COVID-19 - Il bollettino di oggi. Francia, nuovo record di contagi. Ema: "Antivirali efficaci contro Omicron". Lazio verso la zona arancione. USA, mai così tanti ricoveri da inizio pandemia

11.01.2022 23:40 di Marco Campanella   vedi letture
COVID-19 - Il bollettino di oggi. Francia, nuovo record di contagi. Ema: "Antivirali efficaci contro Omicron". Lazio verso la zona arancione. USA, mai così tanti ricoveri da inizio pandemia
Vocegiallorossa.it

La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi all'undici gennaio. Sono stati effettuati 1.375.514 tamponi e individuati 220.532 nuovi positivi al COVID-19. Nell'ultimo giorno sono morte 294 persone. Come di consueto, Vocegiallorossa.it vi ha fornito le notizie LIVE riguardo la situazione del Coronavirus.

23:40 - L'ex ministro della Salute britannico, Matt Hancock, è risultato positivo al Covid per la seconda volta. Lo ha annunciato lui stesso con un tweet, precisando di averlo scoperto ieri e di esserein auto-isolamento da allora. "Fortunatamente mi sento bene, molto meglio dell'ultima volta e questo grazie al vaccino", ha sottolineato, esortando a sottoporsi al "richiamo se non l'avete ancora fatto". 

22:39 - "C'è ormai l'esercito dei guariti, si va verso gli 8 milioni di guariti, bisogna garantire a loro di non avere più obblighi". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, ospite di Porta a Porta, parlando delle misure per la campagna vaccinale contro il Covid.

21:46 - "Il Governo decida al più presto di tamponare solo i sintomatici, altrimenti non saremo travolti dai malati ma dalle carte e dai tamponi. Solo oggi in Liguria ne abbiamo fatti 47 mila, il sistema non può più reggere questo tamponificio, nonostante il grande sforzo di tutti". Lo chiede il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti sui social.

20:55 - Gli Stati Uniti hanno registrato un nuovo record di ricoveri Covid, con oltre 145.000 persone in ospedale, secondo i dati comunicati dalle autorità sanitarie. In totale sono 145.982 i pazienti ricoverati, di cui 4.462 minorenni. La cifra supera i 142.273 ricoveri registrati il 14 gennaio 2021. 

20:30 - "Il Governo decida al più presto di tamponare solo i sintomatici, altrimenti non saremo travolti dai malati ma dalle carte e dai tamponi. Solo oggi in Liguria ne abbiamo fatti 47 mila, il sistema non può più reggere questo tamponificio, nonostante il grande sforzo di tutti". Lo chiede il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti sui social definendo l'attuale sistema di controllo del Covid una "pandemia burocratica" con "i cittadini in bali'a di regole complicate e in continuo cambiamento". 

20:10 - Oggi in Turchia è stato registrato il record assoluto di casi di Covid dall'inizio della pandemia: 74.266 persone sono risultate positive nelle ultime 24 ore, quasi il doppio da inizio anno, 137 i decessi. A renderlo noto il ministro della Sanità, Fahrettin Koca, che ha specificato che 430.253 test sono stati effettuati nelle ultime 24 ore e che il dilagare del virus è legata al diffondersi della variante Omicron

19:15 IL BOLLETTINO DI OGGI

18:38 - Considerando la popolazione over 12, i non vaccinati sono il 10%: se si guarda ai positivi nelle terapie intensive, la percentuale di no-vax è al 65%. Ecco la situazione nei reparti e il confronto tra i posti letto occupati da chi ha ricevuto somministrazioni e chi no.

18:05 - Nuovo attacco no vax per il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli e la sua vice Lucia Tanti. Con loro è stato preso di mira anche il sindaco di Cortona, Luciano Meoni. Di poche ore fa è il rinvenimento di un volantino a casa di Lucia Tanti firmato "ViVi" la nota sigla no vax che appellava il vice sindaco come "nazista". Oggi il gruppo no vax ha preso di mira di nuovo le pagine social Tanti e Ghinelli. Per loro è il secondo attacco dopo quanto accaduto immediatamente dopo la vicenda della scuola Tricca. Stesso destino per il sindaco di Cortona Luciano Meoni. L'attacco no vax si è concretizzato
sotto il suo messaggio di solidarietà al vice sindaco.

17:35 - Nuovo record di contagi in Francia, "350.000 nuovi casi, anche un po' di più", ha annunciato il ministro della Salute, Olivier Véran, davanti all'Assemblée Nationale, anticipando i dati di fine giornata di Santé Publique. Ieri i contagi erano stati 93.000, un numero relativamente basso che riflette, come ogni lunedì, il minor numero di tamponi della domenica. "Anche il sistema ospedaliero - ha continuato Véran - è messo a dura prova. Ci sono 22 mila pazienti ricoverati per COVID-19, 3.900 in terapia intensiva in un periodo segnato anche dall'influenza e delle conseguenze della bronchiolite, che è stata particolarmente forte quest'anno".

17:17 - Antivirali orali come Paxlovid e, per via endovenosa, come il Remdesivir "mantengono la loro efficacia contro Omicron e possono aiutare a limitare il carico di malattia associato a questa variante". Lo ha detto il capo della strategia vaccinale dell'Agenzia europea del farmaco (Ema), Marco Cavaleri, in conferenza stampa. 

16:48 - L'obbligo vaccinale per gli over 50 "non bloccherà l'ondata di COVID-19 in atto. Questa misura è passata come un toccasana per risolvere il problema del sovraccarico degli ospedali. Non è così". Questo il commento del virologo Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell'università di Padova, ospite de L'Aria che tira su La 7.

16:23 - I vaccini contro il COVID-19 a disposizione "non sono sperimentali" e "dobbiamo essere fieri perché tutti i vaccini sono una tecnologia europea, anche se vengono prodotti da aziende americane. Ma sono europei e l'Europa è una potenza nel mondo dei vaccini, lo è nei vaccini tradizionali, lo è nei vaccini moderni. Lo siamo sempre stati, il vaccino è europeo". Lo ha detto Sandra Gallina, direttrice generale della Direzione Salute della Commissione europea, in audizione in Senato (commissioni riunite Igiene e Sanità e Politiche Ue) sulle politiche di contrasto al COVID-19 nell'Unione europea.

16:02 - "Mantenere aperte le scuole ha importanti benefici per il benessere mentale, sociale ed educativo dei bambini. Le scuole dovrebbero essere gli ultimi posti a chiudere e i primi a riaprire". Lo ha detto il direttore dell'Oms Europa, Hans Kluge, in un briefing sull'andamento della pandemia nel Vecchio Continente raccomandando tuttavia i governi che per tenere aperte le scuole bisogna intensificare le misure anti COVID-19. " A causa della maggiore trasmissibilità di Omicron, è fondamentale nelle scuole garantire la ventilazione, l'igiene delle mani e l'uso di mascherine adeguate". L'ufficio europeo dell'Organizzazione mondiale della sanità raccomanda inoltre di vaccinare "insegnanti e altro personale scolastico" nonché di proporre il vaccino "ai bambini vulnerabili e ai bambini che entrano in contatto con adulti vulnerabili, nei Paesi in cui è disponibile". Infine, almeno fino alla fine dell'inverno Kluge chiede ai governi di preparare piani di didattica a distanza che "affianchino le lezioni in presenza".  "Il numero di persone
contagiate sarà così alto in molti Paesi che le scuole potrebbero non essere in grado di rimanere aperte, a causa della mancanza di personale", ha sottolineato.

15:40 - Durante la pandemia "il sistema nazionale della sicurezza ha dato fondo a tutte le energie per controllare 60 milioni di persone e 12 milioni di esercizi commerciali. Più volte una stampa che non dà conto di quello che viene fatto mette in dubbio che i controlli siano stati all'altezza della situazione, ma abbiamo fatto il massimo con grande spirito di sacrificio e con umanità". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, alla cerimonia per l'inaugurazione dell'anno accademico della Scuola di perfezionamento per le forze di polizia.

15:15 - "Nella settimana tra il 28 dicembre e il 3 gennaio, abbiamo avuto un incremento dell’86% di pazienti al di sotto dei 18 anni, che sono risultati positivi. Questa è una cosa piuttosto grave. Nei 4 ospedali pediatrici sentinella il numero di bambini ricoverati è passato da 76 a 123, di cui il 76% è sotto i 4 anni, quindi in una fascia d’età non vaccinabile". Lo sottolinea Eva Colombo, direttore generale della Asl di Vercelli e vicepresidente della Fiaso (Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere), intervenuta su Cusano Italia Tv. "Noi come Fiaso crediamo fermamente - aggiunge - che bisogna accelerare la campagna vaccinale in età pediatrica".

14:53 - "Con l'introduzione del green pass per gli avvocati e l'obbligo vaccinale per gli over 50 il cittadino perde il diritto di scegliersi il legale che desidera". Lo dice Vinicio Nardo, presidente dell'Ordine degli Avvocati di Milano. "La figura dell'avvocato fa parte della giurisdizione assieme agli inquirenti e ai giudicanti ma è diversa da quella del magistrato che si uniforma allo Stato - ragiona -.  Se non c'è un pubblico ministero lo sostituisce un altro, quello che conta è l'ufficio della Procura, mentre quella del difensore è una scelta strettamente personale del cliente. Il rapporto tra un cittadino e il suo avvocato vince su qualsiasi cosa, è un presupposto fondamentale del diritto di difesa. È una diade indissolubile". 

14:25 - Digiuno e preghiera per chiedere libertà di scelta sulla vaccinazione e sul Green pass. È la forma di "protesta", in programma da domani, scelta da un giovane insegnante riminese, Diego Zannoli, alla luce delle decisioni prese dal Governo sul fronte dell'emergenza Covid. "A partire da mercoledì 12 gennaio 2022 - scrive sulla sua pagina Facebook preghieraedigiuno ripresa anche  da Il Corriere Romagna - non mangerò nulla e berrò unicamente acqua naturale. Digiunerò e pregherò per la pace, per la salute e per la libertà di tutti; perché possiamo lavorare liberamente per costruire i nostri sogni, convivendo pacificamente, rispettando e valorizzando le reciproche diversità".

13:57 - "Atalanta B.C. comunica che un membro del gruppo squadra è risultato positivo al Covid-19 dopo i tamponi eseguiti ieri. La Società ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo in vigore e informato le Autorità per le procedure correlate".

13:48 - Negli Stati Uniti si registra un picco di 132.646 ricoveri, mai così tanti dall'inizio della pandemia.

13:24 - Il ministro dell'Università e della Ricerca Messa a Sky TG 24: "Si possono fare esami a distanza per garantire il percorso degli studenti che sono in isolamento, ma se le previsioni ci portano a un miglioramento potremmo ricominciare normalmente da marzo". Sull'obbligo vaccinale per gli over 50: "I dati mostrano che ha un senso scientifico"

12:51 - In Alto Adige, per la prima volta dall'inizio della pandemia, i nuovi casi covid superano soglia 3 mila. Nelle ultime 24 ore sono infatti stati registrati 3039 nuovi casi (190 tramite 1288 pcr e 2849 tramite 19097 test antigenici). L'incidenza sfora per la prima volta quota 2 mila e ammonta ora a 2154 (+323). Vola di conseguenza a 15.600 il numero delle persone in quarantena, mentre resta stabile quello dei ricoveri: 18 in terapia intensiva (+0), 77 nei normali reparti (-2) e 58 nelle cliniche private (+2). Sono stati dichiarati guariti 642 altoatesini. Sono due i nuovi decessi, un uomo e una donna ottantenni.

12:07Israele registra un nuovo record di contagi da coronavirus: quasi 38.000 casi accertati in 24 ore, mentre continua la corsa della variante Omicron. Secondo i dati del ministero della Salute, riporta Ynet, ieri sono state accertate 37.887 infezioni su 332.993 test effettuati e i casi attivi sono più di 185.750, con 700 pazienti ricoverati in ospedale, 247 dei quali con sintomi gravi. Lunedì erano 117. Da inizio mese, sottolinea Ynet, sono 190.147 i casi confermati tra gli israeliani, un dato che corrisponde al 2% della popolazione. Tra gli ultimi ad aver contratto il virus c'è anche il ministro degli Esteri, Yair Lapid. "Sì, sono risultato positivo al test per il coronavirus - ha twittato - Mi sento bene perché sono vaccinato. Vaccinatevi, indossate le mascherine, affronteremo tutto questo insieme".

11:33 - Al ritmo attuale dei contagi, da qui a due mesi oltre il 50% degli europei sarà contagiato dalla variante Omicron del Covid. Lo ha detto il direttore dell'Oms Europa in un briefing sull'andamento della pandemia del Vecchio Continente. 

11:00 - Il presidente cubano Miguel Diaz-Canel ha augurato una pronta guarigione al collega messicano Andres Manuel Lopez Obrador che ha reso noto ieri di essere di nuovo alle prese con il Covid-19. Via Twitter Diaz-Canel ha auspicato una "pronta guarigione" al capo dello Stato messicano, "personalmente e a nome del nostro Partito [comunista], del nostro governo e del popolo cubano che la ringrazia sempre per la sua immutabile solidarietà".

10:15 - La pandemia da coronavirus continua a correre in Italia e, insieme alla crescita dei contagi, aumenta la pressione sugli ospedali in molti territori. Piemonte, Liguria, Calabria, Valle d'Aosta e Friuli-Venezia Giulia si avvicinano alla fascia arancione. Vanno verso il raggiungimento dei parametri ritenuti critici per il passaggio in arancione anche Lombardia e Lazio.

09:40 - Il ministro degli Esteri israeliano Yair Lapid - ha fatto sapere il suo ufficio - è positivo al covid. Le condizioni di Lapid - che è anche premier alternato nel governo di Naftali Bennett - sono buone ed ora si trova in quarantena a casa. "Mi sento bene - ha scritto su Twitter - grazie al vaccino. Andate a vaccinarvi, indossate la maschera e insieme ce la faremo". 

09:00 - "Le università hanno problemi diversi, gli studenti sono meno e più maturi, la DAD funziona meglio, ma è importante il messaggio che la formazione è, insieme alla salute, l’aspetto più importante per adesso e per il futuro". A dirlo, ospite a Sky TG24, è il ministro dell'Università e della Ricerca Maria Cristina Messa parlando dell'impatto del Covid sul mondo dell'istruzione.