Pellegrini e Veretout squalificati. Villar dal 1' contro l'Udinese?

Paulo Fonseca deve fare i conti con le squalifiche di Pellegrini e Veretout a centrocampo. Ipotesi Villar dal primo minuto contro l'Udinese
01.07.2020 09:16 di Alessandro Paoli Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Alessandro Paoli
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Pellegrini e Veretout squalificati. Villar dal 1' contro l'Udinese?

Si può dire che la Roma, dopo la sconfitta in trasferta 2-0 contro il Milan (reti del croato Ante Rebić al 76' e del turco Hakan Çalhanoğlu all'86'), sia in emergenza a centrocampo? La risposta è: sì!

I giallorossi, che hanno incassato la quarta sconfitta fuori casa in campionato, saranno costretti, a causa delle ammonizioni maturate durante il match contro i rossoneri, a fare a meno sia del francese Jordan Veretout che di Lorenzo Pellegrini. Due assenze pesanti, alle quali il tecnico Paulo Fonseca dovrà sopperire nel prossimo incontro, in programma giovedì 2 luglio alle ore 21:45, contro l'Udinese di Luca Gotti (sconfitta 3-2 in casa dall'Atalanta di Gian Piero Gasperini in questo turno).

A causa di tali defezioni, il tecnico giallorosso sarà costretto ad attingere dalla panchina. Se Javier Pastore, visto dal primo minuto nella gara contro la Sampdoria, sembra il sostituto naturale di Lorenzo Pellegrini (al quale è subentrato, al minuto 81, proprio contro il Milan a San Siro), per quanto riguarda Jordan Veretout, l'indiziato a prenderne il posto, al fianco di Bryan Cristante o Amadou Diawara (più plausibile il primo rispetto al secondo, prestazioni alla mano) potrebbe essere presumibilmente Gonzalo Villar.

Il centrocampista spagnolo, classe '98, arrivato lo scorso 30 gennaio dall'Elche, formazione militante ne LaLiga SmartBank (seconda divisione spagnola), potrebbe tornare a vestire la maglia da titolare a distanza di 123 giorni (l'ultima volta è stata il 1° marzo contro il Cagliari, nella vittoria esterna per 4-3 della Roma). Villar, che per dinamismo e qualità (ricezione e trasmissione del pallone) è il più vicino a Veretout, rappresenta, al momento, la scelta più indicata anche se l'idea di un centrocampo più "robusto" con i già citati Cristante e Diawara insieme, a supporto di Pastore trequartista, non è affatto da scartare. Insomma, nonostante le assenze, le opzioni ci sono e Fonseca, intento a leccarsi le ferite dopo la sconfitta di Milano, sarà chiamato a trovare, in questo particolare momento della stagione, quella più giusta per la sua Roma.