Juventus, Buffon: "Tra noi e la Roma nessuna differenza"

05.10.2014 21:01 di Claudio Lollobrigida Twitter:    vedi letture
Juventus, Buffon: "Tra noi e la Roma nessuna differenza"
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Buffon a Sky Sport

"Stasera si è cponfermato che tra Juve e Roma non ci sono differenza, le squadre hanno dato vita a un'altalena di emozioni. E' passato tanto da quando abbiamo espugnsto l'Olimpico mettendo in chiaro di essere i più forti. Ora è un altro anno, entrambe ci siamo rinforzate e credo che stasera lo abbiamo visto. La Roma rispetto agli slti ha una consapevolezza diversa, è più forte avendo acquistato gicoatori d qualità ed esperienza. Così è normale che il gap si sia appianato del tutto. L'arbitro? Non spetta a me valutarli, non si possono metrtere in discussione le qualità di Rocchi". 

Buffon a JTV

"E' stata una sfida molto emozionante, con una girandola di situazioni nervose e di gol incredibile, un risultato poi che abbiamo conquistato nei minuti finali, quindi meglio di così ai fini del gioco e del risultato non poteva andare. E' chiaro che in alcuni momenti, secondo me, i contenuti agonistici sono andati un po' troppo fuori le righe e come dico sempre è un dispiacere perchè siamo due squadre talmente forti, talmente belle da vedere che sarebbe molto carino vedere parlare solo di quello che si è visto in campo e dei contenuti tecnici. Noi sappiamo qual è il nostro valore e anche qual è il valore delle nostre avversarie, in questo caso la Roma, che è simile al nostro. E' normale che siamo solo alla sesta gara di campionato, abbiamo vinto una partita sicuramente importante, però non vuol dire niente. vedendo i valori della Roma, credo che fino alla fine sarà un bel testa a testa e poi vincerà chi se lo meriterà di più e chi lo vorrà di più. "Sicuramente credo che qualcosina rispetto al passato sia cambiata nel modo di giocare, di interpretare le gare, anche da parte di qualche singolo giocatore. Mi riferisco al Tevez di turno che viene sovente a prendere palla lontano dalla porta per poi puntare e scorrazzare in avanti. Per cui sicuramente qualche cambiamento c'è stato. La cosa che non è cambiata ed è l'aspetto più importante, è la mentalità, la voglia di non perdere, anzi, possibilmente di vincere, e la consapevolezza di essere forti, di voler lavorare sempre più duro per poter cercare di migliorarci. Negli ultimi 20 minuti abbiamo osato e proposto un forcing finale alla ricerca di questa vittoria. E' chiaro che probabilmente non ci speravamo in cuor nostro perchè sembrava che il risultato si incanalasse nella parità e invece siamo stati premiati"