L'avversario - Il Verona di Mandorlini

26.09.2014 17:30 di Andrea Fondato   vedi letture
L'avversario - Il Verona di Mandorlini
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Dopo la vittoria al Tardini di Parma, la Roma torna all’Olimpico per affrontare il Verona di Andrea Mandorlini.

NUMERI - Ottimo avvio in questa stagione per il Verona: 8 punti in 4 giornate con 5 gol realizzati e 3 subiti. I gialloblu in trasferta fino ad ora hanno ottenuto 4 punti con la vittoria contro il Torino e il pareggio a Bergamo contro l’Atalanta. Il miglior marcatore di questo inizio di stagione è Artur Ionita con due reti.

PRECEDENTI - Sono 25 i precedenti giocati all’Olimpico fra Roma e Hellas Verona in Serie A con 17 vittorie contro le 2 dei veneti, 6 invece i pareggi. Lo anno il Verona, neo promosso, arrivò all’Olimpico alla seconda giornata dopo aver battuto il Milan in casa. La partita terminò 3-0 per i giallorossi con l’autorete di Cacciatore e gol di Pjanic e Ljajic.

ALLENATORE - Andrea Mandorlini inizia la sua carriera da allenatore a 33 anni con il Manzanese cambiando poi diverse panchine tra cui Ravenna, Triestina, Spezia e Vicenza. Nel 2003 approda in Serie A alla guida dell’Atalanta. Verrà esonerato alla quattordicesima giornata. Dopo le esperienze sulle panchine di Bologna, Padova, Siena e Sassuolo, nel 2009 viene chiamato per allenare il Cluj con il quale vincerà il campionato rumeno, la coppa di lega e la Supercoppa. Nel 2010 viene chiamato per guidare il Verona dove trascorre 4 stagioni ottenendo una promozione in Serie A e un decimo posto nella massima serie.

CURIOSITÀ - Lo scorso anno la partita tra Roma e Verona si giocò senza il supporto della Curva Sud, che venne squalificata a causa di cori contro Mario Balotelli nell’ultima partita della stagione 2012/2013 contro il Napoli. Il caso ha voluto che tutti e tre i gol della Roma siano stati segnati sotto la Curva Nord che invece era aperta.

PROBABILE FORMAZIONE - Per la partita all’Olimpico Mandorlini potrebbe schierare una formazione speculare a quella di Garcia. Gollini in porta; linea difensiva a quattro con Marques e Rafael Marquez coppia centrale, Moras e Agostini sulle fasce; centrocampo a tre con Tachtsidis, Obbadi e Ionita; tridente di attacco con Gomez e Jankovic esterni Toni punta centrale.

VERONA (4-3-3): Gollini; Moras, Marquez, Marques, Agostini; Obbadi, Tachtsidis, Ionita; Gomez, Toni, Jankovic.