Roma-Wolfsberg - I duelli del match

12.12.2019 17:00 di Alessandro Pau   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Roma-Wolfsberg - I duelli del match

Stasera allo Stadio Olimpico Roma e Wolfsberg si affronteranno nell'ultima giornata del Girone J di Europa League. Se gli austriaci sono già fuori dalla competizione, i giallorossi cercheranno a tutti i costi di fare risultato per poter portare a casa la qualificazione ai sedicesimi di finale. Vocegiallorossa.it vi propone, come di consueto, i duelli che decideranno la sfida.

MANCINI-WEISSMAN - Nonostante le ottime prestazioni, da quando Diawara è tornato a disposizione di mister Fonseca, Gianluca Mancini è stato dirottato di nuovo nel suo ruolo ideale, quello di difensore centrale. All’andata disputò tutti i 90 minuti proprio al fianco di Fazio, componendo la stessa linea difensiva che vedremo stasera. Identico sarà anche lo schieramento offensivo della squadra di Struber, col duo Waissman e Niangbo. Il primo, sarà il principale rivale di Mancini, il quale dovrà gestire attentamente tutti i palloni che arriveranno dalle sue parti, per evitare di complicare una situazione abbastanza favorevole. L’attaccante israeliano potrebbe comunque infastidire una retroguardia giallorossa votata all’attacco, in cerca di gol per blindare il risultato.

SPINAZZOLA-NOVAK - All’andata diedero vita ad una sfida di altissima intensità: Spinazzola e Novak sono pronti a ripetersi anche stasera, compiendo le loro scorribande sulle fasce laterali dell’Olimpico. Il terzino giallorosso riuscì anche a trovare il gol, seppur fortuito, nella trasferta in terra austriaca. Manifesto, questo, della spiccata indole offensiva dell’ex Juve, che spesso va ad aggiungersi alle sortite offensive, raddoppiando e creando interessanti spazi per infilare la retroguardia avversaria. Dal canto suo, Novak, se è vero che dovrà limitare le azioni di Spinazzola, è altrettanto vero che cercherà di fare la stessa identica cosa sotto la curva opposta. Quest’anno le fasce si stanno dimostrando un’arma importantissima per la Roma, ed anche stasera, probabilmente, potrebbero esserlo.

DIAWARA-LIENDL - Il trequartista austriaco nella gara d’andata segnò un gran gol dalla distanza, fissando il punteggio sull’1-1, che rimase invariato fino al triplice fischio del direttore di gara. Forse, fu troppo lo spazio lasciato al calciatore del Wolfsberg, capace di coordinarsi molto bene in un fazzoletto di campo. La Roma stasera non dovrà commettere lo stesso errore, cercando di non lasciare mai libero il numero 10. Per questo, Amadou Diawara, alla ricerca di conferme dopo le recenti ottime prestazioni, sarà incaricato di ingabbiare Liendl e limitare il più possibile le sue giocate. Dai suoi piedi potrebbero nascere le più importanti occasioni ospiti, dunque il compito del guineano assume una rilevanza fondamentale.