COVID-19 - Terza finestra per la campagna acquisti? Il bollettino di oggi: 4.092 nuovi contagi. Viminale, 12.514 sanzioni amministrative negli ultimi due giorni. 1,8 milioni di casi nel mondo

12.04.2020 22:58 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
COVID-19 - Terza finestra per la campagna acquisti? Il bollettino di oggi: 4.092 nuovi contagi. Viminale, 12.514 sanzioni amministrative negli ultimi due giorni. 1,8 milioni di casi nel mondo
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

L'allarme Coronavirus continua a tenere banco in Italia, tanto da costringere il Governo ad attuare la chiusura di tutta l'Italia. Stando agli ultimi dati, sul territorio nazionale i positivi a oggi sono 102.253, 71.063 persone sono in isolamento domiciliare con lievi sintomi o senza, 3.343 invece sono in terapia intensiva. Si sono registrati 431 decessi, che portano il numero totale a 19.899. Sono 34.211 invece i guariti. Vocegiallorossa.it vi ha tenuto aggiornati su tutte le maggiori notizie al riguardo.

21:37 - Oltre 1,8 milioni i casi di coronavirus nel mondo mentre il numero dei decessi ha superato quota 110mila. È il dato riportato dall'Università Johns Hopkins nell'ultimo aggiornamento sull'andamento della pandemia. Gran parte delle vittime (75 mila) riguardano l'Europa con l'Italia, la Spagna ed il Regno Unito che registrano il numero maggiore di decessi.

20:45 - Una terza finestra per la campagna acquisti: è questo il pensiero della FIFA per ovviare all'inevitabile dilatamento della stagione a causa del Coronavirus. Lo rivela James Kitching, direttore del regolamento calcistico dell'organismo che gestisce il calcio mondiale, durante una intervista alla tv tedesca ARD. La FIFA vorrebbe riprogrammare le finestre attualmente previste per le sessioni estiva (12 settimane) e invernale (4 settimane), per poi creare un terzo spazio dedicato agli scambi.

20:00 - Ospite di SkyPaolo Maldini ha parlato anche del suo recupero dopo aver contratto il Coronavirus ed esserne guarito: "Per me è stata una influenza un po' più lunga, oggi ho provato a muovermi in palestra e dopo dieci minuti ero morto".

18:51 - Intervenuto in conferenza stampa al fianco del capo della Protezione Civile, il professor Luca Richeldi, primario di pneumologia del Policlinico Gemelli di Roma, ha analizzato i dati relativi alla diffusione del contagio: "Vorrei dare cautela sull'interpretazione del dato del totale dei positivi. Come sappiamo è molto dipendente dal numero di test effettuati, che sta aumentando: stiamo facendo più test. È una cosa utile per capire l'epidemiologia dei malati, ma in qualche modo falsa il numero dei positivi: più test facciamo, più positivi troviamo. Quindi il dato va nella direzione giusta, però quantitativamente è meno preciso e affidabile. Ci sono tre dati più affidabili, che ci dicono l'impatto della pandemia sul SSN. Partiamo dai ricoverati: è una settimana che, ogni giorno, abbiamo un dato in calo e oggi abbiamo il calo più consistente. Questo riduce la pressione sui nostri reparti. Il secondo dato riguarda la terapia intensiva, che come sapete è un dato critico: è il nono giorno con un segno negativo quanto ai ricoveri in questi reparti. Questo è un trend piuttosto affidabile: significa che siamo riusciti a ridurre la pressione sul punto cruciale del nostro sistema sanitario nazionale. Terzo punto, che è una nota ancora più triste nei giorni di festività e noi siamo vicini a chi ha perso una persona cara, è quello dei deceduti: nelle ultime due settimane oggi registriamo il numero più basso di deceduti. Sono ancora tanti, ma mettendo insieme questi dati l'insieme ci fa vedere che le misure adottate dal nostro governo stanno avendo un impatto sulla diffusione di questo virus".

18:34 - Durante la consueta conferenza stampa il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli ha dichiarato di aver firmato un provvedimento riguardante l'assistenza dei migranti soccorsi in mare: "Si è reso necessario dopo il provvedimento interministeriale che ha dichiarato i nostri porti non sicuri per la situazione di sofferenza legata al Coronavirus. In particolare, c'è l'esigenza di garantire anche per i migranti che sbarcano la sorveglianza sanitaria, quindi quarantena e isolamento: per questo il dipartimento delle libertà civili e immigrazione creerà strutture sulla terraferma ma sfrutterà anche delle navi per occuparsi dei migranti, che terminato il periodo di quarantena saranno gestiti seguendo le normative ordinarie"

18:07 - Arriva il bollettino odierno della Protezione Civile: il totale dei positivi è di 102.253, più 1.984 rispetto a ieri. 3.343 sono ricoverati in terapia intensiva, 38 in meno rispetto a ieri. 27.847 sono ricoverati con sintomi, 71.063 sono in isolamento domiciliare. I decessi di oggi sono 431, totale che arriva a 19.899. 1.677 i guariti di oggi, per un totale di 34.211. I nuovi contagi sono 4.092, che portano il totale complessivo dei casi a 156.363.

17:33 - Con un nuovo decreto il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha prorogato fino al 3 maggio le misure di limitazione per aerei, treni e navi. Qui il decreto integrale.

17:05 - Il Viminale riferisce i numeri dei controlli effettuati nei primi due giorni del weekend di Pasqua: nello specifico, sono state controllate 582.425 persone e 183.696 attività. Le sanzioni amministrative inflitte ai cittadini che non hanno rispettato le misure di contenimento per l'emergenza Covid-19 sono state 12.514. Sono state denunciate 104 persone per falsa attestazione o dichiarazione e 53 per violazione dell'obbligo di quarantena. I titolari di esercizi commerciali sanzionati sono stati 179, le chiusure di attività 35.

16:35 - Sono 3817 gli attuali casi positivi Covid-19 nella Regione Lazio. Di cui 2348 sono in isolamento domiciliare, 1268 sono sono ricoverati non in terapia intensiva, 201 sono ricoverati in terapia intensiva. 279 sono i pazienti deceduti e 749 le persone guarite.

16:25 - Domani sera il presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, tornerà a parlare ai propri cittadini. L'inquilino dell'Eliseo, spiega Le Monde, dovrebbe prorogare il lockdown transalpino almeno fino al 10 maggio, presentando, inoltre, il piano di intervento per affrontare la dura crisi anche a livello economico. In Francia, le morti sono state finora 13.832, con oltre 130 mila casi di contagi confermati.

15:00 - Boris Johnson è stato dimesso dal St. Thomas Hospital di Londra. L'annuncio arriva dal governo britannico: il premier UK, che ha ringraziato lo staff sanitario, dovrà comunque osservare un periodo di convalescenza prima di tornare al lavoro a pieno regime. Secondo quanto riferito dal Mail on Sunday, inoltre, le sue condizioni inizialmente sarebbero state drammatiche, tanto da aver fatto pensare al peggio. Poi il recupero e oggi la notizia dell'uscita dal nosocomio londinese.

14:15 - Il presidente del Cagliari, Tommaso Giulini, ha parlato a Sky Sport in merito alla possibile ripartenza del campionato di Serie A, attualmente fermo per l’emergenza sanitaria legata alla diffusione del virus Covid-19: “Questa stagione si dovrà terminare solo per motivi economici, per evitare le cause. Terminerà a porte chiuse, non sarà certo la poesia del calcio ma sarà fondamentale per programmare poi la prossima stagione. Avremo meno gente allo stadio sia per le restrizioni che per motivi economici quindi dovremo stare attenti anche all’economia dei prezzi dei biglietti”.

13:50 - Lo Sheffield United, settimo in Premier League, ha annunciato di aver licenziato alcuni dei suoi lavoratori permanenti e occasionali a causa dell’epidemia di COVID-19, ma che continueranno a ricevere la totalità del salario durante la pausa forzata, senza utilizzo di fondi pubblici.

13:32 - Dopo qualche giorno di cali, tornano ad aumentare le vittime di coronavirus in Spagna: 619 i morti nelle ultime 24 ore, 16.972 quelli totali secondo quanto annunciato dal ministero della Sanità. I casi di COVID-19 sono 166.019, 62.000 le persone guarite.

13:13 - La Confederazione Africana di Calcio (CAF), che aveva già posticipato le qualificazioni della Coppa d'Africa 2021 in Camerun, ha annunciato oggi, oltre al rinvio delle qualificazioni per la Coppa del Mondo femminile under 17, la sospensione delle competizioni per club. Pertanto, le semifinali della African Champions League (l'equivalente alla Champions League europea) e della Caf Cup (l'Europa League per la UEFA), originariamente prevista per l'inizio di maggio, sono state posticipate a data da destinarsi.

12:51 - L'Ospedale Spallanzani di Roma ha diffuso il consueto bollettino odierno:

I pazienti COVID-19 positivi sono oggi 160. Di questi 23 necessitano di supporto respiratorio. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o in altre strutture territoriali sono questa mattina 263. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici.

12:27 - Ai microfoni de Il Giornale di Brescia, torna a parlare il presidente del club lombardo Massimo Cellino:

“Ribadisco che se si riprenderà a giocare io non schiererò il Brescia. Non è una provocazione: mi diano i punti di penalizzazione che vogliono, mi assumo tutte le responsabilità del caso. Sto vedendo troppo egoismo e troppe persone che cercano di approfittare di questa situazione. Lotito vuol tornare a giocare? Raglio d’asino non giunge in Paradiso, si dice: io ascolto solo chi è degno di essere ascoltato. Tra l’altro non so nemmeno se rappresenti la Lazio visto che del club è solo presidente del comitato di gestione… Gravina? Vada meno in tv e controlli meglio i conti delle società. E venga a fare un giro a Brescia, poi parliamo di tutto", uno stralcio delle sue parole.

12:20 - "Bisogna riaprire subito. Con tutti i dispositivi di sicurezza, ma subito". Lo torna a ribadire Matteo Renzi, in un'intervista a Il Sole 24 Ore. "Sta saltando il sistema produttivo. E quello italiano rischia più degli altri", spiega dicendosi felice "della riapertura delle librerie. Ho detto in Senato che le librerie sono farmacie dell'anima e che non avremmo nemmeno dovuto chiuderle, come le edicole".

12:00 - Il presidente venezuelano Nicolás Maduro ha annunciato l'estensione del livello di allerta costituzionale vigente in Venezuela per combattere il nuovo coronavirus di altri 30 giorni. Lo riferisce la tv statale Vtv. In base all'ultimo rilevamento reso noto dalle autorità sanitarie venezuelane, sul territorio nazionale è stato confermato il contagio di 175 persone, di cui nove sono morte.

11:34 - Dove giocare le partite quando si potrà tornare in campo? Secondo Il Corriere dello Sport, la linea della FIGC prevede che ogni squadra giochi i match casalinghi nel proprio stadio, rigettando l'ipotesi di individuare alcune zone sicure in giro per l'Italia. Il problema era stato posto per Bergamo (Atalanta) e Brescia, ma se in quelle aree le attività stanno riprendendo rispettando le norme di sicurezza, è ipotizzabile che anche una partita di calcio potrà essere giocata a porte chiuse in massima sicurezza. Al massimo, per queste due province (e quindi queste due squadre, Brescia e Atalanta) potrebbe essere presa in considerazione l'ipotesi di giocare in un altro stadio nelle zone limitrofe. Ci saranno senza dubbio anche VAR e AVAR, oltre ai tecnici che abitualmente occupano lo stanzino dell'analisi video.

11:07 - Il primo ministro britannico Boris Johnson ha ringraziato in un messaggio lo staff sanitario del St. Thomas Hospital per avergli "salvato la vita". "Non posso ringraziarli abbastanza, devo a loro la vita", ha detto il premier, citato dal Guardian, mentre trascorre la settima notte di ricovero dopo essere stato colpito dal oronavirus. Il premier ha trascorso tre giorni in terapia intensiva e ha ricevuto un sostegno respiratorio non invadente.

10:47 - Le parole del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese: “I controlli sugli spostamenti affidati alle forze di polizia sono stati rafforzati, per scongiurare i trasferimenti nelle seconde case e nelle località turistiche”. iparla della situazione di Roma: sulle consolari, sul GRA e in altre zone sono state predisposti dei posti di blocco.

10:25 "Sto lavorando per una ripresa veloce e sicura del calcio" - Un messaggio di auguri a tutti i tifosi del Napoli e a chi sta combattendo contro il Coronavirus. Aurelio De Laurentiis ha affidato al suo profilo Twitter un pensiero per tutti: "Cari tifosi del Napoli, cari napoletani e appassionati di calcio. Sono auguri diversi dal solito quelli che mi appresto a farvi. È una Pasqua strana quella che stiamo vivendo. Non dico che tutto tornerà a essere come prima, perché molte cose, molti nostri atteggiamenti non andavano bene, ma sono sicuro che le nostre vite potranno, un giorno, essere anche migliori. So che il calcio vi manca, ma presto tornerà anche quello. Sto lavorando per una ripresa che sia veloce nella sicurezza della salute di tutti. Dal profondo del cuore vi faccio i più sentiti auguri di Buona Pasqua. Ce la faremo".

9:59 - Sulle pagine del Corriere della Sera, le parole della virologa Ilaria Capua: "Un mare di incertezza ci avvolge e ci disorienta. Non sappiamo neanche quanto l’infezione abbia circolato e si sia diffusa in Italia perché i campionamenti non sono rappresentativi e le procedure non armonizzate. Quindi ogni stima è soltanto una stima e come tale intrinsecamente sbagliata — bisogna solo capire di quanto. Eppoi, la panacea, il vaccino che di certo non sarà disponibile almeno fino alla fine dell’anno".

9:50 - In tutti gli stati USA è stato dichiarato lo stato di calamità.

9:00 - Secondo gli ultimi dati, in Romania i contagi hanno raggiunto quasi quota 6.000, per la precisione 5.990, con 523 nuovi casi, il numero più alto in un solo giorno. I decessi legati al Covid-19 sono stati finora 290, venti in più rispetto a ieri l'altro.

8:42 - Nonostante il DPCM da poco varato vieti gli allenamenti fino al 3 maggio, la FIGC vuole giocare d'anticipo e, secondo quanto scrive il Corriere dello Sport, dopo Pasqua ci sarà il segnale di adunata per i calciatori volati all'estero: più di 500 dovranno rispondere all'appello e tornare in Italia per i test, in previsione di una possibile ripresa delle attività.