Fiorentina, Italiano: "Gonzalez? Sta bene e verrà convocato, ma vediamo domani. Sarà una partita importante per entrambe"

09.12.2023 16:03 di Marco Campanella Twitter:    vedi letture
Fiorentina, Italiano: "Gonzalez? Sta bene e verrà convocato, ma vediamo domani. Sarà una partita importante per entrambe"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico De Luca

Vincenzo Italiano ha parlato alla vigilia di Roma-Fiorentina. Ecco le parole del tecnico viola ai canali ufficiali del club fiorentino:

Che gara si aspetta?
"Partita importante per entrambe le squadre. Ci ritroviamo in zone alte della classifica e sono chiaramente punti importanti. Ci teniamo a far bene, sappiamo che andremo ad affrontare una squadra di altissimo livello. Siamo però reduci da qualche buon risultato e qualche ottima prestazione, quindi dovremo cercare di avere quella continuità che spesso ci manca. Cercheremo di dare quel balzo mentale che può darci tanto in classifica".

Terrà conto della fatica in Coppa Italia nelle sue scelte?
"Abbiamo avuto questo turno di coppa, siamo contenti di aver superato il turno in una partita che alla fine si è rivelata tosta. Sono stati 120′ davvero faticosi, abbiamo da gestire alcuni ragazzi che devono smaltire questa fatica. Vediamo domani, ma abbiamo dimostrato di avere un gruppo che sa di essere coinvolto e che dà il massimo. Sono sicuro che chi scenderà in campo farà di tutto per mettere a dura prova questa Roma”.

Le condizioni di Nico Gonzalez?
“Nico rientra, è tra i convocati, ha fatto qualche giorno a parte e oggi ha un po’ accelerato. Sta discretamente bene, vediamo domani. Quegli allenamenti che non ha svolto con la squadra non gli hanno fatto perdere di condizione perché di condizione ne ha, però vediamo un po’ perché abbiamo ancora tanti impegni e gestiremo con calma il tutto”.

L'ambiente?
“Sappiamo di andare ad affrontare una squadra trascinata dal pubblico. L’Olimpico è uno stadio che canta dal primo all’ultimo minuto, dando una grossa mano alla propria squadra. Da parte nostra ci vuole grande personalità e spirito battagliero. Bisogna mettere in difficoltà la Roma dove si può. Conosciamo i loro punti di forza, sappiamo anche cosa dobbiamo fare quando abbiamo la palla. L’importante è giocare bene, perché solo così si può venir fuori con un risultato positivo da uno stadio del genere e contro una squadra così forte”.