Cambio Campo - Montalcini: "Per la Roma è la partita giusta per rilanciarsi. Il Crotone poteva fare di più, la stagione è fallimentare"

09.05.2021 15:15 di Danilo Budite Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Danilo Budite
Cambio Campo - Montalcini: "Per la Roma è la partita giusta per rilanciarsi. Il Crotone poteva fare di più, la stagione è fallimentare"
Vocegiallorossa.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Torna l'appuntamento con "Cambio Campo", la rubrica di Vocegiallorossa.it nella quale, prima di ogni partita della Roma, vi proponiamo un'intervista ad un giornalista che segue la squadra avversaria.

L’ospite di oggi è Vincenzo Montalcini de Il quotidiano del sud, con il quale abbiamo parlato di Roma-Crotone.

Che partita si aspetta? Come si affronteranno tatticamente le due squadre?
"Il Crotone potrebbe cambiare tantissimo, a Cosmi non è piaciuto l'atteggiamento di alcuni calciatori nell'ultima gara e potrebbero esserci diversi giovani in campo come Cuomo e Rojas. La squadra ormai pensa a chiudere nel migliore dei modi il campionato, sta pensando al futuro e chi scenderà in campo vorrà farlo per una riconferma l'anno prossimo. La Roma viene dalla vittoria col Manchester, che ha dato morale in un periodo non facile, nonostante l'eliminazione".

Si aspettava di più dalla stagione del Crotone? O l’organico non era all’altezza della Serie A?
"Mi aspettavo di più, forse si è perso troppo tempo nel tenere Stroppa e nello sperare in una svolta. C'erano però segnali, soprattutto a livello difensivo, di una squadra non adatta alla Serie A e il Crotone non è mai riuscito a essere in corsa per la salvezza. Delle varie squadre del Crotone che hanno affrontato la Serie A questa forse era la più attrezzata, ma nel primo anno il Crotone si è salvato, nel secondo è retrocesso all'ultima giornata e questa è stata una stagione fallimentare".

Tra i giocatori del Crotone, chi merita la riconferma in A?
"Sicuramente i due calciatori copertina sono Messias e Simy. Fare così tanti gol in una squadra retrocessa con quattro turni di anticipo non è facile. Messias ha dimostato di poter giocare con qualsiasi squadra, non ha l'età dalla sua visto che ha già 30 anni, ma è un ragazzo interessante che può ricoprire più ruoli con una tecnica e una velocità incredibile. Gli altri non hanno dimostrato di poter rimanere in Serie A".

All’Olimpico vedremo secondo lei un Crotone agguerrito, desideroso di fare bella figura contro una grande, o una squadra che ormai ha staccato la spina?
"La squadra ci proverà, non ha particolari assilli e potrà giocare spensierata. Davanti qualcosa farà, ma dietro concede sempre qualcosa. L'errore difensivo non manca mai".

Al contrario si aspetta una Roma in ripresa dopo la vittoria col Manchester o la squadra distratta delle ultime uscite di campionato?
"La Roma deve rilanciarsi, è la partita giusta. Una vittoria può dare morale, dopo Manchester, per affrontare al meglio l'ultima parte di campionato".