COVID-19 - Il bollettino odierno: +4.492 contagi, +999 guariti, +712 morti. Salgono i contagi in Francia e Germania. Spagna nel dramma: 10.000 nuovi casi e 4.000 morti in 24 ore. Magrini (AIFA): "Per nuovo farmaco servono 2 anni"

26.03.2020 22:09 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
COVID-19 -  Il bollettino odierno: +4.492 contagi, +999 guariti, +712 morti. Salgono i contagi in Francia e Germania. Spagna nel dramma: 10.000 nuovi casi e 4.000 morti in 24 ore. Magrini (AIFA): "Per nuovo farmaco servono 2 anni"

L'allarme Coronavirus continua a tenere banco in Italia, tanto da costringere il Governo ad attuare la chiusura di tutta l'Italia. Sul territorio nazionale i positivi sono 62.103, 33.648 persone sono isolamento domiciliare con lievi sintomi o senza, 3.612 invece sono terapia intensiva. Nella giornata di oggi si sono registrati 712 deceduti, che portano il numero totale a 8.216. 10.361 sono invece i guariti. Vocegiallorossa.it ha aggiornato  LIVE tutte le notizie al riguardo.

22:09 - Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora è intervenuto ai microfoni di Rai3: "Previsione ottimistica che la Serie A riparta il 3 maggio. È molto difficile che il campionato possa riprendere".

21:18 - Aggiornamento sui numeri del COVID-19 in Germania: i nuovi casi, come dichiarato dal ministro della Salute Jens Spahn, ammontano a 6.141. Sale purtroppo anche il numero delle vittime: 239 nuovi decessi.

20:28 - Jerome Salomon, direttore generale del ministero della Salute francese, ha diramato il bollettino giornaliero delle ultime 24 ore in Francia: sono morte 365 persone, altre 3922 sono state contagiate. Il totale sale a 1696 morti di cui una 16enne dell'Ile-de-France, con 29155 casi di cui 3375 ricoverati in terapia intensiva.

19:40 - Sono 712, e non 662, i decessi registrati nelle ultime 24 ore in Italia di soggetti affetti da Coronavirus. Lo ha reso noto il portavoce della Protezione Civile, a margine del consueto punto stampa odierno: il dato inizialmente comunicato è stato corretto con l'integrazione dei dati arrivati dal Piemonte.

19:15 - Secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis nelle ultime ore ha acquistato per attrezzature necessarie per allestire nuovi posti letto in terapia intensiva e sub-intensiva: ventilatori polmonari, caschi cpap e tubi endotracheali. Una decisione presa dopo aver parlato con il dottor Ascierto (a cui è destinata la donazione) e che dunque vede il patron partenopeo passare dalle parole ai fatti anche nell'ambito della beneficenza.

18:45 - Il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, oggi ha partecipato alla Giunta straordinaria del Coni in videoconferenza. Queste alcune delle sue parole: "Voglio ringraziare il presidente del Coni, del Cip e tutti i membri della giunta per aver accettato la mia richiesta di confronto e aver creato questa importante occasione di dialogo. È stata molto utile per raccogliere dalle rappresentanze del mondo dello sport tutti gli elementi necessari per ragionare al meglio sui prossimi provvedimenti. Dobbiamo e vogliamo essere pronti a ripartire non appena sarà possibile: per il suo ruolo e per la sua capillarità nel tessuto sociale ed economico, lo sport sarà uno dei motori che ci permetteranno di rilanciare il Paese dopo la crisi sanitaria. Ho avuto conferma della grande collaborazione dimostrata da parte di tutti in questo momento difficile, e ho chiesto al Coni di raccogliere le richieste, i suggerimenti e le proposte nei prossimi giorni. Presto mi confronterò con tutti i rappresentanti dello sport di base, come ho fatto sin dall'inizio del mio mandato e di questa emergenza".

18:40 - Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ai microfoni di Sky Sport, ha parlato anche di UEFA, FIFA e altre Federazioni che stanno lavorando per cercare soluzioni in questa fase di emergenza: "Sono sempre in contatto con FIFA e UEFA, mi sono confrontato anche con Rubiales in Spagna per cercare di captare quelle che sono le esigenze del mondo del calcio. La UEFA ci darà una grande mano, ne sono sicuro, per portare a termine la stagione".

18:10 - La Protezione Civile ha diramato il bollettino odierno: i contagi di oggi sono 4.492, che fanno salire i contagi totali a 62.013. I guariti sono 999, che fanno salire il totale a 10.361. Infine i morti di oggi sono 662, che portano il totale a 8.165.

17:45 - La Regione Lazio ha pubblicato il bollettino odierno relativi ai contagi del Covid-19 sul territori regionale. Questi numeri: "Sono 1835 gli attuali casi positivi di Covid-19 nella Regione Lazio. Di questi 844 sono in isolamento domiciliare, 878 sono sono ricoverati non in terapia intensiva, 113 sono ricoverati in terapia intensiva. 106 sono i pazienti deceduti e 155 le persone guarite".

17:15 - La federazione calcistica inglese ha annunciato i primi campionati annullati. I livelli dal terzo al sesto del National League System (la cosiddetta non-league, vale a dire i campionati sotto il sistema di Lega inglese, le prime quattro divisioni) e il campionato femminile si concluderanno infatti senza assegnazione di titoli, promozioni e retrocessioni; il secondo livello avrà solo le promozioni al primo e il primo manterrà promozioni (in League 2) e retrocessioni. Tuttavia, la federazione assicura che sosterrà i campionati di base nei prossimi giorni per determinare come dovrebbero chiudere le loro attuali competizioni. Per quanto riguarda le coppe, il comunicato assicura che "stiamo esaminando tutte le opzioni mentre cerchiamo di completare queste competizioni ogni volta che è sicuro e appropriato farlo. I club coinvolti sono vicini al raggiungimento di una finale importante e per quei club e sostenitori faremo tutto il possibile per mantenere vivo il sogno di Wembley. Per quanto riguarda la FA Youth Cup, la FA County Youth Cup, la FA Sunday Cup e la FA Inter-League Cup, stiamo anche cercando di completare queste competizioni se è possibile farlo. Continueremo anche a pianificare le competizioni FA per la stagione 2020-21".

16:43 - Vero e proprio dramma in Spagna per l'emergenza Coronavirus. Secondo quanto riportato da Repubblica.it da Madrid hanno annunciato diecimila nuovi casi nelle ultime 24 ore e i morti, sempre nello stesso lasso di tempo sono 4000. Numeri che fanno paura, anche se l'Oms parla di "segnali incoraggianti" in Europa.

16:20 - In un intervento a Radio Capital il direttore dell'AIFA, Nicola Magrini, ha spiegato: "Il processo per la scoperta di un farmaco è lungo, di solito se il farmaco è nuovo ci vogliono un paio di anni. La sperimentazione nell'uomo può iniziare in 12 mesi ma per metterlo in commercio ne servono 24 o 28. Ci sono farmaci già noti che stiamo sperimentando, in Italia già da una settimana. E forse il farmaco su cui si è puntato di più l'attenzione, in particolare nel nostro Paese, sono questi anticorpi monoclonali che da qualche giorno hanno visto trattare diverse centinaia di pazienti con risultati promettenti, vedremo di confermarli nell'arco di tre settimane"

15:34 - Iniziativa del Real Madrid a supporto del sistema sanitario spagnolo nella lotta alla pandemia di Coronavirus che imperversa anche nel paese iberico. Come si legge su AS la dirigenza dei Blancos ha deciso di concedere lo stadio “Santiago Bernabeu” al Consiglio Superiore dello Sport per immagazzinare tutti gli approvvigionamenti di materiale sanitario utile alla città di Madrid.

15:08 - Dopo il discorso di ieri alla Camera, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, si è presentato oggi al Senato per un ragguaglio sugli interventi del governo di contrasto alla diffusione dell'epidemia. Circa un'ora di discorso per il Premier, che tra le varie cose ha promesso una collaborazione ancora più stretta tra maggioranza e opposizione per la stesura del prossimo decreto economico, quello di aprile. Nel quale saranno stanziati altri fondi, per un totale di 50 miliardi di aiuti: "Bisogna operare concretamente per non rendere vano il sacrificio del personale sanitario in lotta contro il Coronavirus. Tutti potranno giudicare il nostro operato. Ma ora è il momento dell'azione e della responsabilità. Abbiamo agito prima di qualunque altro Paese e la nostra battaglia non conosce confini. Nel Decreto Legge del prossimo mese puntiamo a destinare non meno di 50 miliardi di euro a famiglie, imprese e lavoratori. Serviranno i Covid-bond. Questa è una battaglia che si vince tutti insieme, altrimenti a perdere saremo tutti. Il virus è come il vento, va dove vuole. Noi non abbiamo nulla da imputarci".

14:53 -  Primo caso di positività al COVID-19 in casa Barcellona. Si tratta di Ramon Canal, il responsabile sanitario del club.​​​​​​ che ora è ricoverato in ospedale. Ad aver contratto il virus c'è anche il capo dei servizi medici della sezione di pallamano, Josep Antoni Gutiérrez. 

13:55 - Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha parlato ai microfoni di Sky Sport 24: "Coverciano a disposizione per i posti di terapia intensiva. Potremmo arrivare al 30 luglio, vogliamo finire il campionato. Non chiediamo soldi al Governo. Poco credibile l'ipotesi di fare un campionato a 22 squadre". 
L'INTERVISTA INTEGRALE DI GRAVINA

13:45 - “I numeri purtroppo non sono molto belli, il numero dei contagiati è aumentato un po' troppo rispetto alla linea dei giorni scorsi”. Queste le parole del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, riportate da Il Fatto Quotidiano. “Dovremo valutare se è un fatto eccezionale determinato da qualche episodio particolare o se è un trend in aumento, il che sarebbe un po’ imbarazzante”.

13:40 -  Come riferito dal capo della Polizia, Franco Gabrielli, a SkyTg24 cambierà ancora il modulo per l’autocertificazione: "Sono state fatte ironie ma cambiano le disposizioni e quindi dobbiamo aggiornare il modulo, anche per intercettare i quesiti che arrivano dai cittadini".

13:10 - Questa mattina è stato diramato il consueto bollettino dell'ospedale Spallanzani di Roma: "I pazienti Covid-19 positivi sono in totale 214. Di questi, 24 pazienti necessitano di supporto respiratorio. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 114. Si conferma ulteriormente il trend di diminuzione del numero di nuovi ricoveri presso lo Spallanzani ed i suoi spoke, contemporaneamente all'aumento del numero di pazienti dimessi o trasferiti in strutture a bassa complessità assistenziale".

13:00 - "Ho chiesto al CONI di partecipare alla seduta di Giunta che si terrà oggi alle 12". Così il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora: "L’ho fatto perché voglio confrontarmi con le rappresentanze del mondo dello sport in questo momento difficile. Lo sport rappresenta un settore economico importante del Paese e in queste ore oltre ai campioni sono fermi anche migliaia di lavoratori del mondo dello sport, ai quali prestare massima attenzione. Per questo nei prossimi giorni incontrerò anche le rappresentanze degli sport di base perché nessuno deve restare indietro". Lo riporta Tuttomercatoweb.com.

12:40 - "Tante persone sono contagiate e tante sono morte. E stanno morendo. Voi siete due settimane avanti, ma ora anche qui le terapie intensive sono in sofferenza e negli ospedali mancano attrezzature, respiratori e mascherine. Attendiamo aiuti proprio come voi. Se sono stato sottoposto al test Covid-19? Sì, e sono risultato negativo". A parlare al Corriere dello Sport è Raul Albiol, difensore ex Napoli oggi al Villarreal

11:55 - Come riferito da Il Fatto Quotidiano, Papa Francesco è risultato negativo al tampone per il COVID-19, tampone effettuato dopo la positività di un alto prelato della sezione italiana della Segreteria di Stato vaticana, che viveva a Casa Santa Marta, dove abita anche il Papa. 

11:30Fatih Terim, ricoverato in ospedale dopo aver contratto il Coronavirus, ha voluto ringraziare tutti coloro che gli sono stati vicini: "Ho sentimenti così belli e speciali che sento ogni preghiera nel mio cuore - ha scritto su Twitter -. Questo è un esame per tutti noi e passeremo questo esame con le vostre preghiere e auguri. Sto bene e spero di stare meglio. Ringrazio ognuno di voi, vi porto nel cuore".

10:50 - Domani la FIGC incontrerà il Governo per presentare alcune proposte per gli interventi da adottare per salvare il sistema calcio. Tra questi ci sarà la richiesta della cassa integrazione per quei giocatori, la stragrande maggioranza di Serie B e C, che hanno un reddito non superiore ai 50.000 euro. A riportarlo è Il Corriere della Sera.

10:27 - L’importante è finire. Finire i campionati, la Champions e l’Europa League. Il Corriere dello Sport, nella sua apertura, spiega come l’intento comune di UEFA, ECA e Leghe Europee sia quello di finire in ogni modo le varie competizioni aperte. L’idea di Nyon, sede UEFA, è che difficilmente si potrà ripartire prima di inizio giugno e proprio per questo motivo non sarebbe da escludere un arrivo a estate inoltrata, oltre la metà di agosto.
Le ipotesi su cui lavorare, al netto del fatto che tutto è subordinato alla salute pubblica, sono due: una prevede l’alternanza fra i campionati la domenica e le coppe europee nel mezzo alla settimana. L’altra dice di finire i campionati entro metà luglio, con una sorta di full immersion, per poi giocare in maniera regolare le coppe europee fino alla terza settimana di agosto.

10:11 - Michele Uva, vicepresidente della UEFA, ha parlato a Tuttosport. Ecco uno stralcio delle sue parole:

Quando si tornerà a tirare calci al pallone?
"Non è possibile dare una risposta e chiunque lo faccia, lo fa in maniera emotiva o per trarne un vantaggio".

Avete spostato l’Europeo al 2021, che manifestazione si aspetta?
"In cui il piacere dei tifosi di sentirsi tutti europei sia ancora più forte. Quest’anno abbiamo fatto un sacrificio a beneficio del sistema calcio europeo".

Per la conclusione della Champions League e dell’Europa League cosa sta pensando la UEFA?
"Abbiamo dato priorità al completamento dei campionati nazionali. Sul tavolo abbiamo diverse opzioni per lavorare armonicamente anche con lo sforamento delle date".

09:53 - La Gazzetta di Parma oggi in edicola titola in prima pagina: "Il premier Conte scrive ai parmigiani". Il quotidiano riporta una lettera del premier indirizzata alla Gazzetta e a tutta la comunità emiliana: "Chi resta a casa aiuta il bene comune". "È la prova più difficile nel dopoguerra, stiamo pagando un prezzo troppo alto. Sono vicino alla vostra comunità ferita". Poi conclude: "È ancora presto per dire quando usciremo dall'emergenza".

09:33 - Sospiro di sollievo per Angelo Borrelli. Come riportato dal Dipartimento della Protezione Civile, il capo, assente nella conferenza stampa di ieri per un attacco febbrile, è risultato negativo al tampone del COVID-19. Egli continuerà a lavorare all'interno del proprio domicilio. 

09:13 - Il presidente della Lazio Claudio Lotito è sicuramente colui che maggiormente sta spingendo per la ripresa del campionato, anche se si dovesse giocare in estate inoltrata. A tal proposito, l'edizione odierna de Il Corriere della Sera riporta una dichiarazione del patron biancoceleste rivolta al dirigente dell'Inter Beppe Marotta, con il quale ha avuto uno scontro nella videoconferenza del Consiglio di Lega di ieri: “Che vuoi che ti interessi di finire il campionato? Hai già mandato via tutta la squadra”, riferendosi alle partenze all'estero di alcuni giocatori nerazzurri che, una volta rientrati in Italia, dovranno sottoporsi ad altri 14 giorni di quarantena preventiva. 

08:51 - Damiano Tommasi, ex centrocampista della Roma e attuale presidente dell'AIC, è stato intervistato da Leggo. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni:

«Giocare ad agosto non sarebbe un problema anche perché pensare di farlo prima è pura utopia. Poter giocare ad agosto sarebbe una notizia positiva. Ma questo comporterebbe degli interventi sui contratti dei giocatori che scadono a giugno oltre allo spostamento di alcune competizioni come l'Europeo prossimo. Magari di un mese. Ricominciare a giocare vorrebbe dire che è finita la pandemia».

08:32 - L'edizione odierna di Leggo riporta alcune dichiarazioni del presidente del CIO Thomas Bach dopo il rinvio di Tokyo 2020:

«Abbiamo pensato soprattutto alla salute degli atleti, ma anche degli altri soggetti coinvolti nella manifestazione, facendo in modo di salvaguardarla. Cercheremo di organizzare le Olimpiadi nel periodo estivo del 2021. Serviranno sacrifici e compromessi da parte di tutte le parti. Esiste una task-force da metà febbraio, noi seguiamo le informazioni periodiche fornite da questo gruppo di lavoro che comprende il Cio, il Comitato organizzatore dei Giochi, gli amministratori di Tokyo, il Governo giapponese e in particolare l'Organizzazione Mondiale della Sanità. Restiamo fiduciosi».

08:10 - Il presidente del Torino Urbano Cairo si è concesso ai microfoni de La Gazzetta dello Sport per parlare della situazione attuale: "Il limite è il 30 giugno". Il numero uno granata ha rivelato di essere favorevole al taglio degli stipendi dei giocatori, poiché se il sistema va in crisi anche loro ne pagano le conseguenze. Poi sul campionato: "Se il torneo potrà ripartire dovrà finire entro il 30 giugno".

08:00 - Il direttore dell'OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus ha fatto il punto sull'emergenza Coronavirus. "Per rallentare la diffusione dell’epidemia da COVID-19 molti paesi hanno introdotto misure senza precedenti, con costi sociali ed economici significativi: la chiusura di scuole e delle imprese, la cancellazione di eventi sportivi e la richiesta di restare a casa e al sicuro". E in tal senso, Ghebreyesus ha elogiato il nostro Paese, definendo “incredibile” l’Italia. "Veramente incredibile e la cooperazione della popolazione è fantastica, faremo di tutto per supportare e ci sono buoni segnali dallo scenario che gli esperti italiani hanno tracciato. Speriamo che questi segnali positivi continuino, ma sono molto felice che l'Italia stia facendo tutto quello che può", riporta FanPage.

07:50 - Emmanuel Macron ha annunciato che mobiliterà l'esercito per combattere il Coronavirus. In un discorso fatto a Mulhouse, uno dei focolai transalpini, dove ha visitato un ospedale militare recentemente installato, ha annunciato che "l'Operazione Resilienza sarà finalizzata per aiutare e appoggiare la popolazione". Non è noto il numero di soldati che saranno utilizzati. Sarà inoltre rinforzati e "rivalorizzato il sistema sanitario del paese, in un modo duraturo e profondo". Lo scrive tuttomercatoweb.com.