Inter, Vecino: "Siamo stati bravi a rimanere in partita e siamo stati premiati"

26.08.2017 23:36 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Inter, Vecino: "Siamo stati bravi a rimanere in partita e siamo stati premiati"
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Vecino a Premium Sport

“Abbiamo battuto in trasferta una squadra fortissima e quindi penso che possiamo dire la nostra in campionato. Non abbiamo mai mollato e questa è una squadra forte, siamo stati bravi a rimanere in partita e siamo stati premiati. Questo tipo di vittorie ti danno maggiore consapevolezza, siamo ancora all’inizio e dobbiamo chiedere a noi stessi sempre di più, dobbiamo essere continui, se non lo facciamo ogni domenica è difficile”.

Vecino a Inter Channel

"Sono contento, soprattutto per una vittoria importante contro una grande squadra. Ma siamo solo all'inizio. L'esultanza? Ho salutato Perisic che ha fatto una bella giocata, ha avuto un grande merito. Lottiamo tutti insieme. Borja Valero o Gagliardini? È chiaro che hanno caratteristiche differenti, ma la differenza è stata che la Roma ha pressato meno nel secondo tempo e per noi è stato più facile. Il gesto del gol? Lo faccio sempre quando segno, cerco tra il pubblico quelli che mi seguono. Oggi all'Olimpico c'era un mio amico. Cosa ci ha suggerito Spalletti a livello tattico? Vogliamo muovere la palla con velocità per creare maggiori difficoltà. Non volevamo dare spazio alla Roma, soprattutto sull'esterno".

Vecino a Sky Sport

“La fiducia dell'allenatore è importante, poi ci sono giocatori importanti. Io metto a disposizione le mie caratteristiche per fare cose importanti. Gli attaccanti come Icardi ti garantiscono un vantaggio. Sono sempre una linea di passaggio e per i difensori difendere chi è dietro le spalle è la cosa più complicata. Quando poi arriva palla a lui o a Perisic fanno male, noi dobbiamo poi sfruttare le occasioni. Dove possiamo arrivare? Non è giusto porre dei limiti, abbiamo iniziato bene, continuiamo così. Dove posso migliorare? Sicuramente nell'ultimo passaggio, uscire palla al piede mi viene bene. Voglio far fare gol ai compagni. Uruguay tecnico? Stanno venendo fuori giocatori più tecnici che fisici, questo è solo un bene”.

Vecino in zona mista 

"Ci sono state diverse situazioni importanti, sapevamo che giocavamo contro una squadra forte, nel secondo tempo abbiamo trovato più facilmente il trequartista per fare male. Quando la palla arrivava a Candreva facevamo male e secondo me è stata qui la chiave. Nel primo tempo abbiamo fatto più fatica. La posizione di Borja Valero? Non lo so, a centrocampo siamo tanti è vero, io mi metto a disposizione poi il mister decide dove utilizzarci, guardando le caratteristiche di ognuno e degli avversari. Lottare per i primi posti? Speriamo, con un Icardi così è più facile, ha iniziato bene noi dobbiamo aiutarlo a segnare sempre".