COVID-19 - 15.204 i nuovi casi. Francia, prorogato lo stato di emergenza. Zampa "L'obiettivo dell'Italia è l'immunità di gregge a settembre-ottobre". Stanziati 81 milioni per ReiThera

27.01.2021 23:17 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
COVID-19 - 15.204 i nuovi casi. Francia, prorogato lo stato di emergenza. Zampa "L'obiettivo dell'Italia è l'immunità di gregge a settembre-ottobre". Stanziati 81 milioni per ReiThera
Vocegiallorossa.it

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Come di consueto, il Ministero della Salute ha condiviso il bollettino contenente gli aggiornamenti relativi al Coronavirus nelle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 293.770 tamponi e individuati 15.204 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 477.969, 4.448 in meno rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 467 persone affette da Coronavirus per un totale di 86.889 decessi dall'inizio dell'epidemia. Il tasso di positività è pari al 5,17%.

23:17 - La Norvegia ha deciso di chiudere le proprie frontiere a quasi tutti i non residenti per arginare la diffusione di nuove varianti del coronavirus. Lo ha annunciato la premier Erna Solberg, aggiungendo che le misure, "le più severe dal 12 marzo", entreranno in vigore "a partire dalla mezzanotte" di stasera. 

22:57 - Il Senato ha dato il via libera alla proroga dello stato di emergenza sanitaria in Francia fino al 3 maggio, un mese prima della scadenza fissata all'Assemblea nazionale. Il prolungamento fino al 3 maggio è stato votato da 235 senatori contro 39; l'applicazione dello stato di emergenza sarebbe dovuta scadere il prossimo 16 febbraio, ma la situazione della pandemia in Francia è ancora grave: in particolare, aumentano i ricoverati, pari a oltre 27 mila di cui oltre 3.100 in terapia intensiva. I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 351, portando il totale a 74.456 dall'inizio della pandemia. I nuovi contagi sono stati 26.916 (3,138 milioni in tutto), in aumento rispetto al giorno prima, e il tasso di positività delle persone testate e' stabile al 7,1%.

22:15 - Lo stabilimento Pfizer di Puurs, in Belgio, è tornato alla normale operatività nella produzione del vaccino anti Covid-19 dopo un ritardo durato alcuni giorni. Lo fa sapere il gruppo Usa secondo quanto riferisce la stampa belga. La settimana scorsa e all'inizio di questa, riferisce Pfizer, il calo nelle consegne dei vaccini in Belgio era stato contenuto all'8% rispetto al programma iniziale. Il ritardo annunciato il 15 gennaio, dunque, secondo quanto riferito dalla portavoce di Pfizer, ha avuto finora un impatto limitato nel Paese da 11 milioni di abitanti, che ha registrato finora 696.642 contagi e 20.879 decessi per il coronavirus.

21:18 - Che un Paese non debba vivere di sussidi sono d'accordo, ma che in questa fase ci fosse bisogno di aiuti e di protezione per le persone e le aziende, è evidente. Negli anni passati ricordo tanti sussidi dati a pioggia e non ricordo che chi oggi parla di "sussidistan" avesse da ridire". Lo ha detto il segretario della CGIL Maurizio Landini, ospite a Otto e mezzo su La7. 

21:04 - Nel Regno Unito è il secondo numero più alto di vittime quotidiane dall'inizio della pandemia, il totale sale a 103.000. I nuovi contagi sono invece 25.308 su quasi 600.000 test. "I risultati sono preliminari e sono necessarie ulteriori analisi per corroborare queste conclusioni", dice l'organismo Onu riferendosi all'ipotesi del governo di Londra sulla maggiore mortalità della variante del coronavirus.

19:40 - Sono 25.308 i nuovi casi in Regno Unito.

18:35 - Boris Johnson ha glissato nel briefing di stasera a Downing Street sull'emergenza Covid su una domanda relativa alla polemica in atto fra "i nostri amici e partner dell'Ue" e il colosso farmaceutico anglo-svedese AstraZeneca riguardo alle forniture dei vaccini. "Io posso solo dire che noi siamo molto sicuri delle nostre forniture e dei nostri contratti", ha tagliato corto il premier britannico, in riferimento alle scorte prenotate autonomamente dal governo Tory per il Regno Unito, con circa 3 mesi di anticipo su Bruxelles. 

17:34 - Sono 15.204 i nuovi casi. Qui il bollettino della Protezione civile.

16:43 - Sono 1.178 i nuovi casi di Coronavirus in Campania - di cui 24 casi identificati da test antigenici rapidi - a fronte dei 15.933 tamponi analizzati (di cui 1.656 antigenici): questi sono i dati contenuti nel bollettino odierno diramato come di consueto dall'Unità di Crisi.

16:05 Boris Johnson ha annunciato in Parlamento il bando dei viaggi fra il Regno Unito e 22 paesi (Portogallo e paesi sudamericani e dell'Africa Australe) per evitare l'importazione delle varianti brasiliana e sudafricana del Covid.

15:16 Bruxelles contesta le dichiarazioni del Ceo di AstraZeneca, Pascal Soriot, e chiede lo svincolo dalla clausola di segretezza per poter pubblicare il contratto. Scontro totale dunque tra l'UE e la casa farmaceutica. Lo riporta l'Ansa.

14:35 - Nel 10% dei casi di Covid-19 riscontrati nell'Ile-de-France (regione francese che contiene anche Parigi) è stata riscontrata la così detta variante inglese, lo riporta l'Ansa.

13:00 - Sandra Zampa, sottosegretaria alla Salute, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "L'obiettivo dell'Italia è l'immunità di gregge a settembre-ottobre. Per arrivare all'immunità di gregge deve essere vaccinato il 70% dei cittadini italiani oltre ovviamente a chi straniero vive nel nostro Paese, che ha diritto alla stessa tutela".

12:30 - Un team di ricerca internazionale ha identificato un tipo di cellule immunitarie ed il loro potenziale ruolo nell'infezione da COVID-19: "Un pezzo importante del puzzle nella comprensione delle condizioni che determinano le forme gravi della malattia".

12:00 - La società pubblica Invitalia, guidata dal commissario Arcuri, ha annunciato nella giornata di ieri, martedì 26 gennaio, l'acquisto di una partecipazione pari al 30% della società ReiThera in seguito ad un aumento del capitale. Parliamo di un finanziamento industriale e di ricerca intorno agli 81.000.000€. Gran parte dell'investimento, circa 69.300.000€, andranno alla ricerca e sviluppo per il vaccino anti-COVID-19, i restanti 11.700.000€ serviranno all'ampliamento dello stabilimento di Castel Romano, dove verrà prodotto l'antidoto.

11:30 - Giorgio Palù, presidente dell'Agenzia Italiana del Farmaco, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in merito al vaccino per il COVID-19 prodotto da ReiThera, le cui prime dosi arriveranno a settembre: "Ha appena terminato la fase 1″e si prepara ora alla fase due dei test. Intanto un aiuto sostanziale è arrivato dallo Stato visto che Invitalia acquisirà una partecipazione del 30% della società in seguito a un aumento del capitale di Reithera e un finanziamento industriale e di ricerca pari a 81 milioni di euro. Gran parte dell'investimento, 69,3 milioni, andrà proprio alla Ricerca e sviluppo per il vaccino anti-Covid, i restanti 11,7 milioni serviranno invece ad ampliare lo stabilimento di Castel Romano, dove sarà prodotto l'antidoto"

10:56 - Quasi la metà degli americani vuole vaccinarsi o ha già ricevuto la prima dose contro il Coronavirus: è quanto emerge da un sondaggio della Kaiser Family Foundation effettuato questo mese su oltre 1.500 adulti. Lo riporta la Cnn. Il 41% del campione ha intenzione di vaccinarsi, mentre il 6% ha già ricevuto almeno la prima dose. Si tratta di un dato in netto amento rispetto ai risultati dello stesso sondaggio di dicembre, che riportava un tasso del 34%.

10:35 - Il sindacodi Mosca Sergei Sobyanin ha disposto la fine delle chiusure per bar, ristoranti e locali e l'obbligo di smartworking per le aziende è diventata una "raccomandazione". Restano solo le limitazioni per musei, cinema e teatri. "La situazione continua a migliorare", ha spiegato il primo cittadino. Nelle ultime 24 ore i contagi da Coronavirus in Russia hanno toccato il minimo dal 29 ottobre.

10:18 L'Aula del Senato ha avviato l'esame del D.l. COVID-19, recante disposizioni urgenti per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del virus COVID-19, già approvato dalla Camera dei deputati. Il provvedimento sarà discusso nel testo trasmesso dalla Camera, senza relazione, non essendo concluso l'esame nelle commissioni competenti. 

10:00 - Scatta da oggi in Belgio il bando ai viaggi non essenziali all'estero, vietati fino al 1° marzo. Si potrà entrare o uscire dal Paese, via terra o con aerei, solo per una ragione di necessità o urgenza, come motivi di salute o familiari seri e comprovati, urgenze legali. A chi viaggerà le autorità belghe chiederanno non solo il Passenger locator form, cioè l'autocertificazione che indica i dettagli dello spostamento, ma anche una dichiarazione sull'onore che spiega il motivo del viaggio, accompagnata dai documenti che la provano. Il divieto non si applica ai cittadini transfrontalieri. 

09:43 - Non solo la Gran Bretagna, anche il Canada mostra preoccupazione per l'intenzione annunciata dall'Ue di controllare l'export dei vaccini anti COVID-19 fuori dall'Unione. Il premier canadese, Justin Trudeau, lo ha detto chiaramente: "La possibilità che vengano limitate le esportazioni dall'UE è ovviamente molto preoccupante; siamo in comunicazione con i nostri partner in Europa per garantire che i contratti firmati dal Canada siano rispettati". 

09:24 Un taiwanese è stato multato di un milione di nuovi dollari taiwanesi (circa 28.780 euro) per avere violato ripetutamente  il periodo di quarantena. Lo riporta la Cnn, che cita i media locali. L'uomo era rientrato da un viaggio di lavoro in Cina giovedì scorso e sarebbe dovuto rimanere nel suo appartamento di Taichung, nel centro del Paese, per 14 giorni senza alcun contatto esterno.Tuttavia, dopo un'accesa discussione con un vicino di casa che gli chiedeva perché stesse violando la quarantena, l'uomo - di cui non sono state rese note le generalità - è stato segnalato alle autorità e sono partiti i controlli.

09:05 - «Appena avremo l'approvazione Ema, l'obiettivo è recapitare all'UE 17 milioni di dosi entro la fine di febbraio. Di queste, 2,5 circa in Italia»: è l'assicurazione del chief executive officer di AstraZeneca, Pascal Soriot, che in un'intervista a La Repubblica replica alle accuse di Italia e UE per i ritardi nelle consegne dei vaccini. «Non c'è' alcun obbligo verso l'UE», ha sottolineato Soriot, «nel contratto con gli europei c'è scritto chiaramente: "Best effort". Ossia: "faremo del nostro meglio". Lo scorso agosto, l'UE voleva avere la stessa capacità produttiva del Regno Unito, nonostante il contratto firmato tre mesi dopo Londra. Noi di AstraZeneca abbiamo risposto: "Ok, faremo del nostro meglio. Ma non possiamo impegnarci contrattualmente perché abbiamo tre mesi di ritardo rispetto al Regno Unito". E così è stato. Non abbiamo dunque obblighi contrattuali con l'Ue, ma solo un impegno a fare il massimo».

08:40 - In Cina sono più di 22 milioni le persone che hanno ricevuto una dose di vaccino anti COVID-19. Lo riferisce il Global Times citando le autorità sanitarie, secondo le quali finora sono state somministrate 22,7 milioni di dosi. Secondo la stampa locale, le autorità prevedono di vaccinare 50 milioni di persone prima del periodo di ferie per il capodanno lunare, che nel 2021 cade tra l'11 e il 17 febbraio.