Fiorentina, Montella: "La Roma è forte e si è rinforzata. Pizarro? Per adesso non può giocare"

29.08.2014 17:21 di Marco Rossi Mercanti   vedi letture
Fonte: firenzeviola.it
Fiorentina, Montella: "La Roma è forte e si è rinforzata. Pizarro? Per adesso non può giocare"
Vocegiallorossa.it
© foto di Giacomo Morini

Il tecnico della Fiorentina Vincenzo Montella ha parlato in conferenza stampa, alla vigilia del match contro la Roma. Queste le sue dichiarazioni riportate da firenzeviola.it:

"Cuadrado? Sono felicissimo di questa cosa, per me è sempre stato un giocare della Fiorentina. Lo avevamo anche lo scorso anno però...Fiorentina più forte? Sarà il campo a dirlo, anche le altre squadre si sono rinforzate: abbiamo qualche convinzione in più. Dobbiamo trasformare questa energia in fattore positivo. Mercato? Qualcosa possiamo fare ancora per migliorare: io cerco sempre di trovare dei difetti e non mi accontento mai della squadra a disposizione. Lavoro sempre per ottenere qualcosa in più. Tante sconfitte con la Roma? In 5 partite con loro solo in una abbiamo perso nettamente. La Roma è forte, lo scorso anno ha avuto una media scudetto e si è rafforzata. Iturbe è un giocatore che garantisce imprevedibilità e gioca nello stretto. Obiettivi? Io mi voglio migliorare sempre. Europa League? Eravamo favoriti per essere testa di serie, vedremo cosa dirà il campo. Rossi? Non so quando possa tornare, saranno gli eventi a dirci come comportarci con lui. Mi dispiace molto per il ragazzo. Che Fiorentina vedremo? Sarà una squadra che esalterà le caratteristiche dei giocatori. Gomez? È cresciuto molto, ma da lui mi aspetto ancora di più. Babacar? Mi piace moltissimo, ha delle pause di concentrazione ma può migliorare ancora molto. Le motivazioni di Cuadrado? È lo stesso giocatore dell'anno scorso, non mi preoccupa affatto. Pizarro? Non è ancora in condizioni ottimali, per adesso non può giocare ma confido in lui. Lazzari? Ha delle caratteristiche che potrebbero farci comodo. Marin? L'ho visto poco, ancora non ha utilizzato la palla. Vedremo un po' quando lavorerà con gli altri".