Testare Mkhitaryan con l'Atalanta per averlo al meglio contro il Manchester United

21.04.2021 17:45 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Testare Mkhitaryan con l'Atalanta per averlo al meglio contro il Manchester United
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La Super League è ovviamente l’argomento del momento nel mondo del calcio, ma per la Roma – che si è schierata ufficialmente contro - è ora di concentrarsi esclusivamente sul campo. Domani alle 18:30, infatti, gli uomini di Fonseca saranno impegnati nella difficile sfida casalinga contro la lanciatissima Atalanta, galvanizzata dall’1-0 inferto alla Juventus, che rafforza ulteriormente la loro terza posizione.

La Roma, nonostante abbia evidentemente la testa alla semifinale di Europa League contro il Manchester United, dovrà scendere in campo in qualche modo motivata se vorrà fare risultato contro una squadra che non batte in casa addirittura dal 2014. Essendo un big match, l’auspicio è che Fonseca, a differenza di quanto visto contro Bologna e Torino, possa limitare il turnover ovviamente contando sulle risorse a disposizione, con tanti assenti per infortunio.

Tra i calciatori che vedremo in campo dall’inizio ci sarà Henrikh Mkhitaryan, il cui principale obiettivo è quello di ritrovare una forma accettabile prima della data cerchiata in rosso del 29 aprile.

Nel corso della stagione, infatti, l’armeno è stato indubbiamente tra gli uomini che maggiormente hanno inciso in casa Roma. D’altronde, i numeri sono dalla sua parte. Guardando solamente al campionato, Mkhitaryan è a un passo dalla “doppia doppia cifra”, avendo segnato 9 gol e confezionato 9 assist, entrando quindi in 18 reti. Uno score ancor migliore se consideriamo l’Europa League, dove l’armeno ha inciso un po’ meno con un gol e due partite, sebbene sia stato maggiormente gestito da Fonseca.

Il 7 marzo scorso, durante la sfida contro il Genoa, Mkhitaryan è dovuto uscire per una lesione muscolare al polpaccio destro, che lo ha tenuto fuori per un mese, rientrando negli ultimi 22’ della sfida contro il Bologna vinta 1-0. Schierato titolare nel ritorno dei quarti di finale di Europa League contro l’Ajax, Mkhitaryan è apparso poco brillante, pur dando il suo contributo con il passaggio per Calafiori, il quale poi ha fornito l’assist (con deviazione di Gravenberch) per l’importante gol dell’1-1 di Dzeko.

Con il Torino, Fonseca gli ha risparmiato i primi 45’, ma il suo ingresso nella ripresa non ha spostato gli equilibri, con la Roma poi crollata per 3-1 e il numero 77 mostratosi ancora indietro fisicamente. Tuttavia, per recuperare quanto prima la condizione, l’unica soluzione è quella di giocare il più possibile.

Indubbiamente, si prospetta una gara complicata per il calciatore, che dovrà affrontare i giocatori orobici che fisicamente sembrano sempre avere un passo in più rispetto agli avversari. Al contrario, però, proprio questa tipologia di incontro può giocare a favore di Mkhitaryan, dal momento che sarà importante per capire a che livello di condizione sarà.

Contro il Manchester United, infatti, servirà il miglior Mkhitaryan per provare ad arginare un ostacolo che appare insormontabile. Il test con l’Atalanta, dunque, può essere un buon viatico per la super sfida europea, che potrebbe essere per certi versi simile a quella contro i bergamaschi che, come i Red Devils, hanno nell’intensità il loro punto di forza.

Prossima partita: Roma-Atalanta, giovedì 22 aprile ore 18:30
Probabile formazione (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Ibanez; Karsdorp, Villar, Veretout, Calafiori; Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko.
Ballottaggi: Calafiori/Bruno Peres.
In dubbio: -
Diffidati: Mancini, Veretout.
Squalificati: Diawara.
Indisponibili: Zaniolo (rottura legamento crociato ginocchio sinistro), Kumbulla (distorsione al ginocchio sinistro), El Shaarawy (lesione al flessore destro), Smalling (problema al ginocchio sinistro), Spinazzola (risentimento muscolare quadricipite coscia sinistra), Pedro (lesione di primo grado al flessore della coscia destra).