Cambio Campo - Ancona: “L’Inter senza Brozovic perde tantissimo, sarà dura contro una Roma in forma. Dybala avrebbe fatto comodo”

01.10.2022 16:00 di Emiliano Tomasini Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Emiliano Tomasini
Cambio Campo - Ancona: “L’Inter senza Brozovic perde tantissimo, sarà dura contro una Roma in forma. Dybala avrebbe fatto comodo”
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Torna l'appuntamento con "Cambio Campo", la rubrica di Vocegiallorossa.it nella quale, prima di ogni partita della Roma, vi proponiamo un'intervista ad un giornalista che segue la squadra avversaria.

L’ospite di oggi è Adriano Ancona del Corriere dello Sport, con il quale abbiamo parlato di Inter-Roma.

Un inizio di stagione difficile per l’Inter, cosa sta mancando? Quanta responsabilità è di Inzaghi?
“Inzaghi ha fatto capire qual è il problema principale: i giocatori pensano per sé e non alla squadra. L’allenatore sa però di essere a rischio. L’inizio è stato difficile, ma non così tanto negativo. Anche guardando alla classifica, l’Inter non è che sia così indietro rispetto alle altre. Sono arrivate troppe sconfitte in questo inizio, poi però sicuramente ci sono delle attenuanti, su tutte l’infortunio di Lukaku. Ora anche lo stop di Brozovic non è certamente d’aiuto. Inzaghi deve riuscire a sopperire alle loro assenze”.

L’obiettivo è sempre lo scudetto o un posto in Champions si può considerare un buon risultato?
“Lo scudetto è ancora l’obiettivo, la distanza dalle prime non è assolutamente ampia. Ovviamente l’obiettivo minimo è un posto in Champions, da quello non si può prescindere. Lo scorso anno lo scudetto non è arrivato per pochissimo. In estate è uscito Perisic, ma è arrivato Lukaku, che però ha giocato pochissimo fino ad ora. Direi che in generale il mercato è stato quindi positivo, la squadra si è rinforzata. Alcuni giocatori però non stanno giocando ai loro livelli, penso a Skriniar, Bastoni e Barella, che stanno andando un po’ ad intermittenza. L’Inter poi dipende completamente da Brozovic, quando lui non è in partita, la squadra fa fatica”.

L’avventura di Mkhitaryan all’Inter non è iniziata bene. Come mai? Senza Brozovic può esserci più spazio per lui?
“Mkhitaryan è il vice-Calhanoglu. Ha giocato da titolare in campionato solo contro l’Udinese e – dopo essere stato ammonito – è stato tolto al trentesimo in maniera grottesca. Il suo ruolo è definito, è uno dei primi ricambi dalla panchina, è un’alternativa molto importante. Quando entra può portare qualità ed esperienza. È innegabile però che in questo suo inizio non abbia ancora brillato, deve ancora svelarsi”.

A proposito dei cambi di Mkhitaryan e Bastoni dopo appena 30 minuti contro l’Udinese, questa situazione rischia di lasciare strascichi? Soprattutto il difensore è apparso molto arrabbiato:
“Inzaghi questi cambi per le ammonizioni li ha sempre fatti. Poi li ha tolti anche perché la squadra stava facendo male, dopo il gol del vantaggio la squadra aveva staccato la spina. In qualche modo però lui dovrà rivedere alcune sue convinzioni e apportare qualche cambiamento. I cambi per le ammonizioni li ha fatti anche quando la squadra vinceva, ovviamente questa cosa viene acuita quando i risultati non arrivano”.

Anche Zanetti ha ammesso che l’Inter ha cercato Dybala in estate. È il giocatore che manca alla squadra di Inzaghi o no?
“Un Dybala così avrebbe fatto molto comodo anche all’Inter. L’inizio con la Roma è stato molto positivo e sicuramente - viste anche le difficoltà dell’Inter - sarebbe stato utile anche per Inzaghi. È un’occasione persa per l’Inter, che non prendendolo ha permesso anche alla Roma di rinforzarsi”.

Lo scorso anno l’Inter ha vinto tre partite su tre contro la Roma. Che match ti aspetti oggi?
“La Roma è una squadra che ha molta qualità in avanti. C’è Dybala, ma ci sono anche Zaniolo e Pellegrini. Zaniolo è preziosissimo, quando è in giornata è imprendibile. La Roma è anche in buone condizioni, molti giocatori hanno recuperato durante la sosta. L’Inter invece deve far fronte ancora ad alcune assenze e sarà la prima partita da marzo 2022 senza Brozovic in campo dal primo minuto. La squadra di Inzaghi ha perso lo scudetto per le partite giocate senza il croato, bisognerà quindi vedere Asllani come si comporterà, ma non sarà facile sostituire Brozovic. Per il momento quindi vedo meglio la Roma dell’Inter”.