Spezia, Verde: "Dopo la rovesciata con la Lazio mi ha scritto Maicon, all'Olimpico ho dato tutto quello che mi è mancato in giallorosso"

23.05.2021 14:45 di Danilo Budite Twitter:    vedi letture
Spezia, Verde: "Dopo la rovesciata con la Lazio mi ha scritto Maicon, all'Olimpico ho dato tutto quello che mi è mancato in giallorosso"
Vocegiallorossa.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

L'attaccante dello Spezia, Daniele Verde, ha parlato ai microfoni di Calciomercato.com

Il suo gol più bello è stato sicuramente quella rovesciata alla Lazio: ci racconta cosa le è passato in mente?
"In allenamento pensavamo a tutto tranne che alla salvezza. Scherzavamo e ridevamo, così ogni volta che arrivava un cross di un terzino io provavo sempre la rovesciata. In settimana è tutto più facile, non senti la pressione. Quel giorno è arrivato questo cross di Fares che conoscendolo ero sicuro non avrei potuto colpirla di testa altrimenti il pallone si sarebbe alzato a campanile, così dentro di me mi sono sentito di provare questa rovesciata, al massimo sarebbe finita in curva. Invece è andata bene, e ancora oggi non ci credo a quello che ho fatto".

Ha sentito qualche ex compagno della Roma dopo quel gol?
"Mi ha scritto Maicon, una delle persone più buone che ho conosciuto in vita mia. Mi ha fatto i complimenti così come me li ha fatti Reina a fine partita. Mi ha fatto molto piacere che il portiere avversario si sia complimentato".

Con Maicon siete rimasti amici?
"Sì, ogni tanto ci sentiamo. Scherzando gli dico di venire a giocare qui a La Spezia, lui ridendo mi dice di parlarne col direttore".

Quest'anno due gol alla Roma e uno alla Lazio all'Olimpico: quando torna in quello stadio è una sentenza.
"Ho dato tutto quello che mi è mancato quando ho giocato lì in giallorosso. Non è un caso che ho segnato tre reti proprio in quello stadio, per me giocare all'Olimpico è sempre un'emozione, quando entro me lo immagino pieno come quando c'ero io".