Conferenza Cicinho: "De Rossi è una grande persona. Il mio ingaggio? Non gioco per soldi" VIDEO!

21.07.2011 12:02 di Redazione Vocegiallorossa   vedi letture
Emanuele Melfi
Emanuele Melfi
© foto di Voce giallorossa

La conferenza stampa di Cicinho. Segui la diretta testuale e fotografica su Vocegiallorossa.it!

 

Sembra tu stia tornando il giocatore di qualche anno fa
"Ho già parlato con Luis Enrique e con Sabatini, mi manca solo un  anno di contratto e devo lavorare. Sono contenti di come mi sto allenando, ringrazio lo staff per la fiducia, ora inizia una nuova stagione e mi impegnerò per giocare di più".

Impressioni di Luis Enrique?
"E' una maniera diversa di allenarsi. Lavora molto sul possesso di palla, punta molto sulla tattica per cui dobbiamo impegnarci in modo da assimilare bene le nuove metodologie"

Impressioni di José Angel, Lamela e Bojan?
"Sono tre grandi giocatori e la Roma ha bisogno di grandi calciatori".

Senti che possa essere la stagione del tuo riscatto?
"Spero di sì ma devo lavorare affinché accada. Devo concetrarmi e avere sempre la testa qui, non come il passato quando ho avuto dei problemi".

Questa è una Roma più forte? E' in grado di vincere subito?
"E' difficile da dire, la Roma è sempre costruita per vincere. Vogliamo fare una grande stagione".

De Rossi?
"Noi speriamo rimanga. E' un grande calciatore e una grande persona"

Hai parlato con Sabatini?
"Sì, ci ho parlato faccia a faccia, mi ha detto quello che pensa e mi ha dato molta fiducia".

Che Roma hai ritrovato?
"Ho trovato un ambiente più felice e più organizzato; così si lavora bene e non pensiamo ai problemi fuori del campo".

Hai risolto i tuoi problemi?
"Sì, ora sono più felice di prima e sono più tranquillo per lavorare; prima non lavoravo al 100%, ma adesso sono più concentrato di prima".

Con Ranieri ci sono stati problemi?
"Penso che il modo in cui gioco non piacesse a Ranieri, ma ho sempre rispettato le sue scelte".

Accetteresti un ruolo secondario?
"Mi piace giocare e sono a disposizione del mister, in base a quello di cui ha bisogno. Con Spalletti non ho mai avuto problemi, anzi lo ringrazio perché mi ha portato qui. Anche con Ranieri non ci sono mai state incomprensionii. Adesso sono felice di essere tornato e spero di giocare, in che ruolo non so, ma sono pronto".

Ti piace questa tua posizione più avanzata?
"Mi piace, per le caratteristiche che ho io è meglio per me, perché posso attaccare di più, che poi è la fase in cui riesco meglio".

Ti hanno chiesto di rinnovare? Abbasseresti il tuo ingaggio eventualmente?
"Non c'è problema, non gioco per soldi ma perché mi piace. Del rinnovo non abbiamo ancora parlato, adesso devo giocare e far vedere che sono un giocatore diverso, ma non avrei alcun problema ad abbassarmi l'ingaggio".

Cicinho