Parma, Manenti: "Mi piace la gestione tecnica della Roma"

13.02.2015 18:11 di Alfonso Cerani   vedi letture
Fonte: Retesport.it
Parma, Manenti: "Mi piace la gestione tecnica della Roma"
Vocegiallorossa.it
© foto di Luca Bargellini

Il neo Presdiente del Parma Giampietro Manenti è intervenuto sulle frequenze di Rete Sport a due giorni dalla sfida contro la Roma, non lesinando complimenti alla squadra di Garcia. Ecco le sue parole: “Siamo molto sereni, abbiamo fatto le cose con criterio. Sapevamo che sarebbe stato complesso, ma abbiamo preso di petto la situazione. Abbiamo iniziato mercoledì, oggi è solo venerdì e ci siamo portati avanti di molto il lavoro.

La squadra è serena, composta da professionisti seri. Capiscono che siamo in un momento delicato e tenteremo di compiere il miracolo. Ma penso che ci riusciamo. Mercoledì non sembrava un gruppo allo sbando, in dieci ha lottato per tutta la partita e verremo a Roma per fare una buona partita. Non ho mai pensato di lasciar perdere, ora stiamo aspettando il passaggio delle cariche. Quando prenderemo in mano la situazione saremo più rasserenati. Ora abbiamo queste scadenze, poi lavoreremo con più calma. L'entusiasmo è tantissimo, la passione per il calcio ci ha spinto a compiere questo passo. Cercare di fare bene in un mondo in cui non va molto bene. Abbiamo idee innovative e speriamo di metterle in pratica: il nostro obiettivo è tornare ad alti livelli. Sapete meglio di me che il calcio è strano, la palla è rotonda ma l'idea è quella.

Leonardi? Con Leonardi ne discuteremo. Si è prodigato moltissimo per questo passaggio e conosce bene la situazione attuale. Rimarrà il tempo che riterrà opportuno rimanere. Donadoni? Professionista serio, non ci è mai balenata un'idea diversa se non andare avanti con Donadoni.
La Roma è un problema, ora però noi siamo fiduciosi di fare bella figura. A me piace molto la gestione tecnica, ha professionisti di altissimo livello. Secondo me il calcio italiano è passato da altissimi livelli all'appiattimento attuale. Prima con Inghilterra, Germania e Spagna si poteva combattere ad armi pari, ora un po' meno. Ma è tutto il sistema calcio che non funziona.
Lotito? Non voglio commentare. Stiamo lavorando su cose più importanti".