COVID-19 - Bertolaso: "Sarà un Natale tranquillo". Spahn: "Quasi tutti i tedeschi alla fine dell'inverno saranno vaccinati, guariti o morti". Landini: "Sei mesi fa avevamo proposto l'obbligo vaccinale"

22.11.2021 22:33 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    vedi letture
COVID-19 - Bertolaso: "Sarà un Natale tranquillo". Spahn: "Quasi tutti i tedeschi alla fine dell'inverno saranno vaccinati, guariti o morti". Landini: "Sei mesi fa avevamo proposto l'obbligo vaccinale"
Vocegiallorossa.it

La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 267.570tamponi e individuati 6.404 nuovi positivi al COVID-19. Nell'ultimo giorno sono morte 70 persone affette da Coronavirus per un totale di 133.247 decessi dall'inizio dell'epidemia. Come di consueto, Vocegiallorossa.it vi fornisce le ultime notizie LIVE a riguardo.

22:35 - In Alto Adige chiudono le discoteche e sale da ballo. Lo prevede l'ordinanza del governatore Arno Kompatscher. Il coprifuoco e la chiusura anticipata alle ore 18 di bar e ristoranti riguarda i Comuni di Rodengo, San Pancrazio, Caines, Vandoies, Ultimo, Martello, Castelbello Ciardes, Naz-Sciaves, Senales, Plaus, Castelrotto, Marlengo, Laion, Postal, Ortisei, Moso in Passiria, Funes, Santa Cristina Valgardena, Rasun Anterselva e Rio di Pusteria. In questi Comuni scatta anche l'obbligo Ffp2 nei negozi e sono sospesi tutti gli eventi pubblici in luoghi chiusi. Chiudono teatri e cinema e sono altresì sospese le prove.

22:04 - Il primo ministro francese Jean Castex è risultato positivo al COVID-19. Lo ha reso noto una fonte del governo.

21:40 - "Sono ottimista, per i dati e l’impegno di tutti gli italiani. Sarà un Natale abbastanza tranquillo”. Lo ha detto Guido Bertolaso, coordinatore della campagna vaccinale anti-Covid in Lombardia su Stasera Italia su Retequattro. “Non ci saranno lockdown e non credo che ci saranno zone rosse, magari alcune Regioni finiranno in zona arancione”, ha aggiunto.

21:01 - "Abbiamo ribadito al Governo la necessità di tutelare la stagione turistica invernale che si sta aprendo, dando certezze a chi guarda a quest'inverno come un passaggio fondamentale per la ripartenza. La campagna vaccinale ci ha permesso di contenere l'impatto di questa ondata pandemica sulle strutture sanitarie". Lo dichiara il presidente della Regione Valle d'Aosta, Erik Lavevaz, al termine dell'incontro tra le Regioni e il Governo sulle misure per fronteggiare la quarta ondata del COVID-19, aggiungendo: "La maggioranza delle Regioni condivide un'impostazione che porti a limitazioni minori per chi ha aderito alla campagna vaccinale". 

20:36 - Restrizioni da subito per i non vaccinati, a prescindere dal colore delle Regioni. Questa volta abbiamo un vantaggio rispetto al virus, e non possiamo sciupare quanto sinora fatto. Le nuove misure non sarebbero una punizione nei confronti dei no vax, sarebbero la conseguenza di una loro libera, e per me irresponsabile, scelta. Questo, in sintesi, l'intervento e le richieste del governatore calabrese, Roberto Occhiuto, durante l'incontro delle Regioni con il Governo.

20:11 - Il Governo valuterà le posizioni delle Regioni, che chiedono minori restrizioni per i vaccinati per una sorta di super-Green pass. È quanto emerso dall'incontro dei governatori con l'Esecutivo che si è svolto oggi. Il prossimo Cdm, sarebbe stato riferito, è previsto giovedì prossimo. Le Regioni hanno chiesto al Governo di essere nuovamente convocate prima del prossimo Cdm, previsto giovedì, per un ultimo passaggio di condivisione con i territori su quanto verrà deciso in un eventuale decreto.

19:44 - Crescono i contagi e i ricoveri per Covid in Spagna. L'incidenza su 14 giorni passa da 112 casi ogni 100.000 abitanti a 132 ogni 100.000 rispetto a venerdi', quando era stato pubblicato l'ultimo aggiornamento del ministero della Sanità prima di quello odierno. L'incidenza su sette giorni passa da 66,5 a 79 ogni 100.000 abitanti. L'attuale tasso di positività è del 5,35%. I ricoverati in reparti ordinari passano da 2.398 a 2.880 (occupazione del 2,33%), mentre quelli in terapia intensiva da 458 a 522 (occupazione del 5,7%). Da inizio pandemia, sono state notificate 87.832 morti (venerdì' erano 87.810). L'89,1% della popolazione over 12 ha completato un ciclo di vaccinazione e alla metà degli over 70 è stata somministrata una dose extra.

18:53 - Sono 662 i nuovi positivi al Covid registrati in Lombardia nelle ultime 24 ore e 11 i decessi, portando così a 34.291 il totale di vittime dall'inizio della pandemia. Lo rende noto la Regione. A fronte di 41.291 tamponi effettuati il rapporto positivi/tamponi si attesta all'1,6%. Salgono i ricoveri in terapia intensiva: sono 65 (+4) mentre i pazienti ricoverati non in terapia intensiva sono 686 (+20).

17:59 - L'ultimo report del ministero della Salute registra 6.404 nuovi contagi e 70 decessi. I tamponi processati sono 267.570 (il tasso di positività sale al 2,4%). Crescono i ricoveri (+162) e le terapie intensive (+29).

17:09 - Regno Unito: 44.917 nuovi contagi e 45 decessi nelle ultime 24 ore

16:09 - La Repubblica Ceca ha superato la soglia dei 2 milioni di casi Covid-19 dall'inizio della pandemia, un dato tristemente alto per un Paese di 10,7 milioni di abitanti. Nelle ultime 24 ore, i nuovi contagi sono stati 8.244, dato che porta il totale a 2.003.561. Si tratta del numero più alto mai registrato di domenica, con quasi 2.600 casi in più rispetto a una settimana fa, secondo i dati della Sanità ceca. I nuovi decessi registrati sono 46, ma è un dato ancora incompleto che potrebbe rivisto al rialzo. Finora i morti di novembre sono 1.310 e il totale dei decessi arriva a 32.173. Al momento vi sono 4.885 persone ricoverate per il Covid. L'incidenza è di 1.002 contagi su 100mila nell'arco di 7 giorni. Il traguardo dei 2 milioni di contagiati viene superato mentre oggi entrano in vigore nuove restrizioni che consentono l'accesso ristoranti, alberghi e luoghi pubblici solo a chi è vaccinato o guarito.

15:47 - Introdurre l'obbligo vaccinale ad altre categorie "è un opzione che il governo non ha mai escluso. Come lo abbiamo già fatto in passato, qualora ci fosse la necessità di valutare l'ipotesi di ampliare l'obbligo per alcune categorie siamo pronti a farlo". Così il sottosegretario alla Salute Andrea Costa a Rainews24.

15:22 - Sono 15.157 le persone attualmente positive a Covid-19 nel Lazio, di cui 656 ricoverati, 84 in terapia intensiva e 14.417 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono 389.065 e i morti 8.935 su un totale di 413.157 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio

14:55 - "Grazie alla campagna di sensibilizzazione in corso sono aumentate le somministrazioni degli anticorpi monoclonali, in particolare al Policlinico di Tor Vergata se ne somministrano in media quattro ogni giorno e sono 225 in totale le somministrazioni con età media di 61 anni, tutti con altre patologie e reclutabili secondo le linee guida nazionali. Complessivamente nel Lazio sono stati somministrati
oltre 2 mila e 300 anticorpi monoclonali con un incremento del 25%. Prosegue dunque l'attività ed è stato istituito il Numero Verde 800.118.800 per il triage telefonico". Lo comunica l'Unità di Crisi Covid della Regione Lazio

14:25 - "Il pass a due velocità che proponiamo consente a tutti di recarsi sul posto di lavoro e fare le cose indispensabili, a patto che abbiano un tampone. Ma permette ai soli vaccinati di frequentare i luoghi della socialità come teatri, cinema, discoteche o partite di calcio", ha spiegato il governatore della Liguria Giovanni Toti in un'intervista al Messaggero

13:55 - "Non parlerei di lockdown per no vax, ma se dovesse esserci un peggioramento che determini un passaggio in arancione di alcune regioni, credo che le chiusure e le restrizioni di attività che vengono determinate da tale passaggio, non debbano esser pagate da chi si e' vaccinato. Quindi, in quel caso, chi non è vaccinato dovrebbe poter
continuare a lavorare, ma credo che andare a ristorante, cinema e teatro siano opportunità che debbono essere limitate a chi si è vaccinato".Queste le parole de sottosegretario alla Salute Andrea Costa, riportate dal sito di SkyTg24.

13:40 - Il Ministro della Salute tedesco, Jens Spahn, ha parlato in conferenza stampa: "Quasi tutti i tedeschi alla fine dell'inverno saranno vaccinati, guariti o morti. Questo con la variante delta è molto probabile".

12:40 - "Ci sono diverse valutazioni che il Governo sta facendo, la prima è di portare la validità del Green pass a 9 mesi, anche se l'ideale sarebbe portarla a 6. Poi c'è la scelta tra obbligo vaccinale e Green pass rinforzato, togliendo l'opzione del tampone dal Green pass".Queste le parole di Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, riportate dal sito di SkyTg24.

11:35 - "Noi, sei mesi fa, come sindacato avevamo posto il problema di aprire una discussione per andare verso un obbligo vaccinale che possa essere discusso: vedo che qualcuno si sta svegliando con un po' di ritardo e penso che l'obiettivo deve restare lo stesso in Italia e nel mondo". Queste le dichiarazioni del segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, riportate da SkyTg24. 

11:06 - "L'obbligo vaccinale è una necessità, non è più una opzione. Quanti morti ancora devono esserci perché qualcuno si convinca che al vaccino non c'è alternativa, quanti". Queste le parole del Governatore della Sicilia, Nello Musumeci, riportate dal sito di SkyTg24.

10:45 Matteo Bassetti, primario del reparto di malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova, ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni di 24Mattino su Radio24: "I calciatori possono essere vaccinati con la terza dose anche per dare un messaggio di comunicazione importante. La scelta del Bayern Monaco di tagliare lo stipendio ai calciatori no-vax? Giusto, resto dell'idea che il Super green pass sia la strada giusta, se non sei vaccinato allo stadio non puoi andare"

10:21 - "Il super Green pass, rilasciato solo a chi è vaccinato o ha fatto la malattia, potrebbe essere la soluzione per portare un numero maggiore di persona a vaccinarsi. Se si limitassero le attività che conosciamo solo a chi è vaccinato o guarito, senza la comodità del tampone ad un prezzo basso, chi sceglie quest'ultima possibilità, perché non vuole vaccinarsi, magari cambierebbe idea. Continuo a sentire parlare di 7 milioni di italiani non vaccinati ma non è cosi, sono 13,5 milioni perché vanno messi anche gli under 12 che spero tra poco si potranno vaccinare. La scelta del super Green pass andava fatta 2-3 settimane fa per vederne i frutti, ora è anche tardi. Se verrà deciso ora i frutti li vedremo a gennaio". Queste le dichiarazioni di Matteo Bassetti, primario del reparto di malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova, riportate da SkyTg24.

10:15 - L'Australia ha deciso di riaprire i confini solo a lavoratori e studenti ma non ai turisti. Lo riporta il sito di SkyTg24.

9:50 - Nel Lazio il 9% delle terapie intensive risulta occupato mentre, per quanto riguarda i ricoveri ordinari, la percentuale è del 10%. Nella settimana appena terminata, si sono registrati 121,25 contagi ogni 100.000 abitanti. Ricordiamo che sono 3 i parametri per definire le Regioni che passeranno in zona gialla: i contagi devono essere superiori ai 50 ogni 100.000 abitanti, la terapie intensive devono superare il 10% mentre i ricoveri ordinari devono superare la barriera del 15%.