Cambio Campo - Martini: “Sarà una partita aperta e divertente, con De Rossi la Roma può lottare per il quarto posto. Huijsen? Ci sarà solo qualche fischio”

18.02.2024 17:10 di Emiliano Tomasini Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Emiliano Tomasini
Cambio Campo - Martini: “Sarà una partita aperta e divertente, con De Rossi la Roma può lottare per il quarto posto. Huijsen? Ci sarà solo qualche fischio”
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Torna l'appuntamento con "Cambio Campo", la rubrica di Vocegiallorossa.it nella quale, prima di ogni partita della Roma, vi proponiamo un'intervista ad un giornalista che segue la squadra avversaria.

L’ospite di oggi è Stefano Martini, giornalista di TuttoFrosinone con il quale abbiamo parlato di Frosinone-Roma.

Dopo un buon inizio di campionato, il Frosinone ha avuto un calo dei risultati. Come mai? Cosa sta mancando?
“Sì, è vero. C’è stato un ottimo avvio, anche al di sopra delle aspettative, e poi un forte calo di rendimento. Sicuramente gli infortuni hanno pesato, perché il Frosinone si è trovato a giocare col 4-3-3 per due mesi senza avere due terzini di ruolo e questo ha influito. I tanti infortuni in difesa e un calendario complicato hanno pesato nei risultati, nonostante spesso la prestazione della squadra ci sia comunque stata”.

Come è il clima nell'ambiente e nella squadra? C'è più fiducia o preoccupazione?
“Per il momento, c'è ancora speranza e ottimismo. Il Frosinone viaggia con la media di un punto a partita e così facendo a fine campionato dovrebbe centrare la salvezza. Sicuramente gli ultimi mesi non sono stati semplici, ma contro le dirette concorrenti per la salvezza la squadra ha sempre fatto bella figura e spesso portato a casa l'intera posta in palio”.

Tutti parlano di Soulé, Turati, Kaio, mentre si parla pochissimo di Mazzitelli. Sta facendo un grande campionato, ma soprattutto sembra un giocatore molto importante in campo. Anche se ormai grandicello, potrebbe essere pronto per una big secondo te?
“Concordo, è diventato un giocatore importante sia dentro che fuori il campo. La fascia da capitano lo ha fatto maturare tanto e con Di Francesco è diventato un centrocampista totale, un giocatore che trovi in tutte le zone del campo e fa sempre la cosa giusta. È un trascinatore, potrebbe fare il salto in una big”.

Che partita ti aspetti? Il Frosinone aspetterà la Roma o proverà a fare la sua partita?
“Il Frosinone per indole non sa difendere basso e aspettare. Di Francesco ha dato una filosofia chiara ai suoi anche in base alle caratteristiche dei calciatori a sua disposizione. Mi aspetto una partita aperta e divertente, con due squadre che proveranno ad imporre il proprio gioco”.

Come vedi la Roma di De Rossi? Può arrivare in Champions secondo te?
“L'impatto di De Rossi è stato importante. Da subito ha conquistato risultati e sicuramente anche a livello di gioco la squadra sembra aver giovato del suo arrivo. Credo che, se riuscirà a mantenere una continuità di risultati, potrà lottare per la Champions”.

Credi ci sarà un'accoglienza particolare per Huijsen dopo che un mese fa ha preferito la Roma al Frosinone?
“Penso che qualche fischio da parte del pubblico ci sarà, ma niente di eclatante”.