COVID-19 - 1.147 nuovi contagi. Draghi: "I piani di ripresa non sono un insieme di numeri". Bonaccini: "Probabile una terza dose di vaccino". Via le mascherine all'aria aperta dal 15 luglio

18.06.2021 23:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
COVID-19 - 1.147 nuovi contagi. Draghi: "I piani di ripresa non sono un insieme di numeri". Bonaccini: "Probabile una terza dose di vaccino". Via le mascherine all'aria aperta dal 15 luglio
Vocegiallorossa.it

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Come di consueto, il Ministero della Salute ha condiviso il bollettino contenente gli aggiornamenti relativi alla diffusione del COVID-19 in Italia. Sono 1.147 i nuovi contagi; mentre le vittime nelle ultime 24 ore sono 35. Il tasso di positività è pari allo 0,5%. Vocegiallorossa.it vi aggiornerà LIVE con tutte le principali notizie.

23:30 - Secondo Federalberghi, proprio adesso che la stagione turistica sta per decollare con gli arrivi dei primi turisti anche dall’estero, i titolari delle strutture hanno difficoltà a trovare i camerieri, addetti alle sale ristoranti e alle cucine, impiegati delle reception, ma anche bagnini e addetti alle spiagge.

23:00Si dibatte se prolungare fino a gennaio 2022 la misura che consente da un anno e mezzo di gestire l'emergenza con strumenti straordinari sia sul fronte politico sia su quello sanitario. 

22:30Il premier spagnolo, Pedro Sanchez, ha ricevuto la prima dose di vaccino anti-Covid all'Hospital Puerta de Hierro de Madrid. Lo ha comunicato lo stesso Sanchez in un tweet. "I vaccini salvano vite e aprono la strada alla guarigione. Sono il nostro orizzonte di speranza", ha scritto Sanchez, 49 anni. Il capo del governo spagnolo e' stato vaccinato al suo ritorno a Madrid, dopo aver presieduto a Barcellona con il presidente del Consiglio italiano, Mario Draghi, la 18esima edizione del Foro di dialogo Italia-Spagna.

21:30Matteo Salvini torna a parlare dell'obbligo delle mascherine all'aperto. "Mantenerle all'aria aperta sarebbe un sacrificio inutile, dannoso e pericoloso anche per noi - ha detto il leader leghista a Tg2 Post -. Gli italiani hanno dimostrato rispetto delle regole, buon senso e generosità per più di un anno, adesso i dati ci permettono di chiedere lo stop almeno all'aperto"

20:58 - "Grazie alla strategia anti Covid del presidente Joe Biden, il virus è in ritirata e l'America comincia a sembrare di nuovo l'America": lo afferma la Casa Bianca poco prima di un intervenendo del presidente sulla campagna vaccinale, di cui sono stati anticipati alcuni dati. Nei 150 giorni della presidenza Biden sono stati somministrate 300 milioni di dosi, con i decessi e i contagi calati di oltre il 90%. Ora il 65% degli adulti americani ha ricevuto almeno una dose di vaccino e il 55% è pienamente vaccinato.

20:24 - "Abbiamo un coordinamento migliore ma non ancora perfetto" in Europa nella gestione del Covid. Lo ha detto Angela Merkel a Berlino, in conferenza stampa con Emmanuel Macron. "Non possiamo fare come se la pandemia fosse finita", ha detto, citando le incognite dovute alla variante delta. "Dall'esempio di Lisbona si vede come la situazione possa velocemente cambiare". "Molte persone non sono ancora vaccinate. La cautela è d'obbligo. Per l'estate dovremmo poter avere di nuovo molta libertà, ma non ancora tutta la libertà". "È bello vedere che lo stadio di Monaco ha ospitato 14 mila tifosi, ma quando vedo stadi pieni in alcune città europee sono scettica sul fatto che sia la scelta giusta", ha aggiunto.

19:47 - "Sullo stato di emergenza decideremo quando saremo vicini alla scadenza". Lo ha detto il premier Mario Draghi in conferenza stampa.

19:01 - "Sul richiamo per chi è stato vaccinato con AstraZeneca sarà il Cts a doversi esprimere, è una scelta che compete alla scienza, non alla politica. Noi abbiamo scelto la strada del massimo della precauzione, anche se ricordo che in altri Paesi, come come la Gran Bretagna, si sta continuando a vaccinare con AstraZeneca". Lo ha detto Mariastella Gelmini, ministro per gli affari regionali, oggi a Torino.

18:22 - Il bollettino del ministero della Salute registra 1.147 nuovi contagi su 216.026 tamponi processati (antigenici e molecolari). I decessi sono 35 in un giorno. Calano ricoveri ordinari (-208, ora 2.680) e terapie intensive (-28, ora 416). Il tasso di positività è allo 0,5%.

17:44 - In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 907924 (+2.321). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 68494 (+77) rispetto a ieri. Non sono stati registrati decessi. Questi sono i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria. 

17:28 - Sono 107 i nuovi casi di Covid 19 in Campania nelle ultime 24 ore, di cui 29 sintomatici, su 6.926 tamponi molecolari. I tamponi antigenici sono 5.869. I deceduti sono 8, 4 nelle ultime 48 ore e 4  in precedenza ma registrati ieri. Dei 656 posti letto di terapia intensiva, ne sono occupati 22; dei 3.160 posti letto di degenza, compresi quelli da privati, ne sono occupati 314. 

16:31 - "Il Next Generation EU, con 750 miliardi di fondi da spendere entro il 2026, rappresenta un'occasione unica per rispondere alle sfide. Italia e Spagna ne sono i due principali beneficiari, per un totale di 270 miliardi. Ma i piani nazionali di ripresa e resilienza non sono solo un insieme di numeri, obiettivi e scadenze. Sono emblematici di un'idea condivisa di futuro". Lo dice il premier Mario Draghi intervenendo al foro di dialogo italo-spagnolo.

16:30 - "Italia e Spagna non sono solo unite da profondi legami storici, politici e culturali. Sono partner strategici negli ambiziosi progetti che abbiamo davanti in Europa. La transizione ecologica, la digitalizzazione, la trasformazione delle nostre città. Insieme a Francia, Germania, e gli altri Stati membri vogliamo costruire un'Unione europea più moderna, competitiva e solidale. Che superi le tradizionali divisioni tra Nord e Sud, e si mostri unita nel confronto con le altre potenze globali del nostro tempo". Lo dice il premier Mario Draghi intervenendo al foro di dialogo italo-spagnolo.

16:07 - L'ordinanza che impone l'obbligo di 5 giorni di quarantena (oltre al tampone) per chi arriva in Italia dalla Gran Bretagna sarà in vigore da lunedì 21 giugno. Lo precisa il ministero della Salute, dopo una prima comunicazione secondo cui sarebbe entrata in vigore già domani.

15:31 - "Fra il 19 luglio e il 5 agosto ci sarà l'apertura straordinaria di 100.000 slot per i ragazzi dai 12 ai 18 anni per garantire una dose prima delle partenze di agosto e la seconda prima del rientro a scuola a settembre". Lo ha detto il coordinatore della campagna vaccinale della Lombardia, Guido Bertolaso, nel corso di un punto stampa sulle vaccinazioni anti-Covid in Lombardia.

15:12 - Gli esperti ci dicono che quasi sicuramente dovremo fare una terza dose, un richiamo a distanza di un po' di tempo da quando ci hanno vaccinato con la seconda". Lo afferma il presidente dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini in merito all'andamento della campagna vaccinale anti-Covid. "Abbiamo superato le 3,3 milioni di dosi somministrate in regione", sottolinea. 

14:38 - Sono complessivamente 74570 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 25 nuovi casi (di età compresa tra 5 e 89 anni). Il bilancio dei pazienti deceduti non registra nessun nuovo caso e resta fermo a 2507. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 70786 dimessi/guariti (+50 rispetto a ieri). Il tasso di positività calcolato sulla somma tra
tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 0.5%.

14:00 - "Abbiamo ancora da vaccinare in modo importante la categoria tra i 12 e i 20 anni che ancora non si è prenotata con i ritmi sperati. Ma pensiamo che questo timore e sfiducia nel corso delle settimane andrà a calare e ci stiamo organizzando". Lo ha detto il consulente per la campagna vaccinale della Regione Lombardia, Guido Bertolaso, durante una conferenza stampa

13:30Anche l'Italia ha iniziato a distribuire i certificati Covid UE per viaggiare senza restrizioni nel Vecchio Continente. Ne dà notizia la Commissione europea. "Ciao Italia, benvenuta nel certificato Covid europeo!", scrive su Twitter un portavoce UE, sottolineando che il nostro Paese ha iniziato a rilasciare i documenti questa settimana insieme al Belgio e al Portogallo. Sono sedici gli Stati membri già collegati alla piattaforma con settimane d'anticipo rispetto alla scadenza del primo luglio. All'appello mancano ancora, tra gli altri, la Francia e i Paesi Bassi

13:00 - "Se siamo all'aperto possiamo fare a meno della mascherina, ma bisogna tenerla in tasca perché bisogna metterla nel caso non sia possibile mantenere la distanza, soprattutto quando non siamo con nostri congiunti". Così il direttore sanitario dello Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, a margine della visita del Commissario per l'Emergenza Covid, Francesco Figliuolo

12:30 - "La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen sarà martedì prossimo in Italia" nell'ambito dell'approvazione da parte di Bruxelles dei piani di Recovery. Lo ha detto Dana Spinant una portavoce della Commissione europea

12:00 Sull'ipotesi di un blocco dei voli dalla Gran Bretagna, "molto dipenderà per la decisione la certezza o meno che la variante Delta non eluda i vaccini a nostra disposizione: questo è il nodo vero, perché se elude i nostri vaccini allora è chiaro che un blocco dei voli dalla Gran Bretagna potrebbe essere necessario". Così il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri.

11:30 - "Si riuniranno oggi come sempre avviene il venerdì la cabina di regia, il Cts, e sarò chiamato a firmare delle ordinanze. Oggi sono ordinanze che ci fanno fare un altro passo in avanti: il 99% dell'Italia grazie a queste ordinanze arriverà in zona bianca". Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza intervenendo al convegno al Senato "Idee in pratica: per una sanità attenta alle differenze di sesso e genere". "E' un dato incoraggiante - ha sottolineato - figlio anche di una campagna di vaccinazione che sta conseguendo risultati molto importanti e rilevanti. Ieri oltre 570mila dosi, un risultato incoraggiante.

10:57 - Il sindaco di Mosca, Serghei Sobyanin, ha annunciato nuove restrizioni per combattere l'aumento dei contagi a Mosca. In particolare saranno vietati eventi con più "di 1.000 persone", saranno chiuse "le sale da ballo" e "le zone riservate ai tifosi di Euro 2020". Inoltre si partirà subito con l'esperimento di alcuni ristoranti accessibili solo a chi si è già vaccinato.

10:33 - "Una persona su due è stata vaccinata in Germania con una prima dose, e quasi una su tre ha ricevuto una protezione completa". Lo ha detto il ministro della Salute tedesco, Jens Spahn, in conferenza stampa a Berlino. La prima dose è stata somministrata infatti a 41,5 milioni di persone, e quindi al 50,1 % della popolazione. Il 29,6% ha ricevuto anche la seconda dose.

10:10 - L'Rt passa da 0,68 della scorsa settimana a 0,69, un lievissimo aumento che secondo gli esperti della cabina di regia fa giudicare ancora stabile l'indice di trasmissibilità delle infezioni da COVID-19 in Italia. Continua invece netta la riduzione dell'incidenza, uno dei valori chiave per le decisioni sulle misure, che scende ancora a circa 16.7 casi ogni 100 mila abitanti aggiornato a ieri, rispetto a 25 di 7 giorni fa. Sono, secondo quanto si apprende, i dati contenuti nella bozza di monitoraggio Iss-Ministero della Salute, ora all'esame della cabina di regia, che saranno presentati oggi.

09:44 - Il numero di decessi legati al COVID-19 nel mondo ha superato i 4 milioni. È quanto risulta da una stima di Reuters, la quale sottolinea che, se grazie alla campagna vaccinale l'epidemia sta arretrando in Usa ed Europa, molte nazioni non hanno sufficienti dosi del siero, con la variante Delta che sta diventando quella dominante nel mondo. Reuters osserva inoltre che "è servito un anno perché il numero di vittime del COVID-19 toccasse quota 2 milioni ma gli altri 2 milioni sono stati registrati in appena 166 giorni". I primi cinque Paesi per numero totale di decessi sono Usa, Brasile, India, Russia e Messico, i quali da soli contano per circa la metà dei decessi totali. Le nazioni con il maggior numero di morti pro capite sono Perù, Ungheria, Bosnia e Repubblica Ceca.

09:21 - "Essere riusciti a offrire una dose di vaccino" contro il COVID-19 "meno di 200 giorni dopo l'inizio della campagna è una delle più grandi conquiste del nostro Paese". Lo scrive su Twitter il Premier britannico Boris Johnson per rimarcare il fatto che da oggi nel Regno Unito si possono prenotare per un vaccino contro il coronavirus tutte le persone dai 18 anni in su. "Non so come ringraziare tutti coloro che sono impegnati in questo straordinario sforzo collettivo per salvare vite umane. Adesso finiamo il lavoro, per favore vaccinatevi", ha scritto ancora il Primo Ministro.

09:00 - Secondo quanto riportato da Sky TG 24. se i dati dovessero migliorare ulteriomente, il Governo starebbe pensando di togliere le mascherine dal 15 luglio, ovviamente solo se all'aria aperta. 

08:40 - Sono 44.431.586 le dosi di vaccino contro il COVID-19 somministrate in Italia, l'89,7% del totale di quelle consegnate, pari finora a 49.552.342 (nel dettaglio, 33.604.534 Pfizer-BioNTech, 4.538.967 Moderna, 9.666.840 Vaxzevria-AstraZeneca e 1.742.001 Janssen). Gli italiani vaccinati con entrambe le dosi sono 14.998.809, il 27,65% della popolazione over 12. È quanto si legge nel report online del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle 6.14 di oggi.