COVID-19 - 3.405 nuovi contagi. Il bollettino dello Spallanzani. Italia, somministrate oltre 79.000 terze dosi. Australia verso la riapertura dei confini

01.10.2021 22:40 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
COVID-19 - 3.405 nuovi contagi. Il bollettino dello Spallanzani. Italia, somministrate oltre 79.000 terze dosi. Australia verso la riapertura dei confini
Vocegiallorossa.it

La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati individuati 3.405 nuovi positivi al COVID-19. Nell'ultimo giorno sono morte 52 persone affette da Coronavirus. Il tasso di positività è all'1,2%Vocegiallorossa.it vi fornirà LIVE le ultime notizie.

22:40 - Terminata ieri l'attività degli hub vaccinali di Certaldo e Fucecchio dopo circa 5 mesi di lavoro con il risultato di oltre 85 mila dosi somministrate in entrambe le strutture. In particolare a Fucecchio sono state effettuate 67.406 vaccinazioni, mentre a Certaldo 18.552. L’attività di questi due hub è iniziata a maggio, a tre mesi dall’avvio della campagna vaccinale regionale ed è terminata il 30 settembre, come da programma. In entrambi i punti vaccinali ogni giorno sono stati impegnati 30 operatori, tra cui medici, infermieri, assistenti sanitari, tecnici della prevenzione e amministrativi. Oltre 140 mila invece le vaccinazioni effettuate solo a Empoli da inizio febbraio, compreso quelle del punto vaccinale Galleria in Ospedale San Giuseppe. L'hub Sesa di Empoli prosegue la sua attività fino a fine novembre.

22:20 - "Non voglio contenere il corteo no Green pass, voglio dialogare con chi ha dei dubbi". Così Massimiliano Fedriga, presidente del Fvg e della Conferenza delle Regioni, a margine della chiusura della campagna elettorale a Trieste, in merito al corteo no Green pass che oggi ha manifestato lungo le vie del capoluogo giuliano. "Voglio dialogare sulle protezioni che ci sono, sull'importanza di proteggersi, sulla riduzione del rischio, su vaccino e tamponi", ha continuato il governatore. "Io sono sempre per il dialogo, non è sempre facile. Ho ricevuto anche degli attacchi personali, che lascio perdere pensando al bene collettivo. Quindi anche chi mi ha attaccato personalmente spero abbia la voglia di ascoltare". "Le istituzioni - ha concluso - devono accompagnare il Paese, non crocifiggere chi ha dei dubbi. Bisogna spiegare altrimenti si rischia di fare un danno. Dalla pandemia si esce insieme, non facendo uno Stato che ordina e un cittadino che esegue".

22:03 - I carabinieri di Augusta hanno denunciato due giovani che passeggiavano per Francofonte nonostante fossero positivi al Coronavirus e obbligati a non uscire dalle rispettive abitazioni. I militari hanno intensificato i controlli nel comune di Francofonte, ancora in zona arancione. Elevate 14 sanzioni amministrative per l'inosservanza dell'obbligo di munirsi di certificazione verde e per il mancato uso delle mascherine.

21:40 - La pandemia ha provocato "una marcata divaricazione nelle dinamiche occupazionali, che sono risultate nettamente più sfavorevoli per i giovani, i meno istruiti e gli immigrati". È quanto ha rilevato la Banca d'Italia in una memoria consegnata al Parlamento nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulle nuove disuguaglianze prodotte dalla pandemia nel mondo del lavoro. Nell'ultimo trimestre del 2020, rispetto a un anno prima, si legge, il calo del tasso di occupazione è stato pari a 2,9 punti percentuali per i lavoratori con meno di 35 anni e a 0,6 per gli altri; ha raggiunto 1,1 punti per quelli non laureati, contro 0,3 per i laureati; si è attestato a 3,5 punti tra i cittadini stranieri e a 0,5 per quelli italiani. L'occupazione femminile, più concentrata in impieghi precari, si è contratta in modo più marcato rispetto a quella degli uomini nelle fasi più acute della crisi, recuperando poi nelle fasi di ripresa. L'offerta di lavoro si è ridotta in modo simile per entrambi i sessi. Tuttavia, tra le donne inattive, è aumentato significativamente (90.000 unità) il numero di quelle che dichiarano di non poter accettare un impiego a causa della gestione dei carichi familiari, incrementati durante la pandemia. 

21:20 - Giunti davanti la sede Rai del Friuli Venezia Giulia, i manifestanti del corteo No Green pass hanno gridato slogan contro i giornalisti, accusandoli "di nascondere la verità" e di essere "asserviti al potere". Alcune persone hanno lanciato oggetti, tra cui bottiglie, all'indirizzo delle forze dell'ordine, in tenuta anti sommossa, che presidiavano l'edificio. Non ci sarebbero stati contatti. I manifestanti hanno lanciato anche qualche petardo. Il corteo sta proseguendo lentamente verso piazza Oberdan, dove è previsto l'arrivo.

20:56 - In Austria chi vorrà arruolarsi in polizia dovrà essere vaccinato contro il COVID-19. Uno dei requisiti dei concorsi per i nuovi agenti di polizia sarà proprio l'immunizzazione completa. Se al momento della domanda non sarà possibile dimostrare l'immunizzazione completa, lo si potrà fare al più tardi durante la visita medica. Il nuovo regolamento è stato pubblicato sul sito polizeikarriere.gv.at. Attualmente gli operatori di polizia in Austria vaccinati sono circa l'80%. 

20:27 - La California imporrà l'obbligo di vaccino per tutti gli studenti non appena le autorità sanitarie avranno dato il via libera definitivo per tutte le età. Lo ha annunciato il governatore Gavin Newsom. Per ora il vaccino contro il Covid è stato approvato dai 16 anni in poi, mentre è stata concesso solo l'autorizzazione di emergenza per chi ha dai 12 ai 15 anni. Una volta che le autorità federali avranno concesso l'ok definitivo anche ai 12-15 anni, lo stato richiederà l'obbligo di vaccino sia nelle scuole pubbliche sia in quelle private. Lo stesso vale per le scuole elementari.

19:44 - Non si è ancora sottoposto al vaccino anti-Covid il 5,82% del personale scolastico, pari a 90.002 persone, secondo il report settimanale diffuso dalla struttura commissariale all'emergenza coronavirus, guidata dal generale Francesco Paolo Figliuolo. Hanno completato il ciclo vaccinale 1.409.600 persone, pari al 91,20%

18:47 - Sale ancora la quota dei non vaccinati tra i pazienti Covid nei reparti di terapia intensiva del Piemonte. Dai dati aggiornati della Regione è salita all'85%: degli attuali 20 ricoverati 17 sono non vaccinati (11 uomini e 6 donne), altri 3 sono invece pazienti vaccinati ma con un quadro clinico serio per patologie pregresse (2 uomini e 1 donna). Dei 189 ricoveri in terapia ordinaria i pazienti non vaccinati sono 99. 

17:54 - L'ultimo report del ministero della Salute registra 3.405 contagi e 52 decessi. Con 293.469 tamponi processati il tasso di positività è all'1,2%.

17:31 - Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 94 nuovi casi di 'Covid-19', il 5,3% rispetto ai 1.762 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi (ieri il rapporto era stato del 4,9%, con 82 casi su 1.690 tamponi); il tasso di incidenza cumulativo su 100 mila abitanti è leggermente salito, ora è a 31,60 (ieri era a 30,23). Lo si apprende dal bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale.

16:36 - La variante Delta di Sars-CoV-2 continua a dominare in Italia, mentre è quasi sparita la Alfa. Secondo l'ultimo bollettino dell'Istituto superiore di sanità (Iss), negli ultimi 45 giorni il 98,4% dei tamponi sequenziati è risultato positivo alla Delta, in aumento rispetto all'88,7% registrato nel precedente bollettino datato 17 settembre. Sempre nell'ultimo mese e mezzo, la variante Alfa scende allo 0,1%, contro lo 0,4% del rilevamento precedente. I dati del decimo bollettino Iss sulla "Prevalenza e distribuzione delle varianti di Sars-CoV-2 di interesse per la sanità pubblica in Italia" - precisa l'Istituto - si riferiscono alle sequenze depositate tra il 14 agosto e il 27 settembre 2021 sulla piattaforma I-Co-Gen per la sorveglianza genomica delle varianti del coronavirus pandemico, sviluppata e coordinata dall'Iss, e attiva dal 29 aprile scorso. 

16:15 - Alla data di ieri, in tutta la Cina sono state somministrate più di 2 miliardi e 211 milioni di dosi di vaccini anti Covid-19. Lo ha reso noto oggi la Commissione Sanitaria Nazionale. 

15:28 - "Certamente sì", è giusto che il Green pass si possa ottenere anche con il tampone. Perché il certificato verde Covid-19 "è uno strumento di protezione della popolazione attraverso la duplice veste, la prima è la vaccinazione e l'altra è la diagnostica". Lo ha detto il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri. "Immaginate quante persone, per fortuna non tantissime perché il virus circola poco, vengono scoperte positive perché non avendo il Green pass attraverso la vaccinazione devono fare il tampone", ha sottolineato Sileri. 

14:55 - Il bollettino dello Spallanzani: 53 ricoverati, 14 in terapia intensiva.

14:30 -  È stato revocato in Giappone lo stato di emergenza nazionale per il coronavirus che era in vigore da aprile. Lo riportano i media locali, sottolineando che i contagi quotidiani sono tornati ai livelli di luglio, ovvero prima dell'impennata legata ai Giochi Olimpici

13:55 - Oggi in Puglia sono stati registrati 172 casi di Covid, su 14.491 test, e 3 decessi. Attualmente sono 2.579 le persone positive, 142 sono ricoverate in area non critica e 15 in terapia intensiva. Complessivamente dall'inizio dell'emergenza i casi totali sono 268.812 a fronte di 3.690.193 test eseguiti, 259.439 sono le persone guarite e 6.794 quelle decedute. 

12:45 - Da oggi anche in Vaticano è necessario avere il Green Pass. Ma né in piazza San Pietro né in Basilica, al momento viene richiesto, nonostante nell'ordinanza del 18 settembre scorso si leggeva che unica eccezione era per coloro che partecipano alle celebrazioni liturgiche "per il tempo strettamente necessario allo svolgimento del rito". I controlli effettuati dalla Gendarmeria agli accessi allo Stato pontificio sono a campione. L'obbligo del Green Pass resta in vigore per l'ingresso ai Musei e ai Giardini Vaticani

12:00 - Nelle ultime 24 ore la Russia ha registrato 24.522 nuovi casi di Covid-19 e 887 nuovi decessi, nuovo quarto record giornaliero consecutivo. Lo riferiscono le autorità sanitarie russe. Mosca, con 64 morti, e San Pietroburgo, con 55 morti, rimangono le località dove si segnala il maggior numero di decessi.

11:30 - Scende a meno di 1700 (1692) nelle scuole di Francia il numero  di classi chiuse a causa del coronavirus, un dato in calo rispetto alla settimana scorsa, che rappresenta lo 0,32% del totale del Paese.

10:56 - Sette giorni per rimborsare i passeggeri rimasti a terra a causa della pandemia di COVID-19. Sedici compagnie aeree, tra cui Alitalia, Ryanair, KLM, Air France e British Airways, si sono impegnate a risarcire i viaggiatori il cui volo era stato cancellato a causa della pandemia di COVID-19 e che avevano ricevuto un voucher. 

10:30 - È pronta la terza Pec per procedere con la sospensione di circa 1.170 tra medici, infermieri, tecnici di laboratorio e di radiologia e altre figure sanitarie che ancora non hanno risposto alle prime due, di invito e poi di diffida, inviate dall’Azienda sanitaria provinciale di Messina con la richiesta di presentazione dell’avvenuta certificazione vaccinale anti COVID-19 prevista dalla legge. "L’azienda farà partire nei prossimi giorni l’iter per sospendere coloro che ancora non hanno dimostrato la regolarità della loro posizione nei confronti dell’obbligo vaccinale - spiega il commissario straordinario Bernardo Alagna -. L’Asp in moltissimi casi non è in grado di chiedere internamente il certificato vaccinale se la somministrazione è stata fatta presso altre Aziende sanitarie provinciali o, peggio ancora, in altre Regioni, nel caso di tantissimi medici e professionisti che lavorano anche fuori dalla provincia di Messina o dalla Sicilia".

10:03 - Continua a calare, questa settimana, il valore dell'incidenza dei casi da COVID-19, mentre resta stabile l'indice di trasmissibilità Rt. È in diminuzione l'incidenza a livello nazionale: 37 casi per 100.000 abitanti (24/09/2021-30/09/2021) contro i 45 per 100.000 abitanti della settimana precedente. Nel periodo 8-21 settembre, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato invece pari a 0,83 (range 0,81 - 0,85), sotto della soglia epidemica e stabile rispetto alla settimana precedente quando aveva raggiunto il valore di 0,82. Lo evidenzia la bozza del monitoraggio settimanale Iss-ministero Salute all'esame della Cabina di regia.

09:40 - Alla pandemia da Coronavirus rischia di seguire un'epidemia di malattie causate da stili di vita scorretti, dai tumori alle patologie reumatologiche fino a quelle cardiovascolari come infarto e ictus. Le conseguenze dei lunghi mesi di lockdown sono chiare. Nel 2021, si conta oltre 1 milione di fumatori in più rispetto al passato (hanno raggiunto gli 11,3 milioni, pari al 26,2% della popolazione rispetto al 23,3% di gennaio 2020). Il 44% dei cittadini è aumentato di peso fra smart working e riduzione dell'attività fisica a seguito della chiusura di palestre e piscine (l'incremento è stato in media di ben 4 Kg). Inoltre, nel 2020 si sono registrati aumenti del 23,6% fra i maschi e del 9,7% delle femmine del consumo eccessivo di alcol in grado di mettere a rischio la salute. Per questo le società scientifiche riunite nel "Forum permanente sul Sistema sanitario nazionale nel post Covid" lanciano, insieme al mondo dello sport rappresentato dal Coni, un vero e proprio "Piano Marshall" per promuovere gli stili di vita sani, un progetto a 360 gradi rivolto a tutti i cittadini. Il progetto è presentato oggi in una conferenza stampa nella Sala Giunta del Coni.

09:17 - "Teleromagna, liberi diritti. I Vaccini Uccidono. Art 32,  2  Comma, no nazi pass". Con queste parole, la scorsa notte, ignoti hanno imbrattato esternamente il centro di produzione di Cesena dell'emittente regionale Teleromagna, da sempre impegnata in una campagna di sensibilizzazione a favore del vaccino anti-Covid. "Continueremo a fare il nostro lavoro, non ci faremo intimidire", si legge sulla pagina Facebook della tv locale. È l'ennesimo attacco no-vax delle ultime settimane in Romagna: finora a essere prese di mira sono state diverse sedi vaccinali imbrattate con le stesse modalità. 

09:00 - Lo scorso 20 marzo l'Australia aveva introdotto alcune delle restrizioni alla frontiera più rigide del mondo in risposta alla pandemia, con 30 mila cittadini rimasti all'estero senza la possibilità di rientrare e numerosi stranieri rimasti bloccati nel Paese. La riapertura dei confini, ha spiegato Morrison, sarà condizionata al raggiungimento della soglia dell'80% di popolazione vaccinata e al via libera degli Stati australiani. Se il Nuovo Galles del Sud, lo Stato più popoloso, prevede di superare già a ottobre il 70% di popolazione vaccinata ed è pronto alla riapertura, altri, come il Queensland o l'Australia Ovest, perseguono una politica di "Covid zero" e mantengono i loro confini chiusi al resto del Paese. Ciò significa che tra un mese per un residente di Sydney o Melbourne sarà più semplice visitare Londra o New York che Perth o Brisbane. 

08:40 - Sono 79.164 le terze dosi del vaccino contro il COVID-19 somministrate in Italia, l'8,50 % della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo. Gli italiani che hanno avuto almeno una dose sono, invece, 45.209.354, l'83,71% della popolazione over 12 mentre quelli che hanno completato il ciclo vaccinale sono 42.524.705, il 78,74% della popolazione over 12.