COVID-19 - 16.642 nuovi casi in Francia. 106.000 dosi di vaccini nel Lazio. Ricciardi: "Serve il lockdown". Proteste a Birmingham e Vienna

17.01.2021 23:08 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
COVID-19 - 16.642 nuovi casi in Francia. 106.000 dosi di vaccini nel Lazio. Ricciardi: "Serve il lockdown". Proteste a Birmingham e Vienna
Vocegiallorossa.it

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Come di consueto, il Ministero della Salute ha condiviso il bollettino contenente gli aggiornamenti relativi al Coronavirus nelle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 211.078 tamponi e individuati 12.545 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 553.374, 4.343 in meno rispetto al giorno precedente. Nell'ultimo giorno sono morte 377 persone affette da Coronavirus per un totale di 82.177 decessi dall'inizio dell'epidemia. Il tasso di positività è al 5,9%.

23:08 - Sono 16.642 i nuovi casi in Francia.

21:24 - Questa la nota dell'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato: "Oggi su oltre 11 mila tamponi nel Lazio (-1.526) e oltre 12 mila antigenici per un totale di oltre 23 mila test, si registrano 1.243 casi positivi (-39), 21 decessi (-15) e +1.088 guariti"

19:55 - Dal 19 gennaio in Friuli Venezia Giulia "proseguirà il piano di vaccinazione solo per chi ha in programma la somministrazione della seconda dose, mentre verranno posticipate le vaccinazioni di chi si sottopone per la prima volta finché non vi sarà garanzia sui flussi di consegna dei vaccini". Lo annuncia il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, in merito al rallentamento delle forniture, che vede il Friuli Venezia Giulia fra le Regioni più colpite dai tagli. "Domani - dice - la vaccinazione prosegue come da programma, mentre chi è in agenda per la prima somministrazione da martedì, circa tremila persone, verrà ricontattato". 

19:38 - "Ha preso il via questa mattina allo Spallanzani in via sperimentale la vaccinazione anti COVID-19 dei primi over 80 anni. Saranno circa 500 le prime vaccinazioni effettuate presso l'istituto". Così l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato. "Questa prima fase sperimentale registra una buona affluenza e soddisfazione da parte dei cittadini, per evitare attese saranno vaccinati gli anziani over 80 del distretto 12 di Monteverde che saranno inviati direttamente dalla Asl" aggiunge D'Amato.

19:21 - Sono 1.123.021 le persone finora vaccinate contro il COVID-19 in Italia, 703.542 donne e 419.479 uomini. Hanno ricevuto il vaccino 831.823 operatori sanitari, 189.810 unità di personale non sanitario, 101.388 ospiti di strutture residenziali. Somministrato sinora a livello nazionale il 79,7% delle dosi consegnate (1.408.875). 

19:00 - Il presidente del Consiglio Ue Charles Michel è favorevole all'introduzione di una sorta di passaporto vaccinale per tornare a viaggiare liberamente. "È un dibattito molto pertinente e lo inizieremo la prossima settimana", al Consiglio europeo del 21 gennaio. "È un tema delicato in molti Paesi ma va affrontato", ha aggiunto. "Penso che anche fuori dall'Ue ci stiano pensando", ha aggiunto.

18:25 - Sono in calo di 17 unità i pazienti in terapia intensiva in Italia nelle ultime 24 ore, nel saldo giornaliero tra ingressi e uscite, secondo i dati del ministero della Salute. Gli ingressi giornalieri in terapia intensiva sono 124. In totale i ricoverati in rianimazione sono 2.503. I pazienti in area medica - reparti ordinari - sono in calo di 27 unità rispetto a ieri, portando il totale a 22.757. 

18:07 - La Protezione Civile ha diffuso i dati inerenti alla pandemia Coronavirus. I nuovi contagi sono 12.545, che portano il totale a 2.381.277. Nello specifico, rispetto a ieri, -4.343 attualmente positivi (553.374), 16.510 guariti (1.745.726), 377 decessi (82.177). I tamponi effettuati sono stati 211.078, per un’incidenza del 5,9%.

17:43 - Prosegue nel Lazio l'attività di vaccinazione: oggi è stata superata la quota delle 106 mila dosi somministrate di cui il 6% agli over 80 anni. Lo rende noto l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato. "Questa mattina presso l'istituto Spallanzani - spiega D'Amato - sono iniziate le prime somministrazioni dei richiami, al momento grazie agli accantonamenti del 30% effettuati, non risultano difficoltà per le prossime due settimane sui richiami. Nelle giornate di domani e martedì sono previste le nuove consegne del vaccino Pfizer". 

17:08 - Ben 80.970 persone sono state sottoposte ieri a controlli di polizia nell'ambito del rispetto delle misure anti COVID-19. Quelle sanzionate sono state 1.336, 13 le denunce. I controlli hanno riguardato anche 13.130 attività/esercizi commerciali, con 83 titolari sanzionati e 52 chiusure. Lo rende noto il Viminale su Twitter

14:14 - Le scuole superiori possono tornare in presenza nella misura del 50% e fino al 75% come previsto dal Dpcm del 14 gennaio. È questo, secondo quanto riportato dall'Ansa, il parere degli esperti del Comitato tecnico scientifico che si sono riuniti d'urgenza questa mattina dopo la richiesta del governo di un'indicazione sul ritorno in classe degli studenti delle scuole superiori.

13:47 - Come riporta il ministero della sanità brasiliano, sono 61.567 i nuovi casi di coronavirus e 1.050 i decessi nello stato sudamericano.

12:54 - Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz in una conferenza stampa ha annunciato il prolungamento del lockdown fino al 7 febbraio.

11:37 - Sono 13.882 i nuovi casi in Germania nelle ultime 24 ore.

10:36 - Ieri su oltre 12mila tamponi nel Lazio e oltre 17mila antigenici per un totale di quasi 30mila test, si sono registrati 1.282 casi positivi, 36 i decessi e +1.625 i guariti. Lo rivela Sky TG 24.

10:07 - In Russia sono 23.586 i casi di coronavirus registrati in 24 ore: 4.012 nella città di Mosca. 481 i morti.

9:00 - Nella città inglese di Birmingham almeno 11 le persone arrestate in seguito a una manifestazione contro le restrizioni imposte dal governo. Cortei anche a Vienna, secondo quanto raccolto da Sky TG 24.

8:30Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute, Roberto Speranza ha parlato a La Stampa. Ecco le sue parole: "In questa fase è inutile perdere tempo con le zone multicolore. Serve un lockdown nazionale, severo e immediato di tre-quattro settimane per facilitare la vaccinazione e proteggerla dalla variante inglese, che altrimenti prenderebbe il sopravvento anche in Italia aumentando i contagi. Il sistema a colori va bene in un'epidemia discendente, non nella fase attuale di plateau o di crescita"