati lo scorso anno. La comunità scientifica tuttavia dice che dobbiamo essere sempre pronti. Come Croce Rossa stiamo lavorando sulla prevenzione e in tal senso va visto questo nuovo acquisto".

21:15 - Venerdì con partenza alle 14:00, da Largo Riborgo, si svolgerà a Trieste un corteo dei no green pass. Lo comunica il "Coordinamento 15 ottobre", che fa capo, tra gli altri, al portuale Stefano Puzzer. 

20:43 - Confrontando i ricoveri in terapia intensiva e gli ospedalizzati nei reparti ordinari in Lombardia rispetto a ottobre di un anno fa, emerge un trend completamente opposto grazie ai vaccini: nel 2020 la curva era schizzata verso l'alto, ora con la campagna vaccinale che ha raggiunto gran parte della popolazione, questi indicatori sono su numeri bassissimi. Intanto secondo il bollettino del 20 ottobre, si registrano 3.702 nuovi casi su 485.613 tamponi. La percentuale di positivi è allo 0,8%. Sono 33 i decessi in 24 ore.

20:22 - Israele potrebbe dover affrontare una quinta ondata della pandemia da coronavirus a causa della mutazione AY.4.2 della variante Delta, di cui è stato riportato un primo caso nel Paese su un bambino di undici anni tornato dalla Moldova. L'allarme arriva dall'immunologo Cyrille Cohen, che dirige il Laboratorio di immunologia e immunoterapia dell'Università di Bar-Ilan, che in un'intervista al sito di Ynet ha spiegato che la variante si è sviluppata principalmente nel Regno Unito. "Non è ancora chiaro quanto sia contagiosa questa variante, ma il fatto che abbia già raggiunto il 10 per cento di tutti i casi in Inghilterra dovrebbe far suonare un campanello d'allarme", ha affermato. 

20:00 - La Gran Bretagna ha escluso di imporre un nuovo lockdown completo per contenere la diffusione del coronavirus Sars-CoV-2, come ha detto un portavoce di Downing Street. Ma a detta del ministro della Salute, Sajid Javid, ci si aspetta "un inverno particolarmente duro".  Secondo quanto riportato da Sky News, Javid ha detto ai parlamentari che c'è "un'enorme pressione" sul servizio sanitario in Inghilterra", anche per "la carenza di personale". Nelle prossime 2 settimane, ha detto il ministro, verrà svelato il piano messo a punto con il sistema sanitario nazionale per affrontare i mesi invernali. Previsti "finanziamenti aggiuntivi.

19:05 - "Dopo aver avuto 132mila morti, in coscienza bisogna fare tutto il possibile e quello che è necessario". Lo dice il premier Mario Draghi nella replica alla Camera, rispondendo all'onorevole Cabras di Alternativa c'è, che sollevava dubbi sul Green pass. La frase di Draghi è stata accolta da un lungo applauso dell'Aula. 

18:33 - C'è il rischio che si arrivi a 100mila contagi al giorno da Covid nel Regno Unito in inverno ma per ora il servizio sanitario regge. Lo ha detto in conferenza stampa il ministro della Sanità britannico, Sajid Javid, dopo i record di infezioni registrati negli ultimi giorni. 

17:41 - Secondo il bollettino giornaliero, sono 3.702 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore. Con 486.813 tamponi processati, il tasso di positività si attesta allo 0,8% (ieri era 0,4%). Rimangono stabili i ricoveri in terapia intensiva (355), ma aumentano i ricoverati con sintomi: +41 (2.464).

16:55 - "Siamo arrivati all' 85,76% di prime dosi tra over12 e all'81, 55% di vaccinati con ciclo completo a stamani. Il green pass è un pezzo fondamentale della strategia del governo ed è uno strumento che gli italiani stanno usando massicciamente, essendo 103 mln quelli scaricati a stamani". Lo ha affermato il ministro della Salute, Roberto Speranza, rispondendo al question time alla Camera. 

15:40 - Ci sono 28 nuovi casi di positività al Coronavirus in Sardegna, nell’ultimo bollettino dell’Unità di crisi regionale, sulla base di 1.979 persone testate. Per un riallineamento dei dati i tamponi processati, tra molecolari e antigenici, sono 29.705. Sono 11 i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva e 59 (+10) quelli ricoverati in area medica. In isolamento domiciliare ci sono 1.373 persone. Non si registrano decessi

15:00 - Il Marocco ha vietato i collegamenti aerei con la Gran Bretagna, la Germania e l'Olanda per cercare di contenere la diffusione del coronavirus. La decisione è stata annunciata dalla principale compagnia aerea marocchina, la Royal Air Maroc, ed entrerà in vigore alla mezzanotte di oggi.

13:53 - A fronte dell'impennata dei contagi da coronavirus "il governo di Boris Johnson dovrebbe attivare il piano B per l'inverno". Lo sottolinea NHS Providers, che rappresenta gli ospedali del servizio sanitario inglese, centrale e locale, ed i servizi di ambulanze. Lo riporta il Guardian sottolineando che altri esperti sanitari del Regno vanno oltre, affermando che ora è assolutamente necessario un piano B plu'. A settembre scorso il governo britannico aveva messo a punto una strategia (il piano B) in vista dell'inverno se la situazione del virus fosse peggiorata. 

13:32 - Un morto ogni cinque minuti. Accade in Romania a causa del coronavirus, come riferiscono i media locali, mentre il numero dei contagi e quello dei decessi ha registrato un nuovo record dallo scoppio della pandemia. Le autorità locali parlano di 423 decessi nelle ultime 24 ore, 390 dei quali non erano vaccinati. Tra le vittime anche un sedicenne positivo al COVID-19, 232 uomini e 191 donne. Sono invece 17.158 i nuovi casi, di cui 266 sono di pazienti reinfettati. Ad oggi, sono morte 43.039 persone a cui è stata diagnosticata l'infezione. I dati odierni seguono il giorno più nero per la Romania post COVID-19. Ieri, infatti, sono stati 18.863 i nuovi casi e 574 i decessi tra i contagiati. Sono invece 1.805 le persone che sono state ricoverate nei reparti di terapia intensiva. Sul totale dei ricoverati, 480 sono minorenni. L'ampia circolazione del coronavirus in Romania è dovuta anche al fatto che solo il 35 per cento della popolazione adulta è completamente vaccinata, contro il 74 per cento dell'intera Unione Europea. Peggio della Romania nella Ue è solo la Bulgaria, con il 20 per cento di cittadini vaccinati.

13:08 - La Russia ha registrato nuovamente un record nel numero dei decessi riconducibili al coronavirus Sars-CoV-2. Lo rende noto la task force incaricata dal governo di Mosca di monitorare l'andamento della pandemia nel Paese, che segnala 1.028 morti nelle ultime 24 ore. Viene così aggiornato a 226.353 il totale delle persone che si sono ammalate e che sono morte di COVID-19 in Russia. Quasi eguagliato, inoltre, il record di casi giornalieri, ovvero 34.073 nuovi contagi. Nel tentativo di contenere la diffusione del COVID-19, il vice primo ministro russo Tatyana Golikova ha proposto la sospensione di una settimana dal lavoro a partire dal 30 ottobre. La proposta deve ancora essere autorizzata dal presidente russo Vladimir Putin. È stato inoltre chiesto alle aziende di far lavorare da remoto almeno un terzo dei propri dipendenti. Circa 45 milioni di russi, pari al 32% dei quasi 146 milioni di abitanti del Paese, sono completamente vaccinati.

12:33 - "Credo che sia ragionevole guardare a fine anno come limite temporale in cui si può arrivare al 100% delle capienze che ancora non sono arrivate a questa percentuale. Nel nostro Paese abbiamo riaperto sostanzialmente tutto, abbiamo solo un limite sulle capienze in alcuni settori". Così a Sky TG24 il sottosegretario alla Salute Andrea Costa. "C'è un dato positivo: c'è un aumento anche per le prime dosi, credo che arrivare al 90% dei vaccinabili sia obiettivo raggiungibile in poche settimane e sicuramente entro fine anno, è una percentuale che ci permetterebbe una gestione più semplice e al Paese di ritornare appieno alla normalità". 

12:07 - Prosegue in piazza Unità d'Italia il presidio dei no green pass cominciato dopo lo sgombero del porto di Trieste. Sono poco più di un centinaio le persone presenti, alcune delle quali hanno trascorso qui la notte munite di sacco a pelo. Le forze dell'ordine vigilano su quella che la Prefettura ha definito una manifestazione "non autorizzata".

11:44 - Le autorità di Chicago hanno sospeso lo stipendio a 21 poliziotti della città che si rifiutano di fornire il loro status vaccinale contro il COVID-19, come previsto da un ordine del Comune: lo ha reso noto il capo della polizia, David Brown, riporta il Guardian. "Questo virus non e' diverso dai colpi di arma da fuoco che prendiamo come agenti...", ha detto Brown, sottolineando che "sarebbe contro il nostro giuramento portare questo virus nelle case" dei residenti. Il sindaco di Chicago, Lori Lightfoot, ha accusato il sindacato della polizia e il suo presidente di fare disinformazione sull'obbligo di segnalazione dello status vaccinale, che prevede un margine di tempo in cui gli agenti posso sottoporsi a test anti COVID-19 a spese proprie fino alla somministrazione dei vaccini. 

11:16 - "È ragionevole pensare che tra la fine dell'anno e l'inizio del prossimo anno si proceda con l'allargamento della platea per coloro che dovranno ricevere la terza dose. La tempistica sulla quale si sta ragionando è questa". Lo ha detto a Sky TG24 il sottosegretario alla Salute Andrea Costa. 

10:44 - L'agenzia Interfax rivela che in Ucraina sono stati registrati 18.913 casi nelle ultime 24 ore con 495 decessi.

10:23 - Il Commissario straordinario per l'emergenza COVID-19, Francesco Figliuolo, ha dato il via libera per eseguire i tamponi rapidi in farmacia anche oltre l'orario di servizio e nei giorni di chiusura, in modo tale da poter far fronte alla forte richiesta per le certificazioni da esibire nei posti di lavoro.

9:50 - "Dopo un avvio stentato la campagna di vaccinazione europea ha raggiunto risultati molto soddisfacenti e in Italia la campagna procede più spedita della media Ue: a oggi l'86% sopra i 12 anni almeno una dose e l'81% è completamente vaccinata". Queste le dichiarazioni del Presidente del Consiglio, Mario Draghi, riportate dal sito di SkyTg24.

9:30 - La Lettonia andrà in lockdown da domani fino al 15 novembre. La misura - spiega il sito di SkyTg24 - è resa necessaria dal fatto che solo la metà della popolazione è vaccinata.