Juventus, Allegri: "È stata una bella partita in cui abbiamo concesso poco. Nel finale bravi a difenderci"

22.12.2018 22:49 di Simone Ducci Twitter:    vedi letture
Juventus, Allegri: "È stata una bella partita in cui abbiamo concesso poco. Nel finale bravi a difenderci"
Vocegiallorossa.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Allegri a DAZN a fine partita

"Stiamo facendo buone cose, ma ancora non abbiamo vinto niente. L'importante è finire quest'anno davanti al Napoli con un po' di vantaggio. Questa sera è stata una partita bella, quando c'era da soffrire i ragazzi lo hanno fatto nel modo ordinato. Dall'altra parte abbiamo trovato un portiere che ha fatto delle buone parate, direi che nel complesso la squadra ha fatto una buona partita. La squadra ha iniziato forte, è stata una sua richiesta? Dovevamo mettere pressione alla Roma, visto anche il momento che sta vivendo dal punto di vista psicologico. Abbiamo avuto situazioni in cui potevamo fare meglio, accelerando i tempi della manovra mettendoli in difficoltà. Nel secondo tempo hanno avuto più possesso, ma noi più occasioni, credo che non abbiamo concesso niente. Mandzukic insostituibile? È un giocatore importante, sia al livello fisico che tecnico, quando si abbassa a centrocampo ci dà una grande mano, è un giocatore straordinario. L'Atletico? Bisogna farsi trovare pronti, mancano tanti mesi, ora abbiamo altri impegni, come la Supercoppa e la Coppa Italia. Prima della Champions ci sono tante altre partite da giocare. Dybala non felice del cambio, ma è felice del suo impegno? Ha fatto una buona partita, è normale che sia uscito arrabbiato ma ho fatto scelte diverse. Oggi ha fatto una delle sue migliori partite."

Allegri a Sky Sport a fine partita

“Non abbiamo raggiunto ancora alcun traguardo. Non possiamo vincere il campionato a dicembre. 57 punti non servirebbero neanche per entrare in Champions. Ci vuole calma. La prestazione? La gara è stata equilibrata fino al gol poi loro sono andati in difficoltà. Pjanic ha sbagliato qualcosa e Olsen ha fatto due grandi parate. Abbiamo difeso in modo ordinato contro una Roma con giocatori buoni. Dybala? Capisco che poteva essere arrabbiato, ha fatto una buona gara. Avevo bisogno di tenere palla nella loro metà campo. Avevo bisogno di un calciatore con caratteristiche diverse da Paulo. Lui ha fatto una bella prestazione. Lui ci dà sviluppo di gioco. Se Ronaldo riposerà a Bergamo? C’è il 50% delle possibilità. Risulta sempre decisivo, anche sul gol di Costa ha fatto una bella giocata. Pochi gol subiti all’improvviso? Già a Firenze abbiamo spaccato 3-4 volte la squadra senza accompagnare. Ci Spaccavamo e potevamo diventare vulnerabili. Difendere bene non è semplice. Loro hanno lavorato bene, c’è da migliorare. Quando c’è da difendere, bisogna farlo con cuore e umiltà. Questo ci vuole nei 95’ di una partita. Siamo migliorati quando non abbiamo la palla. Se la Juve provoca frustrazione negli avversari? Può darsi, non lo so. Ci vogliono tante qualità per raggiungere gli obiettivi. L’umiltà è la qualità che serve di più. Troppo bassi a un certo punto? Abbiamo sfruttato male qualche contropiede. Anche difendere bassi fa parte della partita, bisogna farlo bene. La seconda finale di Champions l’abbiamo persa perché abbiamo difeso male. Più solidità dietro e più spazio avanti? Quando non hai palla devi difendere bene. Ho fatto l’esempio della finale perché il Real difese in modo straordinario. Non c’è vergogna nel lanciare via la palla. Quando si cerca tanto il bel gioco a volte lo si paga. Anche quest’anno il campionato lo vincerà la miglior difesa. Chi metto in panchina tra Dybala, Mandzukic, Ronaldo e Del Piero? I tre davanti stanno giocando perché c’è disponibilità. Poi magari Mandzukic ti dà più equilibrio e fisicità. Se non c’è disponibilità non si vincono le partite”.

Allegri in zona mista

"Nel campionato ci sono diverse partite che finiscono 1-0. La Juventus ha fatto una buona partita contro una buona Roma, nel secondo tempo abbiamo avuto più palleggio mettendo in difficoltà la Roma ma non chiudendo la partita. Nel finale tutta la squadra ha capito che era il momento di difendersi tutta insieme, non è vergogna ma è senso di responsabilità. Mandzukic? Stiamo tutti bene, lui è un generoso che allo stesso tempo molto tecnico. Dybala scontento della sostituzione? Ha fatto una buona partita, l'ho tolto perché in quel momento mi servivano i centimetri in campo e di uno che da solo portasse via la palla dalla nostra area. Ronaldo a Bergamo? Vediamo quale salterà tra la prossima e quella contro la Sampdoria".

Allegri a Radio Rai 

"Non è semplice vincere, la Roma aveva voglia di fare una bella partita. Nella ripresa hanno fatto meglio del primo, anche se abbiamo concesso poco. La squadra ha fatto un ottima partita. I ragazzi sono stati bravi a difendere nel modo giusto, potevamo concretizzare meglio qualche contropiede. Il Napoli sta facendo un grandissimo campionato, dobbiamo continuare a fare punti. Andiamo a Bergamo, contro un'Atalanta che in casa non fa sconti: sarà dura. L'Atletico Madrid? È una bella squadra, per arrivare in fondo vanno affrontate tutte le più forti. Mandzukic è un generoso, sia sotto l'aspetto fisico che quello tecnico. Sono contento di averlo a disposizione".

Allegri a RMC Sport

"I ragazzi hanno fatto una buona partita contro una buona Roma. Dopo l'1-0 non abbiamo chiuso la partita e poi c'è stata una reazione da parte loro. Mandzukic? Stiamo tutti bene. Mario è generoso e stasera ha fatto una bella partita come i compagni. Ha capito che quando si difende va fatto tutti insieme. Dybala? Ha fatto una buona partita ma non potevo togliere centimetri mentre avevo bisogno di un altro giocatore e l'ho cambiato. Ronaldo riposerà a Bergamo?Vediamo. Una delle prossime due partite si metterà a disposizione".

Allegri a JTV

"È una Juve dei record? I ragazzi hanno fatto una bella partita, contro una buona Roma. Quando c'era da difendere abbiamo difeso molto bene, senza concedere niente. Potevamo fare il 2-0, abbiamo trovato un portiere che stasera ha parato molto, però era importante portare a casa la vittoria. Mandzukic e Dybala? Paulo stasera ha fatto una bella partita, poi l'ho tolto in quel momento perché Mandzukic e Ronaldo mi potevano servire nelle palle inattive per la statura, Douglas Costa in quel momento poteva portare la palla da un'altra parte. Il sacrificato a 12-15 minuti dalla fine è stato Paulo che aveva fatto una bella partita. Pochi rischi in difesa? La squadra ha difeso bene, perché portare a casa i risultati, quando c'è da difendere, bisogna difendere bene. Se ho qualche piccolo rimpianto per il primo tempo? È stato uno dei più belli della stagione. È stato un bel primo tempo dove potevamo fare il 2-0, soprattutto dopo l'1-0 quando loro sono andati un pochino in difficoltà sotto la nostra pressione. Abbiamo avuto un paio di situazioni dove bisognava gestire meglio e sfruttare meglio l'ultimo passaggio, l'abbiamo un pochino ritardato. Nel secondo tempo loro hanno avuto più palleggio e  noi diverse occasioni. Più contento del sesto clean sheet in campionato o più impensierito dal fatto che dovevamo farne due-tre? No, durante il campionato ci sono diverse partite che devi vincere 1-0, stasera era una di quelle. Direi che abbiamo avuto occasioni, la squadra sta anche bene fisicamente, ora ci dobbiamo preparare per mercoledì".

Allegri in conferenza stampa

"Mandzukic? Non si può prescindere da tutti quelli che ho a disposizione. Per portare a casa le vittorie abbiamo fatto un passo in avanti facendo una buona fase difensiva. Tutti si mettono a disposizione. Ci si deve aiutare l'un con l'altro. I difensori non possono reggere da soli l'avversario. C'è bisogno di tutti. Non ci si deve vergognare. La squadra ha rischiato di essere solo bella lasciando aspetti importanti per vincere. Si deve continuare cosi da vincere qualcosa a fine stagione. I record non ti danno niente, non ti danno trofei. Gol sbagliati? Stasera c'è stato Olsen che ha fatto grandi parate. Ha fatto difficoltà sull'1-0. Dovevamo fare meglio l'ultimo passaggio. Ci sono momenti della partita belli e meno belli. L'importante è che si giochi da squadra. I ragazzi sono disponibili e umili". Campionato italiano?. "Il Napoli viaggia a ritmi importanti, la squadra salvezza è alta. E' un campionato difficile, in Europa è un altro calcio. Le squadre devono darsi un colpo a testa. De Sciglio? "Io Mattia lo conoscevo già, l'ho allenato al Milan. I giocatori quando sono bravi sono bravi. Qui si è rigenerato è tornato ad acquisire certezze. Ho 4 terzini di alto livello più Cuadrado e sono molto contento di lui". Su Juan decideremo lunedì se operarlo o meno".