Milan-Cassano: i motivi dell'addio

06.07.2011 11:48 di Paolo Vaccaro   vedi letture
Fonte: Milanews.it, Tuttomercatoweb.com
Milan-Cassano: i motivi dell'addio
Vocegiallorossa.it
© foto di Roberto Gabriele

Antonio Cassano, il Milan e la voglia di nazionale. I tre fattori sono uno strettamente legato all'altro. Il talento di Bari Vecchia, arrivato a gennaio senza esborsi astronomici dalla Sampdoria, ha dato un contributo importante, sia in termini di assist che di gol, alla conquista dello scudetto numero 18 da parte dei rossoneri mantenendo immutata la considerazione di Cesare Prandelli che, nonostante il ruolo non di primo piano, lo ha sempre convocato. Le parole dello stesso Commissario Tecnico però, che ha annunciato che convocherà solo chi sarà titolare nella propria squadra di club, hanno fatto suonare il campanello d'allarme perché Fantantonio non ha il posto in squadra assicurato e, nelle gerarchie di Allegri, se si considera Robinho un'alternativa a Pato, è la terza scelta dopo i due brasiliani. L'Europeo di Polonia e Ucraina può essere l'ultima occasione per diventare il vero leader della nazionale ed è per questo che, probabilmente, entro la fine del mercato, qualora il reparto offensivo non dovesse essere sfoltito, si potrebbe trovare una soluzione diversa dal Milan per consentirgli di giocare con continuità.