"Pastore jogador especial": il riscatto del Flaco per non deludere Fonseca

01.10.2019 20:47 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
"Pastore jogador especial": il riscatto del Flaco per non deludere Fonseca

Come auspicato nel post gara della sfida contro l’Atalanta, la Roma si è prontamente riscattata con la vittoria di misura, ma nel complesso meritata, nella trasferta di Lecce. Prima di pensare al Cagliari, prossimo avversario in Serie A nella settima giornata che precede la sosta per le nazionali, gli uomini di Fonseca saranno impegnati nella trasferta europea contro il Wolfsberg, che si giocherà a Graz perché la “Lavanttal-Arena” degli avversari giallorossi non è a norma con i dettami imposti dalla UEFA.

Come avvenuto già per l’incontro con l’Istanbul Basaksehir, Paulo Fonseca effettuerà un po’ di turnover e, con un Lorenzo Pellegrini ai box per la frattura del quinto metatarso (due mesi per il recupero), il suo posto dietro la punta (Kalinic si candida per far rifiatare Dzeko) sarà preso da Javier Pastore.

Giunto nella Capitale un anno fa, la seconda avventura italiana del Flaco - dopo la parentesi al Palermo – si sta rivelando avara di soddisfazioni. I tanti infortuni muscolari, un modulo non congeniale alle sue caratteristiche e un rapporto non idilliaco con Di Francesco hanno caratterizzato la sua prima stagione giallorossa, chiusa con 17 presenze in tutte le competizioni e 4 reti, di cui un paio nientemeno che di tacco.

Con l’avvento di Fonseca e un ritorno definitivo al 4-2-3-1, modulo che più esalta le sue caratteristiche da trequartista, si era ipotizzato un rilancio di Pastore, evento attualmente ancora non avvenuto. Infatti, pur avendolo definito “jogador especial” (giocatore speciale) in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l’Istanbul Basaksehir, il tecnico portoghese ha utilizzato il Flaco solamente per 109’, facendolo subentrare nelle riprese di Genoa, Lazio e Sassuolo e schierandolo titolare solo contro i turchi, per poi farlo accomodare in panchina al 64’.

Le chances di vederlo in campo giovedì alle 18:55 sono piuttosto elevate e Pastore dovrà trovare le giuste motivazioni per trascinare i suoi compagni alla vittoria. Sulla carta, infatti, la trasferta di Wolfsberg – o meglio, Graz – può sembrare la più agevole ma la compagine di Gerhard Struber ha stupito all’esordio espugnando il campo del Borussia Mönchengladbach: vietato, dunque, sottovalutare l’avversario.

Infine, piccola curiosità. Nel derby del 29 settembre 2018 Pastore fu sostituito per infortunio da Pellegrini, che da quel momento gli tolse, di fatto, il posto sulla trequarti: “approfittando” paradossalmente dell’attuale stop del numero 7, il Flaco potrebbe giocare con maggiore continuità e mettere in difficoltà Fonseca nelle scelte future.

Prossima partita: Wolfsberg-Roma, giovedì 3 ottobre ore 18:55
Probabile formazione (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Fazio, Spinazzola; Cristante, Diawara; Kluivert, Pastore, Zaniolo; Kalinic.
Ballottaggi: Fazio/Jesus, Kolarov/Spinazzola, Dzeko/Kalinic.
In dubbio: Zappacosta (lesione di secondo grado al soleo).
Indisponibili: Pellegrini (frattura del quinto metatarso), Perotti (lesione miotendinea al retto femorale sinistro), Ünder (lesione bicipite femorale), Mkhitaryan (lesione tendinea all'adduttore).
Diffidati: -
Squalificati: -