OLIMPICO - Nainggolan: "Potremmo scrivere libri sugli episodi delle gare passate. Domani dipenderà da noi". VIDEO!

10.04.2018 09:44 di Luca d'Alessandro Twitter:    vedi letture
Fonte: dall'inviato Alessandro Carducci, trascrizione a cura di Luca d'Alessandro
OLIMPICO - Nainggolan: "Potremmo scrivere libri sugli episodi delle gare passate. Domani dipenderà da noi". VIDEO!
© foto di Alessandro Carducci

Presso la sala stampa dello Stadio Olimpico,è andata in scena la conferenza stampa alla vigilia del match di ritorno dei quarti di finale di Champions League, Roma-Barcellona. Protagonisti sono stati il tecnico dei giallorossi Eusebio Di Francesco e Radja Nainggolan. Vocegiallorossa.it ha seguito live l'evento, fornendo la trascrizione in tempo reale dei protagonisti ed essendo in diretta sul profilo Instagram del sito.

Non ci sei stato all'andata, come hai visto la partita?
"Siamo stati sfortunati con episodi a favore non dati. Speriamo di fare una bella partita, con la speranza di fare qualcosa d'importante". 

Hai l'ossessione della vittoria?
"Fino a oggi è così. Per chi mi conosce ho sempre giocato per vincere. A volte scelgo la strada più difficile. Sarebbe più facile in una grande squadra. Ho scelto questa piazza anche per questo, ma prima o poi bisogna vincere qualcosa. Se lo merita la piazza di Roma". 

Qualità del centrocampo della Roma da contrapporre a quello del Barcellona:
"Faccio il giocatore, dovresti chiederlo all'allenatore. Non ho visto questa differenza nella gara di andata. Abbiamo fatto un'ottima partita sul palleggio. Siamo stati sfortunati sugli episodi, che alla fine fanno la differenza. Speriamo di commettere pochi errori e di sfruttare le nostre occasioni". 

Percentuali di rimonta?
"Non solo quanta percentuale abbiamo. Occasioni di fare gol ne abbiamo avute tante all'andata, anche contro la Fiorentina. Come ha detto il mister dobbiamo essere più cattivi sotto porta. Dobbiamo entrare in campo convinti di poter far male anche a una squadra forte come il Barcellona". 

Come ti senti?
"Prima di Bologna ero vicino al 100%, poi c'è stato questo problema. Sto lavorando di più da solo per esserci. Contro il Barcellona non ho voluto giocare perché non potevo spingere al massimo e ho lasciato spazio a chi stava meglio di me. Adesso sto di nuovo meglio". 

Arbitri condizionati in Europa?
"Se stiamo sempre a parlare degli episodi sulle partite perse in passato potremmo scrivere libri. Penso alla partita di domani, concentrarci. Dipenderà da noi, la concentrazione è più su quello". 

Ti senti un giocatore che giocherebbe titolare nel Barcellona?
"Penso che giocare questa partita è un sogno da bambino. Ogni squadra è costruita a proprio modo. Non so se giocherei. Sono soddisfatto della mia carriera. Ho sempre dato il massimo. Non tocca a me. (Interviene Di Francesco: "Per me Radja potrebbe giocare benissimo in una grande squadra e domani ci deve dimostrare di essere un grande giocatore e si deve prendere questa responsabilità. Vi assicuro che ha enormi potenzialità e deve trascinare i suoi compagni domani".