COVID-19 - I turisti prendono d'assalto la Versilia. In Italia sono 1.113.111 i vaccinati. Speranza: "Stop ai voli dal Brasile". VIDEO!

16.01.2021 23:52 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Come di consueto, il Ministero della Salute ha condiviso il bollettino contenente gli aggiornamenti relativi al Coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 260.704 tamponi e individuati 16.310 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 557.717, 351 in meno rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 475 persone affette da Coronavirus per un totale di 81.800 decessi dall'inizio dell'epidemia. Il tasso di positività è al 6,3%, in aumento rispetto al 5,9% di ieri (+0,4%). 

23:53 - Il Brasile ha registrato nelle ultime 24 ore 61.567 nuovi casi di coronavirus e altri 1.050 morti. È il quinto giorno consecutivo che viene superata la soglia dei mille morti al giorno, lo rende noto il ministero della Salute. Il Paese sudamericano ha finora 8.455.059 casi accertati con 209.296 morti. 

23:17 - Tredici regioni davanti alla Lombardia per numero di contagi ogni centomila abitanti, dodici per numero di tamponi ogni mille abitanti, prima per numero di tamponi e vaccini: "Ecco perché - ha scritto il presidente della Lombardia Attilio Fontana pubblicando le tabelle delle Regioni - presentiamo ricorso: i dati giornalieri confermano una situazione ben lontana dalla necessità di una zona rossa per la Lombardia'.

22:50 - È salito a 1.113.111 il numero di dosi di vaccino anti COVID-19 somministrate in Italia, 697.778 alle donne e 415.333 agli uomini. Il dato è fornito dall'ufficio del commissario straordinario per l'emergenza coronavirus, Domenico Arcuri, ed è aggiornato alle 21:56. Nel dettaglio, 825.742 dosi sono state finora somministrate a operatori sanitari e sociosanitari, 109.879 al personale non sanitario (nel precedente report questo dato era indicato in 158.609), 99.985 a ospiti di strutture residenziali e 77.505 alla voce altro. Nella giornata di oggi sono finora 46.245 le dosi somministrate, contro le 19.278 indicate nel report di prima serata. 

22:24 - Il numero di morti per COVID-19 nel mondo ha registrato una brusca accelerazione: secondo i dati della Johns Hopkins University, gli ultimi 500 mila decessi si sono registrati in sole sei settimane, dall'inizio di dicembre. Il totale ha superato i due milioni, ma 1,5 milioni di persone erano morte negli undici mesi precedenti. L'impennata è dovuta ai decessi registrati in Europa e in America del Nord. Finora, gli Usa sono la nazione con il maggior numero di vittime con 392.351 morti per il COVID-19. Il Brasile 208.246, l'India 152.093 e il Messico 139.022. 

22:02 - Fissare per una regione la zona rossa "non è una punizione, è invece una scelta che prende atto di numeri scientifici. Dobbiamo lavorare, le polemiche non servono a nulla ma le misure servono, sono consapevole che chiediamo sacrifici ma sono indispensabili per tenere la curva sotto controllo". Lo ha detto il Ministro della Salute, Roberto Speranza, intervistato nel corso del programma Stasera Italia weekend, su Rete 4. E a proposito dell'annuncio che la Regione Lombardia lunedì presenterà ricorso contro l'ordinanza firmata da Speranza che istituisce la zona rossa su quel territorio, lo stesso ministro ha detto "mai fatto polemica con nessun assessore o presidente di Regione. Quando firmo un'ordinanza, assumendomi la responsabilità, producendo chiusure indispensabili secondo la nostra comunità scientifica, quello che conta è che la curva si abbassi dopo qualche settimana, ci sono meno morti e meno ricoveri nelle terapie intensive. Sono quindi scelte giuste, l'epidemia è ancora in fase espansiva e le misure sono al momento unico strumento vero per costruire una risposta efficace, e l'abbiamo visto nella fase precedente, quando grazie alle zone rosse l'indice Rt e il numero di contagiati e di vittime è sceso e sarà così anche in questa situazione".

21:37 - Tanti turisti, approfittando della Toscana in fascia gialla e di una splendida giornata di sole, hanno preso d'assalto quest'oggi la Versilia. Fin dal mattino in molti hanno scelto la costa che va da Viareggio a Forte dei Marmi per il primo fine settimana "aperto" da mesi. Tavolini dei bar pieni sia sulla Passeggiata a mare di Viareggio che in quella di Lido di Camaiore. Ristoranti pieni su tutto il litorale, in particolare quelli che si trovano in prossimità del mare. Tanta gente anche in altri luoghi simbolo della Versilia - dal pontile di Forte dei Marmi a quello di Marina di Pietrasanta, dal Molo di Viareggio alla piazza del Duomo a Pietrasanta - molti dei quali presidiati da carabinieri, polizia e vigili urbani per evitare assembramenti e per garantire il rispetto delle normative anti COVID-19. Non si registrano comunque situazioni di particolare criticità. Al tramonto la gran parte dei turisti ha poi lasciato la Versilia.

21:13 Folla e assembramenti nel centro di Pescara, pieno di gente nell'ultimo giorno prima dell'entrata in vigore della zona arancione. Piazza Muzii, cuore del distretto food & beverage più grande d'Abruzzo, è stata chiusa dalle forze dell'ordine poco dopo le 18, viste le tantissime persone presenti per gli aperitivi. La folla è stata fatta gradualmente defluire e l'area, dopo oltre un'ora e mezza, è ancora inaccessibile. Tantissima gente anche in piazza della Rinascita, in corso Umberto, via Cesare Battisti, via Firenze e in tutte le altre vie dello shopping cittadino. In azione, per tutto il pomeriggio, nell'ambito del dispositivo interforze, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia municipale.

20:42 - Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l'ordinanza che colloca la Lombardia in zona rossa. Gli effetti dell'ordinanza saranno attivi da domani fino al 31 gennaio. 

19:41 - Sono 1.056 i nuovi casi di contagio al Covid riportati nel bollettino di oggi dell'Unità di crisi della Regione Piemonte. Il rapporto con i 24.375 tamponi totali (compresi i 15.040 antigenici) è del 4,3%; la quota di asintomatici è pari al 40%. I morti sono 62 (di cui 2 registrati oggi), il totale dei decessi da inizio pandemia e' di 8381. I ricoverati in terapia intensiva sono 162 (-1 rispetto a ieri), negli altri reparti 2.464 (-58 rispetto). Le persone in isolamento domiciliare sono 12.471, i guariti +686.

19:21 - A seguito dei controlli previsti dal protocollo in vigore è emersa la positività al Covid-19 di due membri dello staff del Gruppo Squadra U23 della Juventus. I due tesserati sono già stati posti in isolamento. La Società è in contatto con le Autorità Sanitarie per la definizione di un’efficace attuazione dei protocolli previsti per consentire le attività di allenamento e di gara del Gruppo Squadra..

19:00 - "Ho firmato una nuova ordinanza che blocca i voli in partenza dal Brasile e vieta l'ingresso in Italia di chi negli ultimi 14 giorni vi è transitato. Chiunque si trovi già in Italia, in provenienza da quel territorio, è tenuto a sottoporsi a tampone contattando i dipartimenti di prevenzione. E' fondamentale che i nostri scienziati possano studiare approfonditamente la nuova variante. Nel frattempo scegliamo la strada della massima prudenza". Lo annuncia su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza.

18:18 - Le regioni con il maggior numero di tamponi giornalieri positivi, secondo i dati del ministero della Salute, sono: Lombardia 2.134, Sicilia 1.954, Veneto 1.929, Emilia Romagna 1.674, Lazio 1.282, Campania 1.132

18:07 CLICCA QUI per leggere il bollettino di oggi.

17:33 - Proseguono in tutta Italia le verifiche di polizia tese al rispetto delle misure di contenimento del contagio da Covid 19. Secondo i dati diffusi dal Viminale, nella giornata di ieri sono state controllate 91.467 persone, di cui 1.364 sanzionate amministrativamente e 19 denunciate per aver violato la quarantena imposta dalla positività al virus. Sempre ieri i controlli hanno riguardato 16.274 tra esercizi ed attività, con 106 titolari sanzionati e 69 chiusure. 

15:47 - In attesa che le nuove faq di Palazzo Chigi in via di aggiornamento chiariscano in modo inequivocabile la questione, c'è un giallo seconde case nel nuovo Dpcm del 14 gennaio: nel comma 4 degli articoli che vietano gli spostamenti nelle regioni è sparita la limitazione ad andare verso le seconde case che si trovanno nelle regioni dove non si risiede. Lo riporta l'Ansa.

14:53 - Sopralluogo dei carabinieri del Nas di Bologna all'ospedale Morgagni Pierantoni di Forlì dopo il caso, segnalato ieri sera dalla stessa Ausl Romagna, di 800 dosi di vaccino Moderna che sono andate perse per un guasto al congelatore dove erano stoccati. L'episodio, secondo quanto comunicato ieri sera dalla Ausl, si è verificato la notte tra giovedì e venerdì e secondo le prime ipotesi un errore umano potrebbe aver impedito la messa in sicurezza immediata delle fiale dopo il verificarsi del guasto al congelatore. Lo riporta l'Ansa.

13:49 - Sono 1.059.294 le persone finora vaccinate contro il Covid in Italia, 664.202 donne e 395.092 uomini. Il dato è aggiornato alle 10:45 di oggi ed è contenuto nel report online del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria. Hanno ricevuto il vaccino 737.732 operatori sanitari, 226.977 unità di personale non sanitario e 94.585 ospiti di Rsa. Somministrato sinora a livello nazionale il 70,5% delle dosi consegnate (1.455.675).

13:22 - Da lunedì ritorno in classe per il 50% degli studenti delle scuole superiori piemontesi. Lo ha confermato il presidente della regione Alberto Cirio, spiegando che la ripartenza è possibile "anche grazie al Piano Scuola Sicura che la regione ha messo in campo ed a un enorme lavoro fatto con i prefetti, i territori e il mondo scolastico e dei trasporti per garantire la ripresa in sicurezza". Cirio però ammonisce "non abbasseremo la guardia e monitoreremo la situazione a scuola ogni giorno, per intercettare subito eventuali criticità ed intervenire in modo immediato con misure piu' restrittive". 

12:47 - Pfizer e BioNTech hanno annunciato "un piano" che dovrebbe ridurre a una settimana i ritardi nelle consegne del vaccino anti-Covid, che l'Europa temeva si prolungassero per 3-4 settimane. Il piano "permetterà di aumentare la capacità di produzione in Europa e di fornire molte più dosi nel secondo trimestre", si legge in un comunicato congiunto. "Torneremo al calendario iniziale di distribuzione all'Ue a partire dalla settimana del 25 gennaio, con un aumento delle consegne dalla settimana del 15 febbraio - prosegue la nota -. Per farlo, alcune modifiche al processo di produzione sono ormai necessarie".

12:10 - Secondo i dati dell’Osservatorio di Impresa Cultura Italia-Confcommercio, il coronavirus ha provocato un -47% dei consumi di servizi legati alla cultura. Ne risentono particolarmente gli spettacoli dal vivo, con un crollo del 90%. Situazione positiva per i libri cartacei e pay tv in streaming.

11:38 - Secondo indiscrezioni, la nuova ordinanza ricalcherebbe la precedente e dunque disporrebbe nuovamente la chiusura degli stessi istituti scolastici fino al 31 gennaio. Il Governatore ha precisato che il provvedimento contro il quale è stato proposto ricorso seguiva "le indicazioni del comitato scientifico, favorevole alla didattica a distanza" e di averlo emesso per "salvaguardare la salute di tutti ed evitare la saturazione degli ospedali". Fedriga ha ricordato i dati diffusi da Istituto superiore di sanità e Inail relativi al mese di dicembre, in cui risulta che "la fascia di popolazione più colpita e' tra i 10 e i 19 anni", con una specifica e maggiore incidenza sugli adolescenti di eta' superiore ai 14 anni. 

11:13 - Una partita di un milione di dosi del vaccino cinese Sinofarm è giunta stamane in Serbia, e ad attendere all'aeroporto di Belgrado l'arrivo dell'aereo Air Serbia da Pechino vi era il presidente Aleksandar Vucic. Se otterrà l'autorizzazione dalla locale Agenzia del farmaco, si tratterà del terzo tipo di vaccino utilizzato in Serbia, dove già vengono somministrati i vaccini Pfizer-BioNtech e quello russo Sputnik V. 

10:58 - Una partita di un milione di dosi del vaccino cinese Sinofarm è giunta stamane in Serbia, e ad attendere all'aeroporto di Belgrado l'arrivo dell'aereo Air Serbia da Pechino vi era il presidente Aleksandar Vucic. Se otterrà l'autorizzazione dalla locale Agenzia del farmaco, si tratterà del terzo tipo di vaccino utilizzato in Serbia, dove già vengono somministrati i vaccini Pfizer-BioNtech e quello russo Sputnik V. 

10:40 - Un infermiere che lavora in provincia di Pavia ha pensato bene di vaccinare abusivamente la moglie, una pensionata, sottraendo una fiala a quelle destinate al personale sanitario dell'ospedale in cui lavora. Lo riporta oggi la Provincia Pavese. È accaduto a Voghera (Pavia) e adesso l'ospedale della cittadina e l'Asst locale hanno annunciato un procedimento disciplinare nei suoi confronti e una causa per danno d'immagine. L'uomo, un coordinatore infermieristico, ha portato la donna nel luogo di lavoro, domenica scorsa, approfittando della presenza ridotta di personale. Poi l'ha vaccinata, ma è stato notato. Proprio il giorno precedente 40 colleghi erano stati rimandati a casa perché le dosi scarseggiavano, particolare che ha reso il suo gesto ancor più grave.

10:22 - Secondo lo studio inglese Recovery condotto su oltre 10 mila pazienti l'utilizzo del plasma iperimmune non riduce la mortalità rispetto al placebo di soggetti affetti da COVID-19. Lo evidenzia l'infettivologo genovese Matteo Bassetti. "È il più grande studio al momento fatto sul plasma iperimmune, dimostra che tra i pazienti trattati con il plasma iperimmune e quelli trattati con il placebo non c'è alcuna differenza nella mortalità. Nei confronti del COVID-19 serve un atteggiamento rigorosamente scientifico, basato sull'evidenza. - commenta -. L'evidenza degli studi clinici al momento è che il plasma iper immune non cambia la prognosi dei pazienti con forma grave".

10:01 - Con il COVID-19 i consumi di beni e servizi culturali si sono dimezzati (-47%) passando da 113 euro di spesa media mensile per famiglia di dicembre 2019 a circa 60 euro a dicembre 2020. Situazione drammatica, in particolare, per gli spettacoli dal vivo bloccati dal lockdown e dalle successive misure di contenimento della pandemia: crollo degli spettatori di circa il 90%. Tengono i libri cartacei, cresce l'utilizzo del digitale e della pay tv in streaming (+17 punti su dicembre 2019). Sono i risultati dall'Osservatorio di Impresa Cultura Italia-Confcommercio, in collaborazione con Swg, sui consumi culturali degli italiani nel 2020. 

09:42 - Nelle ultime 24 ore la Germania ha registrato 18.678 casi di Coronavirus, in calo rispetto ai giorni scorsi. Sono i dati del Robert Koch Institut, che segnala inoltre 980 nuovi decessi, un numero elevato ma in calo rispetto al picco di 1.244 vittime di giovedì scorso. In calo l'incidenza accumulata, ovvero il numero di nuovi casi in 7 giorni su 100 mila persone, che passa a 139,2 dal massimo di 197,6 dello scorso 22 dicembre. i Laender più colpiti sono la Turingia e la Sassonia, con un'incidenza accumulata pari rispettivamente a 268,3 e 255,8.

09:22 - "Stiamo lavorando sul vaccino Johnson&Jonhnson, che al momento è il più avanzato ma ci sono anche altri vaccini per i quali abbiamo avviato un dialogo e siamo pronti ad iniziare le procedure". Ad affermarlo ai microfoni di Sky TG 24 è Marco Cavaleri, responsabile della strategia vaccinale dell'Ema. "Siamo in contatto anche con gli sviluppatori del vaccino russo e di quello cinese - continua Cavaleri -, siamo aperti a discutere anche con loro per vedere se ci sono margini e se c'è un interesse per una autorizzazione europea. Siamo assolutamente aperti".

09:00 - Il ministero della Salute brasiliano ha confermato almeno due casi di reinfezione da COVID-19, uno dei quali causato dal nuovo ceppo scoperto in Amazzonia. Il primo caso confermato è quello di una donna contagiata per la prima volta il 24 marzo 2020. Il secondo contagio è avvenuto lo scorso 30 dicembre e le analisi hanno mostrato "una mutazione compatibile con la variante del virus Sars Cov-2, individuata di recente dal ministero della Salute giapponese ma originaria dell'Amazzonia". Il secondo caso confermato è stato accertato nello stato di Bahia e si riferirebbe alla variante scoperta in Sudafrica. 

08:40 - Queste uno stralcio delle dichiarazioni di Pierpaolo Sileri, viceministro della Salute, in un'intervista concessa a La Repubblica: “La vera corsa contro il tempo è quella legata al vaccino. La buona notizia è che su tutte le varianti fin qui scoperte i vaccini approvati risultano efficaci. Se riusciremo a raggiungere in un tempo contenuto una soddisfacente protezione diretta e indiretta attraverso il vaccino, impediremo che si possano generare e diffondere nuove mutazioni potenzialmente più letali o più resistenti alla vaccinazione”.